Questionario sui passaggi a livello
Questionario sui passaggi a livello
La città

Passaggio a livello di via Andria, Barletta è pronta alla rivoluzione?

A giorni l'apertura del cantiere, e tanta apprensione tra i cittadini

La data inizialmente annunciata per l'avvio del cantiere in via Andria - 7 gennaio 2019 - è prima slittata di qualche giorno, ossia al 10 gennaio, per poi essere ulteriormente posticipata fino alla data ufficiale: 16 febbraio 2019. Tuttavia ormai l'attesa è incontenibile, come anche la preoccupazione per i disagi: a breve il passaggio a livello di via Andria sarà chiuso e partiranno i lavori per il tanto agognato sottopassaggio.

Ormai è davvero questione di giorni: così il sindaco di Barletta Cosimo Cannito, che ne ha sempre parlato come di «un'opera strategica per la città», ha proposto di concerto con assessori e tecnici un breve ciclo di incontri con la cittadinanza per conoscere eventuali esigenze e raccogliere suggerimenti, consigli, dubbi. Sabato c'è stato quindi il primo confronto tra amministrazione e cittadini nella chiesa del Buon Pastore. Mentre all'ingegner Giorgio Boscarol è stato affidato il compito di illustrare tecnicamente l'opera (con la realizzazione dei due sottovia e una rotatoria che fungerà da crocevia tra le varie traiettorie del traffico), il sindaco Cannito ha parlato direttamente con i cittadini, attraversati al momento da timori e dubbi circa le concrete ricadute dei lavori sulla mobilità. «Come potremo andare a lavorare ad Andria? Cosa ne sarà dei residenti di via Callano?» sono solo alcuni degli interrogativi presentati al primo cittadino. «A forza di discutere sono passati 20 anni e in questa città non è cambiato nulla» ha risposto con vigore Cannito, disponibile sì al confronto, ma deciso nell'esecuzione di queste opere così attese.

Ai cittadini è stato somministrato un questionario per raccogliere istanze e perplessità: i problemi maggiori saranno vissuti soprattutto dagli studenti e dai lavoratori, che avranno l'esigenza di spostarsi in orario da una parte all'altra della città.

Ecco alcune delle domande a cui seguono una serie di risposte multiple:
  • quante volte al giorno attraversa il passaggio a livello?
  • in che fascia oraria?
  • con quale mezzo lo attraversa?
  • che tipo di disagio subirà a causa dei lavori?
Al centro del dibattito di sabato scorso ci sono stati i dilemmi circa la mobilità pedonale tra via Andria e via Callano, che a causa del cantiere risulterà abbastanza isolata. Un altro punto del discorso riguardava lo stato di via Scuro, il cui manto stradale è sconnesso e pieno di buche profonde. Il primo cittadino se ne interesserà e ha annunciato che proprio in via Scuro saranno installati dei semafori per moderare il traffico lungo il sottovia.
Nel frattempo mercoledì prossimo è calendarizzato un incontro con Ferrotramviaria per discutere alcune ipotesi che potrebbero (in parte) risolvere le problematiche illustrate: tra queste, un collegamento via treno, che diventerebbe una sorta di "tram urbano", tra le stazioni di Barletta scalo e Barletta centrale, possibilmente a costo zero per i cittadini, e un passaggio pedonale da Barletta scalo a via Filannino, nel quartiere Patalini. Un altro intervento potrebbe riguardare l'apertura di un accesso diretto tra via Callano e via Andria.

Quello di sabato è stato il primo di tre incontri in calendario: il prossimo si svolgerà questa sera alle 20 nella chiesa del Crocifisso, e l'altro invece sarà domani, martedì 5 febbraio, alle 18.30 al liceo scientifico "Cafiero". Al termine degli incontri, una volta analizzate le risposte al questionario, l'amministrazione organizzerà ulteriori incontri a consuntivo per esporre le ultime novità sulle soluzione da adottare nel breve termine.
6 fotoRimozione passaggi a livello, incontro coi cittadini al Buon Pastore
Rimozione passaggi a livello, incontro coi cittadini al Buon PastoreRimozione passaggi a livello, incontro coi cittadini al Buon PastoreRimozione passaggi a livello, incontro coi cittadini al Buon PastoreRimozione passaggi a livello, incontro coi cittadini al Buon PastoreRimozione passaggi a livello, incontro coi cittadini al Buon PastoreRimozione passaggi a livello, incontro coi cittadini al Buon Pastore
  • Lavori pubblici
  • Passaggio a livello
Altri contenuti a tema
4 Lavori in via Foggia, «né bloccati, né rinviati» Lavori in via Foggia, «né bloccati, né rinviati» La rettifica dell'amministrazione comunale
4 Lavori in via Foggia, tutto rimandato a settembre Lavori in via Foggia, tutto rimandato a settembre Rotatorie e piste ciclabili saranno completate dopo l'estate
3 Cantiere di via Andria, il sindaco di Barletta incontra i residenti Cantiere di via Andria, il sindaco di Barletta incontra i residenti Istituzioni e cittadini riuniti intorno a un tavolo per trovare soluzioni al passaggio pedonale
3 Lavori in via Andria, i cittadini di Barletta chiedono a gran voce i passaggi pedonali Lavori in via Andria, i cittadini di Barletta chiedono a gran voce i passaggi pedonali Nasce un comitato formato da più di 40 famiglie
Lavori in via Galvani, divieto di sosta con rimozione Lavori in via Galvani, divieto di sosta con rimozione Iniziano i lavori di recupero della palazzina ex Omni
1 Recupero e ristrutturazione della palazzina comunale ex Omni Recupero e ristrutturazione della palazzina comunale ex Omni Sindaco Cannito: «La creazione di una piazza renderà più sicura la percorribilità dell’area fra via Vittorio Veneto e viale Marconi»
Via Fracanzano, parziale riapertura al traffico veicolare Via Fracanzano, parziale riapertura al traffico veicolare La via di Barletta è interessata dai lavori per la costruzione di un sottopasso pedonale
Lunedì riprendono i lavori in via Milano e via Fracanzano Lunedì riprendono i lavori in via Milano e via Fracanzano Il cantiere era bloccato a causa di alcuni problemi non previsti
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.