Piazza Moro
Piazza Moro "blindata" a causa della Disfida
Associazioni

Piazza Moro "blindata" a causa della Disfida, danno per le attività commerciali

L'associazione Strade dello Shopping: «Continua l’arroganza degli amministratori di Barletta»

«Un evento di portata storica che dovrebbe essere un attrattore turistico per il nostro territorio con ricadute economiche per le attività commerciali si trasforma in un deleterio accadimento che provoca danni ai commercianti e disagi ai residenti della zona scelta dall'amministrazione comunale per mettere in scena uno spettacolo per pochi intimi. Stigmatizziamo con forza l'infelice scelta della location di Piazza Aldo Moro "blindata e interdetta" al traffico veicolare e pedonale, insieme alle strade adiacenti e convergenti su di essa».

È quanto riportato nella nota diffusa dall'Associazione Strade dello Shopping di Barletta.

«Continua l'arroganza degli amministratori di Barletta nel decidere in assoluta autonomia e senza informare nessuno di chiudere strade e piazze e impedire così ai commercianti – questa volta in maniera eclatante anche ai pedoni e ai cittadini residenti – di svolgere le loro consuete attività di lavoro e di rientro alle proprie sedi, abitazioni o locali commerciali.

Si continua a sbagliare nella scelta della data della rievocazione storica della Disfida di Barletta, si sbaglia nella individuazione della location e soprattutto si è carenti nella comunicazione.

Fa specie che il Sindaco dimostri quasi un astio nei confronti dei commercianti – ricordiamo il suo tentativo, poi rientrato, della chiusura parziale di Piazza Caduti – che chiedono solo di essere lasciati in pace senza chiusure estemporanee di strade e piazze.
Ad arrecare danni e disagi al commercio locale basta la cronica mancanza di parcheggi in centro.

Ieri 16 settembre, terminato il periodo dei saldi estivi e in coincidenza del primo giorno di scuola, i consumatori e clienti – anche quelli provenienti dai centri vicini - avrebbero voluto recarsi nei negozi del centro cittadino ma ciò è stato impedito da una arrogante chiusura al traffico veicolare e pedonale per mettere in scena una inutile manifestazione che avrebbe dovuto svolgersi nella sua sede naturale, il fossato del castello».
  • Attività commerciale
  • Shopping
Altri contenuti a tema
Caffè e non solo, tutto ciò che cerchi da “Cialde in città” Caffè e non solo, tutto ciò che cerchi da “Cialde in città” Quattro punti vendita attivi a Barletta e una vastissima scelta tra miscele, caffè in grani, macinato, cialde e capsule
Maristil, il classico senza tempo in svendita entro fine novembre Maristil, il classico senza tempo in svendita entro fine novembre Nel punto vendita ad Andria ampio spazio espositivo per soluzioni d’arredo preziose ed eleganti
Altro evento in Piazza Moro, i commercianti: «Motivo di grande preoccupazione» Altro evento in Piazza Moro, i commercianti: «Motivo di grande preoccupazione» La nota dell'associazione Strade dello Shopping: «Problema dell'assembramento di persone a ridosso delle transenne»
Cini e Nils: guida alla scelta tra lampade a sospensione o da terra Cini e Nils: guida alla scelta tra lampade a sospensione o da terra Consigli sull'arredamento
Come arredare un soggiorno piccolo Come arredare un soggiorno piccolo Un approfondimento dedicato al mondo dell'arredamento
Labartino Concept Store, a Corato si rinnova lo store dedicato ad arte e design Labartino Concept Store, a Corato si rinnova lo store dedicato ad arte e design Inaugurato ieri con un esclusivo Aperi-Design il nuovo showroom con le migliori creazioni artigianali made by Labartino
Contagi e rischio zona gialla, l'appello di Confesercenti Bat Contagi e rischio zona gialla, l'appello di Confesercenti Bat Il direttore Landriscina invita tutti, commercianti e utenti, a non dimenticare le norme in vigore
«Barletta merita un assessore al decoro e all'immagine» «Barletta merita un assessore al decoro e all'immagine» L'appello dell'Associazione Strade dello Shopping
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.