Mario Dondero in Home Gallery
Mario Dondero in Home Gallery
Eventi

Mario Dondero in home gallery a Barletta: «Era in viaggio senza una meta»

La mostra divisa in cinque sezione: Irlanda, Africa, Cuba, Scuola e Finanza

Fuori dalla formalità delle gallerie d'arte ci sono le home gallery, realtà diffuse in capitali come Londra o grandi città come New York e ora anche a Barletta. Dalla passione e dall'amore di una cittadina di nome Maria, è nata la prima esperienza in home gallery nella città di De Nittis.
Barletta e l'arte in fondo, hanno un legame primordiale che rinasce nei momenti in cui ci si ritrova per esempio, ad osservare gli scatti di Mario Dondero e ad ascoltare le testimonianze di chi l'ha conosciuto e ha condiviso con lui pezzi di vita.

Sono loro, testimoni della sua vita come Maurizio Garofalo e Francesco Cito, che hanno dato voce ai personalissimi ricordi con Dondero.
«Con lui escono fuori sempre preziosi ori ed è per questo che nasce questa mostra perché abbiamo trovato ancora scatti nuovi che non conoscevamo – dice Garofalo -. Di lui ho invidiato la lentezza, quella con cui viveva e con cui ha raccontato il mondo».

«Mario è un personaggio in viaggio» dice Cito. «Io lo incontravo senza una meta precisa, conosceva gente e scattava. Questa è la sua fotografia».
Tra gli ospiti il direttore dell'Archivio di Stato di Bari, Barletta e Trani, Michele Grimaldi, e Diego Pizi, Responsabile Tecnico Scientifico della Fototeca di Fermo, che si è occupato del processo di digitalizzazione delle foto.
5 fotoMario Dondero in Home Gallery
Mario Dondero in Home GalleryMario Dondero in Home GalleryMario Dondero in Home GalleryMario Dondero in Home GalleryMario Dondero in Home Gallery
Quelli esposti in casa di Maria sono cinquanta scatti inediti dell'archivio, conservato presso la Fototeca di Fermo, divisi per cinque sezioni: Irlanda, Africa, Cuba, Scuola e Finanza.
Gli organizzatori raccontano che la scelta di esporre Dondero in una casa privata non è altro che il continuo svolgimento della sua filosofia: proprio come il fotografo amava entrava nella quotidianità delle case, farsi offrire del vino, ascoltare delle storie e poi custodire per sé quell'esperienza in una foto.

Quest'anima in viaggio infatti, non girava per il mondo per esibire una quantità di posti vistati, lo ha fatto girovagando, inciampando talvolta da una parte all'altra, tra posti così differenti tra loro come l'Irlanda e Cuba o temi come la scuola e la finanza.

Dell'Irlanda ha raccontato la rivoluzione sognante del Sessantotto, della scuola invece, fotografa le difficoltà dell'alfabetizzazione popolare, collegandosi al progetto Telescuola attuato dal Ministero della Pubblica Istruzione nel 1959.

Di Cuba ha lasciato scritto nei suoi diari: «Mi colpì molto l'alto livello culturale della popolazione e lo specialissimo temperamento dei cubani», particolarità che si riflette anche nella fotografia di quella sezione. Dell'Africa scrive come di uno dei viaggi più interessanti che abbia compiuto, riconoscendo di aver fotografato molto e di essersi mischiato con lo origini e le credenze africane. Infine, la finanza, di cui dice: «Il lucro fine a se stesso mi sembra un cattivo consigliere in qualsiasi attività».

Mario Dondero ritorna ospite attraverso i racconti e le fotografie nell'intimità di una casa museo dall'aspetto parigino situata a Barletta in Corso Garibaldi 5 e che vuole proporre una nuova esperienza artistica capace di fondere modernità e intimità.
  • Fotografia
Altri contenuti a tema
"Le foto ritrovate" di Mario Dondero: a Barletta una mostra dedicata al fotoreporter "Le foto ritrovate" di Mario Dondero: a Barletta una mostra dedicata al fotoreporter Saranno esposte dal 15 ottobre al 30 novembre
Pasquale Gorgoglione, il fotografo barlettano vince il Gold Award Pasquale Gorgoglione, il fotografo barlettano vince il Gold Award «Particolarmente orgoglioso e contento di aver ricevuto un riconoscimento così ambizioso»
Una mostra fotografica per tutto il personale sanitario e le vittime pugliesi del virus Una mostra fotografica per tutto il personale sanitario e le vittime pugliesi del virus "Contagi d'amore" è il nome della mostra realizzata dal fotografo Donato Fasano
La bellezza della cometa Neowise fotografata da Barletta La bellezza della cometa Neowise fotografata da Barletta Gli scatti, realizzati da Luciano Ostuni, immortalano il fenomeno sulla litoranea barlettana
Fotografia, nasce la nuova associazione AF Pro Barletta Fotografia, nasce la nuova associazione AF Pro Barletta Tra gli obiettivi la promozione della cultura e della comunicazione
Fotografi in protesta, ecco gli «invisibili» Fotografi in protesta, ecco gli «invisibili» Il settore è tra i più colpiti dalla nuova crisi economica dovuta all'emergenza sanitaria
Settore fotografico di Barletta in ginocchio, il 16 giugno scenderanno in piazza Settore fotografico di Barletta in ginocchio, il 16 giugno scenderanno in piazza Il settore più danneggiato è quello dei matrimoni e degli eventi: 50mila celebrazioni sono state rinviate
Crisi da COVID-19 per il mondo della fotografia, l'appello dalla Bat Crisi da COVID-19 per il mondo della fotografia, l'appello dalla Bat Il presidente della provincia Lodispoto scrive al governato Emilianmo
© 2001-2023 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.