Martello giudice
Martello giudice
Cronaca

Operazione "Cheque to cheque", 9 condanne e 4 assoluzioni in rito abbreviato

Inchiesta antiusura avviata nel 2006, i primi arresti nel 2008. Tutti gli imputati sono barlettani

Dal nostro cronista di cronaca giudiziaria:

Si conclude con 9 condanne e 4 assoluzioni il giudizio abbreviato in cui è sfociata l'inchiesta "Cheque to Cheque" della Procura della Repubblica di Trani. Al centro dell'indagine del pubblico ministero Giuseppe Maralfa c'era l'usura. Ma non solo visto che le contestazioni riguardarono anche differenti ipotesi di reato: estorsione, tentata estorsione, violenza o minaccia, lesioni personali aggravate. Sedici gli indagati a vario titolo: la posizione di altri 3 fu stralciata da quella dei 13 imputati che hanno chiesto l'abbreviato.

Tra i fatti oggetto d'indagine l'usura e le relative pressioni subite per onorare i prestiti denunciate da un commerciante barlettano del settore argenteria e bomboniere. Nel 2006 fu lo stesso imprenditore, stanco delle vessazioni, a denunciare la sua vicenda.

A conclusione del rito abbreviato sono stati condannati: il 33enne Luigi Lombardi a 4 anni di reclusione e a 1.200 euro di multa; il 49enne Antonio Di Paola ed il 60enne Lanotte Ruggiero a 3 anni e 6 mesi di reclusione e a 16mila euro di multa; il 49enne Sergio Di Paola, il 36enne Nicola Lacalamita ed il 38enne Antonio Filannino a 3 anni e 4 mesi di reclusione e a 14mila euro di multa; il 30enne Michele Vino a 3 anni e 4 mesi di reclusione ed a 800 euro di multa; il 60enne Francesco Lacalamita e la 56enne Rizzi Sterpeta a 2 anni ed 8 mesi di reclusione e a 12mila euro di multa.

Il gup Volpe ha riconosciuto il diritto al risarcimento, da liquidarsi in un apposito processo, in favore dell'Associazione Provinciale Antiraket ed Antimafia, costituitasi parte civile. Assolti, invece, "perché il fatto non sussiste" il 50enne Vincenzo Di Salvo, la 28enne Maria Lacalamita, il 70enne Michele Lionetti ed il 41enne Paolo Lionetti. Tutti i 13 imputati giudicati col rito abbreviato sono di Barletta.
  • Usura
  • Procura della Repubblica
Altri contenuti a tema
Indagini dark web, coinvolto l'avvocato barlettano Cianci Indagini dark web, coinvolto l'avvocato barlettano Cianci Il legale, difensore dei tre giovani coinvolti nell'inchiesta, si trova ai domiciliari
Omicidio Cilli, forse altre persone coinvolte nel caso Omicidio Cilli, forse altre persone coinvolte nel caso Al centro delle indagini ci sono molteplici indizi considerati "univoci e concordanti"
1 Caso Cilli, il legale difensore di Sarcina: «Clima sereno, vuole dimostrare la sua non colpevolezza» Caso Cilli, il legale difensore di Sarcina: «Clima sereno, vuole dimostrare la sua non colpevolezza» Al termine degli interrogatori l’avvocato Francesco Di Marzio dichiara: «Dobbiamo approfondire una lunga serie di atti»
Attivato l’Osservatorio antiusura nel territorio della Bat Attivato l’Osservatorio antiusura nel territorio della Bat Soldani: «Ora bisogna superare i formalismi e dare risposte concrete con azioni immediate»
L'Antiracket è tornato ad incontrarsi a Barletta: numerose novità L'Antiracket è tornato ad incontrarsi a Barletta: numerose novità Una tavola rotonda per discutere delle iniziative da intraprendere dopo l'emergenza Covid
L'usura al tempo del Covid, un incontro dell'Azione Cattolica a Barletta L'usura al tempo del Covid, un incontro dell'Azione Cattolica a Barletta Appuntamento martedì 30 giugno alle ore 20
Usura ed estorsione, un protocollo per prevenire i fenomeni nella Bat Usura ed estorsione, un protocollo per prevenire i fenomeni nella Bat Il protocollo è stato sottoscritto questa mattina nella sede della Prefettura
1 Antiracket e antiusura, in Prefettura di Barletta la firma del protocollo Antiracket e antiusura, in Prefettura di Barletta la firma del protocollo Parteciperà il Commissario straordinario del Governo Annapaola Porzio
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.