Sicurezza
Sicurezza
Territorio

Sicurezza, la Regione stanzia un milione di euro per la sorveglianza

I Comuni dovranno fare richiesta al Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica

Una buona notizia per i Comuni pugliesi. La Giunta regionale ha approvato le Linee Guida per la presentazione di proposte progettuali relative ad interventi volti a favorire un sistema integrato di sicurezza nell'ambito del territorio regionale. La somma stanziata per questi interventi è di 1.000.000 milione di euro, stanziato sul capitolo 802002 del bilancio approvato con L.R. 67/2017. La decisione del Governo pugliese punta a finanziare i progetti finalizzati all'attivazione di strumenti tecnici specifici per la sorveglianza degli spazi pubblici presentati dagli enti locali singoli e associati, ovvero la videosorveglianza, in modo da fornire un adeguato supporto alle amministrazioni che intendano realizzare interventi in materia di sicurezza urbana in grado di garantire un miglior controllo del territorio e forme efficaci di prevenzione.

Saranno ammessi a finanziamento i progetti in materia di politiche locali per la sicurezza urbana finalizzati all'attivazione di strumenti tecnici specifici per la sorveglianza degli spazi pubblici, con preferenza in favore di progetti che contengano interventi per la realizzazione ex novo, ed altresì interventi per l'implementazione e la sostituzione dei sistemi di videosorveglianza.

L'importo massimo del finanziamento varierà tra 50.000 e 100.000,00 euro a seconda che i Comuni, singoli o associati, abbiano un numero residenti inferiore o maggiore a 25.000 unità. Avranno priorità di finanziamento i Comuni sprovvisti di impianti di videosorveglianza. Sono finanziabili esclusivamente le spese per investimento finalizzate alla realizzazione di progetti che contengano interventi per la realizzazione ex novo, l'implementazione e la sostituzione dei sistemi di videosorveglianza. I progetti dovranno contenere una analisi dello stato generale di sicurezza che caratterizza il territorio di riferimento; una descrizione sintetica del complesso delle politiche di sicurezza promosse dall'ente che presenta il progetto; una illustrazione degli obiettivi e delle finalità perseguite attraverso il progetto per il quale si fa richiesta di finanziamento; un crono-programma procedurale e finanziario.

I Comuni dovranno richiedere preventivamente al Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica il necessario esame preliminare dei progetti per i sistemi di videosorveglianza. Il finanziamento verrà assegnato previa la formazione di graduatoria unica. I contributi concessi per i progetti vengono liquidati agli enti beneficiari con anticipazione dell'80% e la restante parte a fronte di rendicontazione complessiva dell'intero intervento.
  • Sicurezza
Altri contenuti a tema
2 Sicurezza in piazza Principe Umberto, alcuni cambiamenti a Barletta Sicurezza in piazza Principe Umberto, alcuni cambiamenti a Barletta Si è riunito il Comitato per l’ordine e la sicurezza in Prefettura dopo l'aggressione al parroco di Sant’Agostino
Sicurezza nelle campagne, Losito (IDeA): «È tempo di attivare ogni risorsa» Sicurezza nelle campagne, Losito (IDeA): «È tempo di attivare ogni risorsa» «Che fine ha fatto il progetto di coordinamento sul territorio dei Consorzi di vigilanza campestre?»
Sicurezza nella Bat, il presidente della provincia scrive al prefetto di Barletta Sicurezza nella Bat, il presidente della provincia scrive al prefetto di Barletta La denuncia del sindacato di Polizia: «Siamo pagati per servire, non per morire»
Pasqua, 25 aprile e primo maggio: controlli sui treni di Puglia Pasqua, 25 aprile e primo maggio: controlli sui treni di Puglia Intensificate le attività da parte della Polizia di Stato
Sicurezza balneare, pronta la Capitaneria di porto di Barletta Sicurezza balneare, pronta la Capitaneria di porto di Barletta Novità in vista della prossima stagione balneare
“Duathlon della Disfida 2019”, ecco tutti i divieti “Duathlon della Disfida 2019”, ecco tutti i divieti Tante le misure di sicurezza predisposte
Omicidio in pieno giorno, quanto sono sicure le strade di Barletta? Omicidio in pieno giorno, quanto sono sicure le strade di Barletta? Confronto tra forze dell'ordine e istituzioni nel comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica
2 Quasi investita da un automobilista col cellulare davanti alla scuola Quasi investita da un automobilista col cellulare davanti alla scuola Il racconto della zia: «Serve più sicurezza all'uscita da scuola»
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.