Tasso
Tasso
La città

Salvato a Barletta un tasso dal Nucleo di Vigilanza IFAE

L'animale è caduto accidentalmente in un manufatto di cemento in zona “Pantaniello”

Su segnalazione di un cittadino si è provveduto a soccorrere un Tasso (nome scientifico Meles meles) caduto accidentalmente, sicuramente da diversi giorni, in un manufatto di cemento in zona "Pantaniello", agro di Barletta (BT).

Sul posto sono intervenuti prontamente il responsabile del Nucleo di Vigilanza I.F.A.E. di Barletta, prof. Giuseppe Cava ed il sig. Rossano Daleno, responsabile di una associazione venatoria, i quali hanno permesso la liberazione dell'esemplare intrappolato in tale manufatto senza non poche difficoltà, e che sicuramente sarebbe andato incontro a sicura morte.Il Tasso, è un mammifero che appartiene alla famiglia dei mustelidi proprio come la donnola, la lontra e il furetto ma è il più grande in assoluto; è un animale spesso considerato pericoloso ma in realtà se non lo si disturba è assolutamente pacifico, naturalmente però, se si sente in pericolo può diventare piuttosto aggressivo e viste le sue dimensioni è meglio stargli alla larga.

Diffuso praticamente ovunque nella nostra Penisola (ad eccezione delle isole), il Tasso trascorre gran parte della sua giornata a dormire ed esce dalla sua tana solamente quando tramonta il sole.
Si tratta infatti di un animale notturno ed è per questo motivo che è piuttosto difficile riuscire a vederlo, nonostante sia diffuso in tutta Italia. Il Tasso é animale protetto dalla Legge 11/02/1992, n.157 ed è, inoltre, considerata specie protetta dalla Convenzione di Berna (L. 05/08/1981, n.503).
  • Nucleo di Vigilanza IFAE
Altri contenuti a tema
Raccolta dei tartufi, servono corsi e autorizzazioni anche nella Bat Raccolta dei tartufi, servono corsi e autorizzazioni anche nella Bat Il sollecito di Giuseppe Cava, coordinatore del nucleo IFAE
8 Grido d'allarme per il fiume Ofanto, «grave degrado ambientale» Grido d'allarme per il fiume Ofanto, «grave degrado ambientale» La denuncia del Nucleo di Vigilanza I.F.A.E.
Fiume Ofanto, «grave degrado ambientale nel parco naturale» Fiume Ofanto, «grave degrado ambientale nel parco naturale» La denuncia del Nucleo di Vigilanza I.F.A.E.
Un anno di attività virtuose, il 2014 dell'IFAE Un anno di attività virtuose, il 2014 dell'IFAE Relazione del servizi svolti dal Nucleo di Vigilanza di Barletta
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.