Cocktail
Cocktail
Cronaca

Movida senza controllo nel centro di Barletta, intervengono i Carabinieri

Le operazioni si concludono con un arresto, denunce, due patenti ritirate e 50mila euro di sanzioni amministrative

Un arresto, 8 denunce in stato di libertà, 2 segnalazioni al Prefetto per uso di sostanze stupefacenti, 2 patenti ritirate e circa 50.000 € di sanzioni amministrative elevate: è questo il bilancio dell'azione di contrasto dell'Arma alla movida indisciplinata nel centro storico di Barletta e alle stragi del sabato sera causate dall'abuso di sostanze alcoliche alla guida.

I controlli sono stati effettuati nel corso degli ultimi due fine settimana dai Carabinieri di Barletta con l'ausilio delle componenti Speciali del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Bari, del Nucleo Antisofisticazione Alimentare di Bari e del personale dell'11° Reggimento Carabinieri "Puglia".

Un sorvegliato speciale di p.s. è stato arrestato per violazioni alle prescrizioni imposte. I militari lo hanno controllato quale avventore di un bar del centro dove erano stati segnalati degli schiamazzi.

Sono stati denunciati in s.l. 4 esercenti per violazioni alla normativa del lavoro che hanno comportato nei casi più gravi la temporanea sospensione dell'attività, nonché è stato accertato l'impiego complesso nei locali ispezionati di 8 lavoratori in nero.

Un soggetto è stato denunciato in stato di liberà poiché trovato intento a spacciare all'interno di un esercizio commerciale nel corso di un altro controllo altri 3 giovanissimi sono stati deferiti in s.l. per porto di strumenti atti ad offendere perché trovati in possesso all'esterno di un locale di un coltello a serramanico, un tirapugni e un manganello.

Numerose sono state altresì le sanzioni amministrative a seguito di violazioni al codice della strada per l'inosservanza dei dispositivi salvavita e a due giovanissimi guidatori è stata ritirata la patente poiché risultati positivi all'etilometro.
  • Carabinieri
  • Movida
Altri contenuti a tema
2 Movida barlettana, presto un tavolo tra Amministrazione ed esercenti Movida barlettana, presto un tavolo tra Amministrazione ed esercenti La nota stampa di Marcello Lanotte, in qualità di assessore alle Attività produttive
Furgone rubato a Barletta nella centrale del riciclaggio di Cerignola Furgone rubato a Barletta nella centrale del riciclaggio di Cerignola Tre le persone in manette: il mezzo era stato cannibalizzato per i pezzi di ricambio
Rischio di infiltrazione mafiosa in una ditta di costruzioni di Barletta Rischio di infiltrazione mafiosa in una ditta di costruzioni di Barletta Le indagini dei Carabinieri hanno riscontrato legami con elementi di spicco del clan “Cannito-Lattanzio”
Rapine ai tir con metodi «violenti»: partite da Barletta le indagini Rapine ai tir con metodi «violenti»: partite da Barletta le indagini I dettagli della corposa operazione dei Carabinieri che si è conclusa oggi con otto arresti
Armi e rapine, sgominato a Barletta un gruppo criminale Armi e rapine, sgominato a Barletta un gruppo criminale In azione Carabinieri, Nucleo Cinofili e l'Elinucleo di Bari
Truffe agli anziani, i Carabinieri informano i cittadini di Barletta Truffe agli anziani, i Carabinieri informano i cittadini di Barletta Mercoledì si svolgerà una conferenza sul tema in sala rossa
Fiumi di alcool e violenza post serate, a Barletta è emergenza sociale Fiumi di alcool e violenza post serate, a Barletta è emergenza sociale «Genitori, pubblica amministrazione, forze armate, mondo della scuola, Chiesa, uniamoci. Facciamolo per noi ragazzi!»
1 Movida e proiettili a Barletta, cronaca di una situazione insostenibile Movida e proiettili a Barletta, cronaca di una situazione insostenibile Quello che dovrebbe essere il “salotto buono” della città, diventa una vera e propria terra di nessuno
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.