Beni per Ucraina
Beni per Ucraina
Associazioni

Partiti da Barletta i primi aiuti all'Ucraina dell'Ambulatorio popolare

Ieri i volontari hanno raggiunto la sede di stoccaggio di Ceglie

Partiti da Barletta i beni di prima necessità raccolti dall'Ambulatorio popolare per la popolazione ucraina. «Siamo alla guida di una bellissima carovana di auto guidate tutte da volontari, diretti al centro di stoccaggio della Associazione Italia Ucraina Puglia e Basilicata», hanno fatto sapere ieri tramite i loro canali social.

«C'è stato un cambio di programma: il centro di stoccaggio di Bari, dove eravamo originariamente diretti, si è rivelato pieno, perché il maltempo sta rallentando le operazioni di partenza degli aiuti per l'Ucraina. A riprova della serietà del canale umanitario, immediatamente l'associazione ricevente ha provveduto ad aprire un altro centro a Ceglie. L'atmosfera è di grande amicizia e solidarietà, procediamo incolonnati e siamo felici di poter fare una nostra piccolissima parte per i fratelli e le sorelle vittime della guerra».

E dopo aver completato il viaggio, i volontari hanno scritto: «Siamo stanchissimi ma felici di aver consegnato quanto ci è stato donato ad una organizzazione seria e attenta. Prossimamente, compatibilmente con la capacità di smistamento in Ucraina del centro di Ceglie, altre carovane come queste partiranno ancora, grazie a voi, grazie alla solidarietà delle cittadine e dei cittadini di Barletta».

Nei prossimi giorni l'associazione Italia Ucraina provvederà a organizzare un nuovo viaggio in direzione Ucraina.

  • Ambulatorio popolare
Altri contenuti a tema
Ambulatorio popolare di Barletta: «I nostri spazi diventano una galleria d'arte» Ambulatorio popolare di Barletta: «I nostri spazi diventano una galleria d'arte» «L’evento è pubblico e gratuito. Tutta la comunità è invitata»
L'Ambulatorio popolare di Barletta avrà una nuova sede L'Ambulatorio popolare di Barletta avrà una nuova sede «La prossima sarà in un locale più grande in Piazza Plebiscito n.56»
1 Ex stazione della teleferica, rifugio di invisibile disperazione Ex stazione della teleferica, rifugio di invisibile disperazione «Non possiamo più tollerare che delle persone siano costrette a vivere in queste condizioni»
Ambulatorio popolare di Barletta denuncia: «I lunedì mattina sono bollettini di guerra per l’inciviltà» Ambulatorio popolare di Barletta denuncia: «I lunedì mattina sono bollettini di guerra per l’inciviltà» Piante estirpate, immondizia varia nello stagno e datario devastato
Furto di piante in Piazza Plebiscito, «non ci fermeremo mai di coltivare la bellezza» Furto di piante in Piazza Plebiscito, «non ci fermeremo mai di coltivare la bellezza» Rubati anche 150 pesci in provincia di Avellino, destinati a raggiungere lo stagno biologico a cura dell'Ambulatorio popolare
«Cerchiamo maestri e professori, anche in pensione», l'appello dell'Ambulatorio Popolare di Barletta «Cerchiamo maestri e professori, anche in pensione», l'appello dell'Ambulatorio Popolare di Barletta Aperte le iscrizioni all'Università Popolare. Matteucci: «La cultura è lo strumento migliore per favorire l'integrazione sociale»
L'appello dell'Ambulatorio popolare di Barletta: «Aiutateci ad aiutare le persone delle fasce più deboli» L'appello dell'Ambulatorio popolare di Barletta: «Aiutateci ad aiutare le persone delle fasce più deboli» «Il numero delle persone che ci chiedono aiuto è progressivamente in aumento»
Doposcuola popolare di Barletta, spazio di amicizia ed uguaglianza per i più piccoli Doposcuola popolare di Barletta, spazio di amicizia ed uguaglianza per i più piccoli "Se c’è amicizia non c’è differenza", il motto che contraddistingue i volontari dell’Ambulatorio
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.