Ambiente
Ambiente
Territorio

Tavolo di coordinamento provinciale con il Parco dell'Alta Murgia

Sottoscritto in provincia il protocollo d'intesa. Attenzione della sesta provincia per il territorio

Il Presidente della Provincia di Barletta - Andria - Trani, Francesco Ventola, il Direttore del Parco Nazionale dell'Alta Murgia, Fabio Modesti, e i delegati dai Sindaci dei dieci comuni della Provincia hanno sottoscritto ieri mattina un Protocollo d'Intesa per la costituzione del Tavolo territoriale di coordinamento per la definizione di politiche condivise su temi di interesse sovra comunale riferiti al territorio della Bat.

Sarà compito del Tavolo quello di intraprendere un'attività di sensibilizzazione nei confronti dei comuni dotati di strumenti urbanistici vecchi e superati affinchè siano predisposti i nuovi Piani Urbanistici Generali, nonché di sostenere e facilitare quei comuni che li hanno già elaborati, accompagnandoli alla fase conclusiva del Pug. Altri obiettivi prioritari definiti dal Protocollo dì'Intesa consistono nel facilitare il percorso di approvazione del Piano e Regolamento del Parco Nazionale dell'Alta Murgia e nel contribuire alla fase di elaborazione del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale.

Il Tavolo territoriale istituito, di natura tecnico-politica, promuoverà inoltre azioni a sostegno delle politiche di sviluppo sovra comunale, con l'intento di verificarne potenzialità e debolezze in relazione all'ambito territoriale specifico.
«La sottoscrizione di questo Protocollo d'Intesa tra la Provincia, i comuni della Bat e il Parco Nazionale dell'Alta Murgia è un importante viatico in vista dell'approvazione del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale - ha commentato il Presidente della Provincia di Barletta - Andria - Trani, Francesco Ventola -. Il Tavolo istituito avrà il compito di acquisire tutte le informazioni utili dai dieci comuni, analizzandone ed approfondendone punti di forza e di debolezza, peculiarità ed eventuali opportunità di sviluppo, per fare in modo che sia costituito un Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale in grado di rappresentare un autentico volano per lo sviluppo del territorio della Provincia e dei singoli comuni che la compongono. E' importante - ha poi proseguito Ventola - che questo percorso sia quanto più condiviso e partecipato dagli stessi comuni: realizzare un Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale è un obiettivo per noi prioritario ma al tempo stesso molto difficile, come dimostra il fatto che in Puglia, ad oggi, solo le Province di Foggia e Lecce lo abbiano già approvato. Pertanto, solo operando in piena sintonia con gli altri soggetti istituzionali, si può ottenere il risultato sperato».

«La Provincia di Barletta - Andria - Trani interpreta il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale come una straordinaria opportunità per proporre un progetto di territorio nello spirito della sinergia e della continuità con gli esiti positivi conseguiti da altre esperienze di programmazione e pianificazione - ha invece commentato l'Assessore provinciale alla Pianificazione Territoriale Domenico Campana -. Il PTCP si orienta nella costruzione di processi partecipativi con partenariati significativi e si delinea come stimolo e supporto alla formazione di una Intelligenza Economica Territoriale finalizzata a favorire una unitarietà d'azione territoriale, attraverso la quale contribuire a migliorare l'innovazione e competitività di questo territorio nel più vasto orizzonte dei processi di globalizzazione».
  • Provincia Barletta-Andria-Trani
  • Parco nazionale dell'Alta Murgia
Altri contenuti a tema
12 Ricorso per la Barletta capoluogo unico: c'è la nuova istanza di fissazione dell'udienza Ricorso per la Barletta capoluogo unico: c'è la nuova istanza di fissazione dell'udienza Arriva la firma del sindaco Cannito, lo annuncia la Base del Comitato di Lotta Barletta Provincia
Barletta capoluogo unico, le reazioni dei sindaci di Andria e Trani Barletta capoluogo unico, le reazioni dei sindaci di Andria e Trani Bruno: «Provocazione anacronistica». Bottaro: «Solo stando uniti tra noi possiamo crescere come territorio»
Barletta capoluogo di provincia? Trani non ci sta al ricorso Barletta capoluogo di provincia? Trani non ci sta al ricorso Raimondo Lima replica alla nota della Base del comitato di lotta "Barletta provincia"
15 Ricorso per Barletta capoluogo di provincia: «Il tempo è quasi scaduto» Ricorso per Barletta capoluogo di provincia: «Il tempo è quasi scaduto» La “Base del Comitato di Lotta Barletta Provincia” si rivolge all'amministrazione comunale
Chiuse e trattate come discariche, le grotte di Minervino Murge finiscono nell'oblio Chiuse e trattate come discariche, le grotte di Minervino Murge finiscono nell'oblio Dellisanti: «Potrebbero rappresentare fonte di attrazione per il turismo speleologico»
Renato Nitti: «Bat nella prima fascia per presenza criminale nell'economia del territorio» Renato Nitti: «Bat nella prima fascia per presenza criminale nell'economia del territorio» L'allarme lanciato dal Procuratore della Repubblica di Trani nel convegno «Commercialisti, gli strumenti di protezione dai rischi di riciclaggio»
9 Cannito: «La provincia da Barletta a Trani, costi esagerati» Cannito: «La provincia da Barletta a Trani, costi esagerati» Le parole dell'ex sindaco Cosimo Cannito
Provincia, Lodispoto nomina Lorenzo Marchio Rossi e Pierpaolo Pedone vice Presidenti Provincia, Lodispoto nomina Lorenzo Marchio Rossi e Pierpaolo Pedone vice Presidenti Assegnate le deleghe ai consiglieri tranesi Federica Cuna ed Emanuele Cozzoli
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.