Disabilità
Disabilità
Scuola e Lavoro

Servizio Assistenza Scolastica Specialistica, una nota dalla presidenza provinciale

«Si desidera garantire la prosecuzione delle prestazioni socio educative fino al giorno 1 giugno»

«In ordine al Servizio Assistenza Scolastico Specialistica per alunni con disabilità erogato dalla Provincia di Barletta-Andria-Trani, si chiarisce che lo stesso proseguirà fino a oggi, sabato 25 maggio, con il contratto in corso» scrive in una nota l'ufficio di Presidenza della provincia Bat.

«Si specifica che, tenuto anche delle sollecitazioni pervenute dal Consiglio Provinciale e dal Vice Presidente, gli uffici con la dirigente e i funzionari stanno già procedendo ad adottare gli atti necessari a garantire la prosecuzione delle prestazioni socio educative, come da prassi, fino al giorno 1 giugno, assicurando l'assistenza per gli alunni audio lesi durante gli esami finali del ciclo scolastico».

La Provincia replica così alla nota divulgata dalla Cgil: «Cominciato male e finito peggio. È partito ad anno scolastico ormai avanzato, si interrompe con una telefonata in maniera irrituale. Parliamo del servizio di assistenza scolastica specialistica che il 22 maggio scorso per cause sconosciute si decide nella Bat di sospendere. Garantito dal gennaio del 2019, grazie al lavoro di mediazione ed incontri tra le parti, con conseguente disagio per le famiglie e per gli studenti che non hanno potuto contare dell'adeguato supporto all'interno degli istituti scolastici, il servizio si chiude prima della fine dell'anno, lasciando nell'incertezza anche gli educatori e assistenti alla comunicazione LIS.

"I nostri iscritti ci hanno comunicato che telefonicamente sia l'Ati che gestisce il servizio che alcuni dirigenti scolastici hanno annunciato che dal 24 maggio l'assistenza specialistica sarebbe stata interrotta. Un fatto assolutamente irrituale ma soprattutto evidenziamo la grave ricaduta che questa decisione avrebbe su lavoratori ed utenti. Ricordiamo che il garante dei diritti delle persone con disabilità, lo scorso anno, a proposito del servizio ASS aveva dichiarato in riferimento ad un altro territorio che il ritardo nell'avvio di fatto comportava la negazione dei diritti all'istruzione, all'inclusione, all'integrazione scolastica e sociale degli alunni disabili in violazione dei principi sanciti dalla Costituzione, dalle convenzioni internazionali e dalla legislazione vigente, nonché grave forma di discriminazione nei loro confronti", commenta Liana Abbascià, segretaria generale Fp Cgil Bat.

"Gli educatori e gli assistenti alla comunicazione LIS - ricorda la Rsa Natalina Evangelista - sono stati assunti con contratti a tempo indeterminato, part time, ciclico. Per alcuni la sospensione del lavoro è contrattualmente prevista in relazione ai mesi di luglio e di agosto per altri, assunti con contratto a tempo determinato, la scadenza è il 31 maggio. La variegata gamma contrattuale e l'atipicità di quest'anno scolastico (a causa di festività e chiusure non previste), ha costituito un serio problema nell'espletamento continuativo dello stesso, a fronte di una spiccata professionalità degli educatori che favoriscono il diritto allo studio, all'integrazione scolastica ed allo sviluppo delle autonomie".

L'interruzione anticipata del servizio ha creato confusione e disagio negli educatori che, ancora una volta, "vengono bistrattati e non rispettati nel riconoscimento dei loro diritti, costretti a vivere nella massima precarietà nonostante la condizione di lavoratori contrattualizzati", spiegano dalla Fp Cgil Bat. Per questa ragione Abbascià ha chiesto un incontro urgente e in attesa dello stesso la sospensione del provvedimento».

  • Scuola
Altri contenuti a tema
Docenti di ruolo su sostegno, UIL Scuola: «Non esiste nessun vincolo di 5 anni» Docenti di ruolo su sostegno, UIL Scuola: «Non esiste nessun vincolo di 5 anni» Segretario Generale della UIL: «È ora che il MIUR intervenga per far prevalere l'interpretazione corretta della norma»
Studenti di Barletta di nuovo a scuola dal 18 settembre Studenti di Barletta di nuovo a scuola dal 18 settembre Il calendario regionale stabilisce le date di inizio e fine, oltre alle festività, ma l'autonomia scolastica permette alcune variazioni
Scuole sicure, 41.388 euro per videosorveglianza e controllo a Barletta Scuole sicure, 41.388 euro per videosorveglianza e controllo a Barletta Siglato il protocollo in prefettura: saranno realizzate anche campagna d'informazione e sensibilizzazione
Scuola in Puglia, solo 2106 immissioni in ruolo a fronte di 5mila posti da coprire Scuola in Puglia, solo 2106 immissioni in ruolo a fronte di 5mila posti da coprire Verga (Segretario generale Uil Scuola Puglia): «Invitiamo la politica regionale ad assumere una posizione netta e di totale dissenso»
Fornitura dei libri di testo, prorogati i termini per la richiesta Fornitura dei libri di testo, prorogati i termini per la richiesta Sono stati ulteriormente prorogati alle ore 14.00 del 20 agosto 2019
Asilo nido comunale, pubblicata la graduatoria dei richiedenti Asilo nido comunale, pubblicata la graduatoria dei richiedenti È possibile consultare l'elenco sul sito comunale
Scuola incompiuta di via Morelli, Cannito accusa la Provincia Bat di inerzia Scuola incompiuta di via Morelli, Cannito accusa la Provincia Bat di inerzia Il Sindaco Cannito ha deciso di abbandonare il tavolo di confronto
La "Notte prima degli esami" è arrivata La "Notte prima degli esami" è arrivata L'indimenticabile giorno per i maturandi domani alle prese con la prima prova
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.