Legno
Legno
La città

Lavorazione del legno: in aumento gli acquisti online di troncatrici

Consigli per i professionisti del settore

La lavorazione del legno è una perfetta via di mezzo tra un mestiere ed una vera e propria arte e non stupisce che a praticarla siano tanto professionisti del settore quanto amatori che vi si dedicano come si dedicherebbero ad una qualsiasi altra passione. Infatti si lavora il legno tanto per costruire mobili o strutture complesse, così come lo si lavora per realizzare oggetti concettualmente più semplici, ninnoli vari ecc.
A prescindere dalla capacità del singolo, per lavorare il legno servono attrezzi all'altezza ed è per questo che negli ultimi anni si sta assistendo ad una vera e propria impennata di acquisti in tal senso. E non sorprende che tra gli articoli più acquistati si segnalino le troncatrici, ovvero uno degli strumenti più ricorrenti nelle diverse operazioni di intaglio del legno.

Ecco perché oggi, come non mai, è utile sapersi dimenare tra le tante offerte a disposizione sul mercato, affidandosi esclusivamente a partner di comprovata esperienza. Da questo punto di vista una buona soluzione consiste sicuramente nell'effettuare una ricerca per la migliore troncatrice su migliorutensile.it, un portale che è un vero e proprio punto di riferimento tanto per gli appassionati di fai da te, quanto per i professionisti di arti e mestieri vari.

Che cosa è una troncatrice

Iniziamo però dai fondamentali, spiegando rapidamente cosa effettivamente si intenda quando si parla di troncatrice per il legno.

Una troncatrice è una macchina che può essere sia portatile che da banco, ideata appositamente per il taglio di diversi materiali: tra cui, appunto, il legno.

Il motore (che può essere endotermico o elettrico) permette ad un disco da taglio di ruotare ad alta velocità, mentre la struttura circostante assorbe le vibrazioni in eccesso, in modo da tutelare l'operatore, permettendogli di lavorare in piena sicurezza. I dischi variano in base al materiale da tagliare che, tra l'altro, influisce anche sulla presenza di alcune componenti ulteriori: ad esempio una troncatrice da banco per il legno spesso e volentieri sarà dotata sia di una particolare guida sagomata che di un braccio a cerniera, in modo da favorire un taglio il più lineare e preciso possibile.

Come scegliere la giusta troncatrice

I criteri per scegliere la troncatrice per legno più adatta alle proprie esigenze sono diversi, ma possono venire ridotti a tre macro-categorie.

La prima è legata al tipo di lama che si ha a disposizione: il disco infatti è uno degli elementi più importanti della troncatrice ed acquistarne uno all'insegna di qualità e resistenza è assolutamente fondamentale.

La seconda macro-categoria da tenere in considerazione riguarda sia l'ampiezza che la profondità di taglio, ovvero le misure che ci aiutano ad individuare quale sia la massima dimensione dei pezzi che potranno essere lavorati con questo particolare utensile.

L'ampiezza dipende soprattutto dal'estensione del piano di lavoro, mentre l'altezza di solito cambia in relazione al diametro della lama.

Altri due aspetti su cui fare riferimento sono la potenza ed il numero di giri, che andranno ad influenzare, concretamente, la performance della troncatrice. Da questo punto di vista il consiglio generale consiste nel scegliere una macchina che abbia una potenza minima di 1100 W, associata ad una velocità di rotazione di 4500 giri al minuto.

Detto ciò le troncatrici professionali offrono anche performance molto superiori rispetto a quanto scritto: possono essere dotate di una potenza di 2000 W e lavorare ad una velocità di ben 5500 giri per minuto. Una lama che ruota ad una maggiore velocità permetterà di ottenere un taglio più pulito e sarà ovviamente in grado di intervenire su materiali caratterizzati da un alto grado di resistenza.
  • Artigianato
Altri contenuti a tema
GIFER organizza il Telwin day GIFER organizza il Telwin day Evento speciale dedicato agli artigiani del nord-barese
Internazionalizzare l'artigianato, mille euro per le imprese pugliesi Internazionalizzare l'artigianato, mille euro per le imprese pugliesi Contributo a fondo perduto per la partecipazione a fiere e manifestazioni all’estero
L'estate barlettana si colora con le tradizioni contadine L'estate barlettana si colora con le tradizioni contadine Tre appuntamenti in Piazza Castello con la "Fiera delle Autoproduzioni"
Gelateria Sveva un'eccellenza di Barletta, ora serve il vostro voto Gelateria Sveva un'eccellenza di Barletta, ora serve il vostro voto Unica in Puglia a poter entrare tra le prime 10 in classifica, ecco come fare
Le imprese dell’artigianato alimentare pugliese resistono alla crisi Le imprese dell’artigianato alimentare pugliese resistono alla crisi I dati di Confartigianato: la Regione conta 249 prodotti agroalimentari tradizionali
In Puglia ci sono meno imprese artigiane, riduzione del 2,4 per cento In Puglia ci sono meno imprese artigiane, riduzione del 2,4 per cento Il Centro studi di Confartigianato evidenzia un quadro molto negativo
Segno positivo per l’artigianato alimentare pugliese Segno positivo per l’artigianato alimentare pugliese Il settore resiste alla crisi con più di 6.500 aziende
«Il presepe rende tutti un po’ bambini» «Il presepe rende tutti un po’ bambini» In quella capanna rinasce la coerenza
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.