Ruggiero Dicorato
Ruggiero Dicorato
Politica

I soldi delle multe destinati alle opere stradali, la proposta del consigliere Dicorato

Il consigliere chiede di apporre i divieti di sosta cartacei a supporto della segnaletica verticale troppo piccola

«Uno dei primi impegni dell'amministrazione Cannito, è stato quello della lotta agli "sporcaccioni", con la conseguente speranza di poter avere una città più pulita. Sempre per tale ragione, abbiamo fortemente voluto l'introduzione dello spazzamento meccanizzato, che ha notevolmente migliorato la pulizia delle strade interessate. Di contro però, vi sono state le doglianze di diversi cittadini distratti che hanno "subito", a causa di questo servizio, la contravvenzione con annessa rimozione dell'auto (davvero troppo cara..), un salasso di circa 150,00 euro - scrive in una nota stampa il consigliere Ruggiero Dicorato».

«Molti, per tale ragione, hanno insinuato che lo spazzamento meccanizzato non è altro che un espediente del comune per fare cassa. A tal proposito, sarebbe secondo me opportuno, coadiuvare la già massiccia informazione, apponendo i divieti di sosta cartacei a supporto della segnaletica verticale che se pur a norma, è davvero troppo piccola. Arriviamo però al senso centrale di questa mia riflessione che faccio in qualità di presidente della commissione lavori pubblici e manutenzioni, che fine fanno i soldi delle multe? Il codice della strada stabilisce che gli introiti rinvenuti dai verbali, vanno all'ente per cui lavora chi ha accertato l'infrazione e quindi in questo caso, i soldi finiscono effettivamente nelle casse comunali. L'articolo 208 del C.D.S., stabilisce che di queste somme, c'è un 50%di libera disposizione e l'altro 50% è vincolato per legge a determinati usi. Ed esattamente: in maniera non inferiore a un quarto, le somme devono essere destinate ad interventi di ammodernamento, di potenziamento, di messa a norma e di manutenzione della segnaletica delle strade comunali; in misura non inferiore a un quarto della quota per il potenziamento delle attività di controllo attraverso l'acquisto di automezzi e attrezzature del corpo di polizia locale; la restante parte può essere utilizzata o per le manutenzioni e il rifacimento dei manti stradali cittadini, o a corsi didattici finalizzati all'educazione stradale o all'assunzione di lavoratori stagionali».

«Detto questo - conclude in consigliere Dicorato - dato che è compito della giunta destinare questi proventi, considerato che la condizione delle nostre strade è abbastanza deficitaria (buche, manti vetusti, strisce pedonali invisibili), chiedo al sindaco di "restituire" ai cittadini (sotto forma di strade più manutenute) quello che essi stessi hanno versato. La civiltà di una città e la qualità di un'amministrazione si identifica anche con queste azioni».
  • Multe
Altri contenuti a tema
1 Multato nonostante il pagamento del ticket, succede sul lungomare di Barletta Multato nonostante il pagamento del ticket, succede sul lungomare di Barletta La segnalazione di un lettore: «Speriamo non accada a qualche turista»
Giuseppe Basile: «Amministrazione superficiale e pressapochista, cittadini spennati» Giuseppe Basile: «Amministrazione superficiale e pressapochista, cittadini spennati» Il consigliere del Movimento 5 stelle interviene sulla problematiche dello spazzamento meccanizzato
1 Barletta a suon di multe, e io (non) pago! Barletta a suon di multe, e io (non) pago! Diffusi da Il Sole 24 Ore i dati relativi alle multe non riscosse in tutt'Italia
3 Multe da 600 euro per gli ostinati "sporcaccioni" di Barletta Multe da 600 euro per gli ostinati "sporcaccioni" di Barletta Barlettani sorpresi dalle telecamere nell'abbandono illecito di rifiuti
3 Sacchetti "selvaggi" a Barletta, scattano le sanzioni Sacchetti "selvaggi" a Barletta, scattano le sanzioni I colpevoli incastrati dalle fototrappole volute dal sindaco Cannito
31 Musica oltre mezzanotte, multe per quattro esercizi commerciali Musica oltre mezzanotte, multe per quattro esercizi commerciali Costante l'attività di monitoraggio delle forze dell'ordine
Multe e sanzioni per chi non rispetta l'ambiente Multe e sanzioni per chi non rispetta l'ambiente Parte l’agenda verde del paese, attenzione maggiore anche a Barletta
Codacons contro gli autovelox in Puglia: «Le multe sono da annullare» Codacons contro gli autovelox in Puglia: «Le multe sono da annullare» «Usato dalle amministrazioni solo per far cassa»
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.