Polizia di Stato Web
Polizia di Stato Web
Cronaca

Rapina al "Dok" in via Giuseppe De Nittis, ci sono cinque sospettati

Si tratterebbe di ragazzi di Trani, di età compresa tra i 20 e i 23 anni. Identificati grazie ad alcune testimonianze e condotti presso il Commissariato di Barletta

Avrebbero un'identità e dei volti gli autori della rapina commessa nella serata di martedì 11 dicembre, intorno alle 19.30, presso il supermercato "Dok" nel centro di Barletta, in via Giuseppe De Nittis. Sarebbero state infatti individuate grazie alla collaborazione di alcuni testimoni le persone sospettate per l'efferato furto. Si tratterebbe di cinque giovani di Trani, di età compresa tra i 20 e i 23 anni, tutti con fedina penale "sporca" meno uno. Il furto, durato meno di due minuti durante i quali i ladri hanno sottratto denaro dal registratore di cassa e da una cassa interna, minacciando con una pistola e taglierini il direttore del supermarket e le cassiere presenti, avrebbe fruttato all'incirca 3000 euro. I rapinatori hanno buttato a terra durante l'atto criminoso anche le minuterie accanto alle stesse casse, spiccioli e vari altri oggetti.

Secondo la ricostruzione operata dalle Forze dell'Ordine, i cinque avrebbero preso il largo su due moto, rispettivamente una Vespa "50" e un Liberty Piaggio. Durante la fuga uno dei malviventi ha però perso il registratore di cassa, atto notato da alcuni testimoni che l'hanno presto segnalato alla Polizia della Sezione di Barletta. Prontamente, attraverso il confronto con le targhe dei veicoli, gli ufficiali sono risaliti all'identità dei proprietari del mezzo. I due ciclomotori sono stati ritrovati nella giornata di ieri nelle vicinanze di uno stabile alla periferia di Trani. All'interno dell'edificio i poliziotti hanno rinvenuto anche calzamaglie di nylon simili a quelle usate durante la rapina.

A qualche ora di distanza, quattro giovani sono stati invece all'interno di un appartamento di proprietà dell'intestatario del ciclomotore: all'interno dell'abitazione anche diverse monete, probabilmente facenti parte del bottino ricavato dalla rapina presso il supermercato nel centro di Barletta. I cinque giovani sono stati condotti presso il Commissariato di Barletta, dove sono stati identificati e sottoposti a interrogatorio. Si attendono novità nelle prossime ore.
  • Rapina
  • Polizia municipale
  • Commissariato di Pubblica Sicurezza
Altri contenuti a tema
Segue un'anziana nel sottopassaggio di via Milano, poi la rapina Segue un'anziana nel sottopassaggio di via Milano, poi la rapina Arrestato un barlettano di 27 anni: la donna è stata spinta per terra per rubarle la borsa
Abbandono rifiuti, sanzionati gli autori dalla Polizia locale Abbandono rifiuti, sanzionati gli autori dalla Polizia locale La nota dell'amministrazione comunale
Scassinato distributore h24 a Barletta stanotte Scassinato distributore h24 a Barletta stanotte I responsabili sarebbero stati tre soggetti a volto coperto
Commissariato di Barletta aperto l’1 maggio per servizio passaporti Commissariato di Barletta aperto l’1 maggio per servizio passaporti Disposizione del Questore
Controlli sui mezzi pesanti, in azione la Polizia locale di Barletta Controlli sui mezzi pesanti, in azione la Polizia locale di Barletta Durante le verifiche, gli agenti hanno scoperto diverse anomalie ad un mezzo: ritirata la patente all'autotrasportatore
Rapina a distributore di benzina armati di fucile allo svincolo Barletta sud Rapina a distributore di benzina armati di fucile allo svincolo Barletta sud È avvenuto nella scorsa notte
Scappa senza prestare soccorso, arrestato dalla Polizia locale di Barletta Scappa senza prestare soccorso, arrestato dalla Polizia locale di Barletta L'incidente si è verificato al sottovia Pertini
Furto di un motociclo sventato dalla Polizia locale in via Barbarisco Furto di un motociclo sventato dalla Polizia locale in via Barbarisco L'intervento degli agenti ha scoraggiato i ladri che si sono dati alla fuga
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.