Movimento 5 Stelle
Movimento 5 Stelle
Politica

«Maggioranza a pezzi», interviene il Movimento 5 Stelle di Barletta

Gli esponenti commentano gli ultimi risvolti della crisi amministrativa

«Uno spettacolo indecoroso. Per l'ennesima volta la schizofrenia politica a cui ci ha abituato il centrodestra Barlettano si conclude con una maggioranza a pezzi» è quanto si legge nella nota diramata dal gruppo territoriale Movimento 5 Stelle Barletta.

«Non sappiamo se il Sindaco Cannito sia più sfortunato o semplicemente incapace di scegliere chi insieme a lui dovrebbe amministrare le istituzioni cittadine. I fatti dicono però che per la seconda volta il centrodestra Barlettano si sfalda, amici che diventano nemici nel giro di pochi giorni, un teatrino di dubbio gusto. Loro che avevano gridato a gran voce in campagna elettorale di una Barletta libera, ma che sembrano sempre più intrappolati in dinamiche politiche indecorose.

A farne le spese purtroppo sempre la città e i suoi cittadini. Gli stessi consiglieri comunali, scappati durante il Consiglio Comunale del 24 Novembre dopo pochi giorni cambiano idea e, in preda al panico, cominciano una stucchevole gara a mezzo stampa chiedendo al Sindaco di non mollare, di andare avanti e per dirla in maniera semplice, di restare a galla.

Ci sembra evidente però che la cacciata del Presidente del Consiglio, il ritiro delle dimissioni del Sindaco e la nomina di un nuovo assessore non abbia risolto la crisi politica nostrana perché lo strappo consumatosi nel litigioso centrodestra Barlettano sembra aver minato, forse definitivamente, l'ossatura portante di questa amministrazione.

Sia chiaro: per il Movimento 5 Stelle chi vince le elezioni ha il diritto e il dovere di amministrare ma compito di ogni amministratore è prima di tutto adempiere al proprio dovere con serietà e rispetto delle istituzioni, pensando al supremo bene della collettività e dei cittadini. Invece assistiamo all'incapacità da parte del Sindaco di risolvere definitivamente un malessere che nasce lontano, molto prima dell'emendamento non condiviso.

La toppa è infatti sempre la stessa: la nomina di un nuovo assessore con l'unico intento di accontentare gli appetiti di una determinata forza politica o di un singolo consigliere comunale, magari proprio uno di quelli che in questi giorni si prodigava in pubblici endorsement verso il Sindaco. Se Cannito ritiene che ci siano le condizioni per andare avanti ed amministrare al meglio Barletta, noi per primi gli auguriamo buona fortuna. In cuor nostro però siamo tristemente certi che anche lui, a conclusione della giornata, una volta a casa, si chieda se questo spettacolo politicamente indegno sia quello che Barletta si merita».
  • Movimento 5 stelle
Altri contenuti a tema
PalaMarchiselli inagibile, interviene il Movimento 5 Stelle Barletta PalaMarchiselli inagibile, interviene il Movimento 5 Stelle Barletta «Riteniamo che i valori dello sport vadano tutelati e posti in cima all’agenda politica di qualsiasi formazione politica»
Movimento 5 Stelle Barletta: «L'autonomia territoriale spacca il nostro Paese» Movimento 5 Stelle Barletta: «L'autonomia territoriale spacca il nostro Paese» La nota del rappresentante del gruppo territoriale pentastellato Luca Savella
Movimento 5 Stelle, inaugurata la nuova sede di Barletta Movimento 5 Stelle, inaugurata la nuova sede di Barletta Il protavoce Savella: «vogliamo essere esempio virtuoso di cittadinanza attiva»
1 Gruppo Territoriale Movimento 5 Stelle, ecco la nuova sede Gruppo Territoriale Movimento 5 Stelle, ecco la nuova sede Appuntamento domenica in via Sant'Andrea 15
10 Cantieri via Andria e Via Veneto, il Movimento 5 Stelle: «Si allevino i disagi, il sindaco dia risposte concrete» Cantieri via Andria e Via Veneto, il Movimento 5 Stelle: «Si allevino i disagi, il sindaco dia risposte concrete» La nota del responsabile territoriale Luca Savella
Cantiere via Andria, il M5s: «Vicini ai residenti di via Romagnosi e delle zone limitrofe» Cantiere via Andria, il M5s: «Vicini ai residenti di via Romagnosi e delle zone limitrofe» La nota dei pentastellati
Dimissioni Cannito, il M5s: «Non siamo sorpresi, spettacolo indegno» Dimissioni Cannito, il M5s: «Non siamo sorpresi, spettacolo indegno» La nota dei pentastellati
1 «PUG, la parola che da ben 15 anni sentiamo riecheggiare nei palazzi della politica barlettana» «PUG, la parola che da ben 15 anni sentiamo riecheggiare nei palazzi della politica barlettana» La nota del gruppo territoriale del Movimento 5 Stelle
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.