Il sindaco Cannito
Il sindaco Cannito
La città

Le parole del sindaco Cannito per la Festa della Repubblica

Il sindaco rinnova l’appello al senso di responsabilità per superare l’emergenza sanitaria


<la nascita della Repubblica, deve rappresentare un forte richiamo ai valori costituzionali sui quali il nostro Paese è stato fondato. Democrazia, libertà, pace oggi sono sinonimo di un'Italia che seppe recidere gli opprimenti legami del totalitarismo e generare un clima di solidale concordia, a garanzia del progresso, del benessere e della sicurezza collettiva. Esattamente nel segno della legalità e del rispetto reciproco dobbiamo costruire il domani e rimuovere ogni insidia.

Per questa ricorrenza è fondamentale rinnovare l'appello al comune senso di responsabilità sia per superare definitivamente l'emergenza sanitaria che ancora ci condiziona, sia per individuare le soluzioni alle numerose, attuali problematiche, siano esse estranee alla pandemia o inasprite da quest'ultima. L'appello che rivolgo nell'interesse generale è quello di collaborare, sempre, affinché le istituzioni e la società, con slancio, superando paure e tensioni dei giorni difficili, accrescano e condividano la fiducia nell'avvenire>>.

È il sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, a rivolgere il proprio saluto augurale in occasione del 75° anniversario della proclamazione della Repubblica. Il primo cittadino parteciperà domani alle manifestazioni organizzate dalla Prefettura che prevedono alle ore 10.15 la deposizione di corone in piazza Monumento ai Caduti (soggetta a limitazioni di traffico dalle ore 8 sino a conclusione cerimonia, come disposto dall'allegata ordinanza del settore comunale Vigilanza) e il successivo ritrovo delle autorità nel Palazzo del Governo.
In questa sede, dopo l'esposizione del tricolore a cura dei Vigili del Fuoco sulle note dell'inno nazionale, il Prefetto Maurizio Valiante procederà alla lettura del messaggio del Capo dello Stato e alla consegna delle onorificenze al Merito della Repubblica Italiana.
  • Festa della Repubblica
Altri contenuti a tema
Festa della Repubblica: la celebrazione in Prefettura Festa della Repubblica: la celebrazione in Prefettura La giornata è iniziata con la deposizione di due corone d’alloro al Monumento ai Caduti in Guerra di Barletta
Festa della Repubblica, le celebrazioni a Barletta Festa della Repubblica, le celebrazioni a Barletta Tradizionale deposizione delle corone d'alloro in Piazza Caduti
Era di Barletta una delle 21 donne elette a far parte della Costituente Era di Barletta una delle 21 donne elette a far parte della Costituente La storia della Festa della Repubblica vista dalla Provincia Barletta Andria Trani, nella ricostruzione di Michele Grimaldi
Il 2 giugno sarà il 76° anniversario della proclamazione della Repubblica Italiana Il 2 giugno sarà il 76° anniversario della proclamazione della Repubblica Italiana Cerimonia in Prefettura a Barletta: il programma della giornata
La festa della Repubblica a Barletta: le donne, la musica di Al Bano e l'arte La festa della Repubblica a Barletta: le donne, la musica di Al Bano e l'arte Il video riassuntivo della giornata di ieri in onore della festa della Repubblica
75° anniversario della Repubblica, il referendum e e il voto alle donne 75° anniversario della Repubblica, il referendum e e il voto alle donne La disanima a firma di Michele Grimaldi (Direttore Archivio di Stato di Bari, Barletta e Trani)
Barletta festeggia il 75º anniversario della Repubblica Italiana Barletta festeggia il 75º anniversario della Repubblica Italiana La cerimonia nella giornata di oggi con Albano Carrisi
A Barletta cerimonia per il 75° anniversario della Repubblica Italiana A Barletta cerimonia per il 75° anniversario della Repubblica Italiana Domani il programma degli appuntamenti in Prefettura e Piazza Caduti
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.