Pillole
Pillole
Cronaca

Prescrivevano farmaci con ricette false, maxi truffa al Servizio Sanitario Nazionale

Molti farmaci sono stati rinvenuti tra i rifiuti o bruciati in campagna: coinvolta anche la provincia Bat

Venivano prescritti farmaci a fantomatici pazienti con ricette false. Le indagini hanno consentito di portare alla luce un meccanismo complesso basato sulla prescrizione di farmaci, molti dei quali venivano gettati tra i rifiuti o bruciati in campagna, creando un giro d'affari di almeno 20 milioni di euro e un danno erariale in corso di quantificazione per truffa in danno del Servizio Sanitario Nazionale.

Oggi i Carabinieri del NAS hanno eseguito 44 perquisizioni personali e domiciliari nei confronti di titolari di aziende farmaceutiche, informatori scientifici, farmacisti, medici specialisti e di medicina generale nell'ambito di una inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica di Bari e diffusa su diverse province italiane, tra cui anche la provincia Barletta-Andria-Trani.

L'operazione del nucleo anti sofisticazione dei Carabinieri rientra nell'attività mirata a scoprire presunte truffe ai danni del servizio sanitario nazionale e regionale. Sono state inoltre eseguiti 17 ordini di esibizione di documentazione ad altrettante aziende farmaceutiche. I provvedimenti hanno riguardato le province di Bari, Brindisi, Bat, Foggia, Napoli, Roma, Avellino, Salerno, Milano, Imperia, Torino, Ancona, Potenza e Catania.

Parole di apprezzamento all'operato dei carabinieri sono state espresse dal ministro della salute Speranza. "Voglio esprimere il mio apprezzamento ai Carabinieri dei Nas per l'importante operazione svolta a Bari. Non sono ammissibili truffe ai danni del Servizio Sanitario Nazionale, specialmente in questa fase così delicata. Ogni risorsa sottratta illegalmente alla nostra sanità è un danno alla salute dei cittadini" ha affermato il ministro.
  • Truffa
Altri contenuti a tema
Vendeva scarpe su Instagram e poi spariva: denunciato 50enne di Barletta Vendeva scarpe su Instagram e poi spariva: denunciato 50enne di Barletta Intascato l'importo pattuito spariva nel nulla, bloccando sul social l'acquirente
Occhio alle truffe, non aprire la porta a chi vuole donare mascherine Occhio alle truffe, non aprire la porta a chi vuole donare mascherine Il Comune di Barletta informa ai cittadini di non aver autorizzato nessuna distribuzione
Truffe agli anziani, i Carabinieri informano i cittadini di Barletta Truffe agli anziani, i Carabinieri informano i cittadini di Barletta Mercoledì si svolgerà una conferenza sul tema in sala rossa
Tentata "truffa dello specchietto" sulla SS16bis a Barletta Tentata "truffa dello specchietto" sulla SS16bis a Barletta «Segnalo quanto accaduto a me pensando alla povera prossima vittima di quei banditi»
Si fingeva suora e prometteva posti di lavoro, arrestata per truffa Si fingeva suora e prometteva posti di lavoro, arrestata per truffa Reati commessi anche a Barletta tra il 2016 e 2018
1 Tentata truffa, nei guai due fratelli di Barletta Tentata truffa, nei guai due fratelli di Barletta I fatti sono accaduti in provincia di Brindisi: i due sono stati denunciati
1 Allerta truffe a Barletta, rischio per gli anziani soli in casa Allerta truffe a Barletta, rischio per gli anziani soli in casa In questi giorni segnalazioni di falsi impiegati in via Vitrani e via San Francesco D'Assisi
1 Maxi truffa all'INPS, la Finanza in azione tra Bari e Bat Maxi truffa all'INPS, la Finanza in azione tra Bari e Bat 80 truffe, 36 denunce a operatori CAF e un danno all'erario di 500mila euro
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.