Giuseppe Vatinno, segretario generale della UIL FPL Puglia
Giuseppe Vatinno, segretario generale della UIL FPL Puglia
Servizi sociali

Lavoratori precari nella sanità pugliese, il parere di Giuseppe Vatinno

Interviene il segretario generale della UIL FPL Puglia

"La Regione Puglia avvii quanto prima l'iter concorsuale per quei lavoratori precari della Sanità che nei prossimi mesi vedranno scadere il proprio contratto. Il territorio, che già deve fare i conti con un pesante deficit in termini di organico sanitario, non può permettersi ulteriori emorragie lavorative, che rischierebbero di creare un vero e proprio blocco dell'attività sanitaria". Lo afferma Giuseppe Vatinno, Segretario generale della UIL FPL Puglia.

"Tra ottobre e dicembre - spiega Vatinno - più di mille lavoratori a tempo determinato, tra infermieri, personale OSS e tecnico-sanitario, che non sono entrati nella stabilizzazione per mancanza dei requisiti richiesti, potrebbero tornare a casa: sarebbe una beffa incredibile disperdere tante competenze acquisite e formate, nonché un danno enorme, sia a livello qualitativo che quantitativo, per il sistema sanitario regionale, che già alle condizioni attuali fa fatica a rispondere in maniera adeguata alle reali esigenze della cittadinanza. Basti pensare - prosegue Vatinno - che rispetto all'Emilia Romagna, che ha una popolazione numericamente pari a quella della Puglia, contiamo con circa 5000 addetti in meno: una differenza spropositata che va colmata con ogni mezzo a disposizione, prima che l'assistenza sanitaria vada in crisi".

"Riteniamo - conclude il Segretario regionale della UIL FPL - che la questione non possa più essere prorogata con misure tampone, ma che vadano ricercate quanto prima soluzioni concrete non solo a tutela di chi, quotidianamente, garantisce un servizio essenziale per le comunità del territorio regionale, ma della regolarità e della qualità stesse del sistema sanitario pugliese".
  • Sanità
  • Sindacati
Altri contenuti a tema
Barletta-Andria-Trani top nella gestione del Sistema 118 Barletta-Andria-Trani top nella gestione del Sistema 118 La Puglia risulta la migliore regione in Italia: sistema veloce e efficiente
Opere ferroviarie, venerdì la firma tra sindaco di Barletta e sindacati Opere ferroviarie, venerdì la firma tra sindaco di Barletta e sindacati L'obiettivo sarà impegnarsi a contrastare irregolarità e lavoro nero
Stabilizzazione personale, buone notizie per i lavoratori della Asl Bt Stabilizzazione personale, buone notizie per i lavoratori della Asl Bt Fp Cgil Puglia esprime grande soddisfazione
Inizia il tour del presìdi sanitari della Bat con i consiglieri Mennea e Santorsola Inizia il tour del presìdi sanitari della Bat con i consiglieri Mennea e Santorsola «A Minervino, Spinazzola e Canosa strutture che funzionano, ma c'è ancora molto da migliorare»
Presidi territoriali di assistenza nella Asl Bat: un incontro a Barletta Presidi territoriali di assistenza nella Asl Bat: un incontro a Barletta I servizi sanitari saranno gestiti a livello distrettuale attraverso i nuovi Pta
Speranza che nasce dal dolore, un uomo di Barletta dona reni e cornee Speranza che nasce dal dolore, un uomo di Barletta dona reni e cornee La donazione è avvenuta all'ospedale "Bonomo" di Andria: consenso da moglie e figli
Mennea: «Visiterò gli ospedali della Bat per verificarne lo stato di salute» Mennea: «Visiterò gli ospedali della Bat per verificarne lo stato di salute» «Senza strutture in buona salute, non è possibile fare una buona sanità»
2 Legalità e trasparenza, intesa fra Comune di Barletta e Cgil, Cisl e Uil Legalità e trasparenza, intesa fra Comune di Barletta e Cgil, Cisl e Uil Procollo su affidamenti pubblici di lavori, forniture, servizi e clausola sociale
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.