Intercity
Intercity
Territorio

Raddoppio del binario sulla tratta Corato-Barletta

Progetto finanziato con 180 milioni di euro. Entro l’estate partiranno le gare d’appalto

Superato l'ultimo passaggio per la realizzazione del grande progetto di raddoppio del binario sulla tratta Corato – Barletta, finanziato con 180 milioni di euro del Programma Operativo F.E.S.R. Puglia2007-2013. «La Commissione europea ci ha formalizzato il parere positivo sulla validità tecnica e la sostenibilità economica del progetto. Entro l'estate partiranno le gare d'appalto e la prima interesserà Andria». Così l'assessore alle infrastrutture strategiche e mobilità Guglielmo Minervini. Il soggetto attuatore dell'intervento è la Ferrotranviaria, il progetto prevede in dettaglio il raddoppio per 13 km del binario sulla tratta Corato – Barletta; l'interramento della ferrovia nell'abitato di Andria per 2,9 km, di cui una zona di circa 460 metri in galleria, con tre nuove fermate, la realizzazione di parcheggi di scambio intermodali dislocati in prossimità di 11 stazioni/fermate ferroviarie che offriranno circa 2000 posti auto, l'eliminazione di 13 passaggi a livello e l'interconnessione con la Rete Ferroviaria Italiana nelle stazioni di Bari centrale e Barletta. Sette i comuni interessati direttamente dall'intervento: Barletta, Andria, Corato, Ruvo, Terlizzi, Bitonto e Bari.

«Sarà un progetto - spiega Minervini - destinato a incidere in modo profondo su tutto il sistema regionale, i lavori realizzati a Barletta permetteranno ad esempio l'interconnessione della rete delle Ferrovie del nord barese con quella di Trenitalia e quindi l'accesso diretto alla nuova stazione ferroviaria dell'aeroporto anche da parte dei cittadini della Capitanata». Si comincerà dalla stazione di Andria sud per poi procedere all'interramento dei binari e per lotti funzionali ai lavori lungo lalinea. «Ci saranno ricadute urbanistiche importanti – conclude Minervini - Ricuciremo la frattura nel capoluogo della Bat creata dai binari ma anche nelle altre città con la realizzazione di parcheggi di interscambio offriremo a una quota crescente di pugliesi, che progressivamente si stanno spostando sul trasporto pubblico, nuove opportunità con treni più frequenti e servizi più efficienti grazie al raddoppio della linea».
  • Trenitalia
  • Stazione ferroviaria
  • Lavori pubblici
Altri contenuti a tema
5 Rotatoria in via Vittorio Veneto, ordinanza dell'ufficio traffico Rotatoria in via Vittorio Veneto, ordinanza dell'ufficio traffico Da oggi il via ai lavori
Sottovia via Andria, manca poco all'apertura di via Milite Ignoto Sottovia via Andria, manca poco all'apertura di via Milite Ignoto Previste modifiche anche alla segnaletica orizzontale e verticale
Treni, anche a Barletta modifiche alla circolazione ferroviaria dal 3 al 17 marzo Treni, anche a Barletta modifiche alla circolazione ferroviaria dal 3 al 17 marzo Previsti lavori straordinari nella stazione di Polignano a Mare
Continuano i lavori di rifacimento del manto stradale Continuano i lavori di rifacimento del manto stradale Ecco le strade attualmente interessate
La Barletta-Bari tra le linee ferroviarie peggiori in Italia La Barletta-Bari tra le linee ferroviarie peggiori in Italia Lo stabilisce il Rapporto Pendolaria di Legambiente
2 Cambio epocale in via Andria: ecco il sottovia, e dopo? Cambio epocale in via Andria: ecco il sottovia, e dopo? Ufficialmente aperto al transito ieri mattina. Pro e contro di un'opera che la città aspettava da più di 20 anni
16 «Stazione di Barletta vietata ai disabili, chiesti a RFI i tempi della realizzazione dell’ascensore sul primo binario» «Stazione di Barletta vietata ai disabili, chiesti a RFI i tempi della realizzazione dell’ascensore sul primo binario» La nota della parlamentare di Fratelli d'Italia, Mariangela Matera
A inizio febbraio al via il cantiere per la scuola materna in via Tatò A inizio febbraio al via il cantiere per la scuola materna in via Tatò Ecco come apparirà il progetto: lo annuncia il sindaco Cannito
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.