Dott. Delvecchio
Dott. Delvecchio
Servizi sociali

Telecardiologia, innovazione dell’approccio tra medici e pazienti

«Le liste d’attesa si accorciano», parola del dott. Delvecchio

Abbiamo incontrato il dott. Dino Delvecchio, referente per la Medicina di famiglia della Asl/Bt, per approfondire il progetto "Telecardiologia", di cui ieri si è data testimonianza durante una conferenza stampa, riportata da Barlettalife.

Il progetto moderno e ambizioso di far effettuare l'elettrocardiogramma presso gli studi del medico di famiglia, è una scelta saggia finanziata dall'ASL. Tuttavia è ancora a livello sperimentale.
«La sperimentazione è partita su un campione di dieci studi medici nella provincia Bat; a Barletta siamo in due: il mio studio e quello del dottor Carlo Cirillo. Speriamo presto di poterlo allargare agli altri studi. Finora in tutta la provincia si sono già effettuati un centinaio di ECG con questa nuova modalità».

Il progetto si propone anche di ridurre le liste di attesa. Esiste il problema di chi ricorre a questo tipo di esame anche quando non strettamente necessario?
«Sì, è un problema generale che riguarda la diagnostica in medicine: basti pensare anche a quante radiografie o analisi di laboratorio vengono fatte anche quando non è strettamente necessario. È questo un grosso problema, una casa di sprechi per il sistema sanitario, sprechi che non ci possiamo più permettere di affrontare».

Qual è il cambiamento che si vuole segnare con questa innovazione?
«La novità non è solo nell'abbattimento delle liste d'attesa, ma va analizzata anche da un punto di vista clinico: stiamo cercando di cambiare il modello culturale della medicina e del medico di famiglia, cercando di andare incontro ai bisogni dei pazienti. Evitare che le persone si rivolgano al di fuori del proprio ambito territoriale per soddisfare il proprio bisogno di salute, trovando risposte nello studio del proprio medico di famiglia e dunque di fiducia. Inoltre, in questo modo si riesce ad intervenire più rapida su eventuali questioni cliniche di allarme: l'ECG effettuato su pazienti a rischio, può mettere in rilievo precocemente delle situazioni che poi hanno bisogno dell'intervento specialistico».

Da chi sono diagnosticati i risultati di tali esami?
«In prima battuta l'ECG viene letto dal medico di famiglia, avviando così quell'innovativo processo culturale che tale progetto si propone, facendo col tempo acquisire anche ai medici di base quelle competenze adatte alla situazione. Il referto dell'esame viene inviato in tempo reale ad un cardiologo dell'ospedale».

Cosa ne pensano i suoi colleghi cardiologi?
«Abbiamo trovato in loro piena disponibilità. Loro sono contenti anche perché in questa maniera vengono decongestionati i loro ambulatori da richieste inappropriate, quindi possono dedicarsi a casi più urgenti che meritano più attenzioni, com'è la natura del lavoro ospedaliero».
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Asl
  • Sanità
  • Intervista
  • Cardiologia
  • Asl Bt
Altri contenuti a tema
Asl Bt incontra la delegazione CGIL Asl Bt incontra la delegazione CGIL «Una risposta migliore e non precaria rispetto ad assunzioni a tempo determinato»
Sanità service e internalizzazioni, la Fp Cgil Bat manifesta davanti alla sede della Asl Sanità service e internalizzazioni, la Fp Cgil Bat manifesta davanti alla sede della Asl Appuntamento ad Andria il 17 maggio. Ileana Remini: “Gli impegni non possono essere disattesi, servono risposte certe subito”
Donati fegato e reni grazie a un 81enne di Barletta Donati fegato e reni grazie a un 81enne di Barletta In vita aveva espresso la volontà di donare gli organi
Pennetti Lab, da lunedì tamponi presso la sede di via Meucci Pennetti Lab, da lunedì tamponi presso la sede di via Meucci Tutti i contatti per richiedere maggiori informazioni
Ospedale di Bisceglie: sospesi i ricoveri Covid in due reparti. I presidi di Andria e Barletta dovranno gestirsi i loro pazienti Ospedale di Bisceglie: sospesi i ricoveri Covid in due reparti. I presidi di Andria e Barletta dovranno gestirsi i loro pazienti La decisione a firma della Dg dott.ssa Tiziana Dimatteo e del Direttore Sanitario dott. Alessandro Scelzi
Psoriasi: l'ambulatorio di Barletta è l'unico prescrittore di farmaci biologici Psoriasi: l'ambulatorio di Barletta è l'unico prescrittore di farmaci biologici «Ha permesso un controllo ottimale della malattia, con tassi di risposta e regressione molto elevati»
Pasquale Caputo, dal 6 maggio ripercorrerà le orme di suo padre Pasquale Caputo, dal 6 maggio ripercorrerà le orme di suo padre Da Barletta per raggiungere Monaco e visitare i luoghi in cui è stato prigioniero suo padre
Radiologia: il congresso medico-scientifico a Barletta Radiologia: il congresso medico-scientifico a Barletta Proseguirà sino a giovedì 5 maggio
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.