Roberto tarantino
Roberto tarantino
Istituzionale

La provincia Bat e la lotta di Liberazione: approvato il protocollo d'intesa con l'A.N.P.I.

La nota del Presidente provinciale ANPI Bat, Roberto Tarantino

Con deliberazione del Presidente della Provincia Barletta Andria Trani n. 47 del 31 dicembre 2019, pubblicata il 29 gennaio 2020, è stato approvato il Protocollo d'intesa tra Provincia e A.N.P.I. BAT "Anna Mascherini e Francesco Gammarota", finalizzato alla tutela e alla valorizzazione della memoria storica legata alla partecipazione delle città della Provincia Barletta Andria Trani alla Lotta di Liberazione.

Grande soddisfazione esprimono il Presidente della Provincia di Barletta Andria Trani, avvocato Bernardo Lodispoto e il Presidente dell'ANPI BAT, professor Roberto Tarantino per la sottoscrizione del Protocollo. In pochi conoscono i nomi e le vicende delle centinaia di antifascisti, di partigiani nati nella nostra Provincia o quelli degli oltre mille militari catturati dai Tedeschi dopo l'8 settembre 1943 e deportati nei lager nazisti che furono protagonisti dell'altra resistenza.

Alcuni di essi erano poco più che ragazzi, ma seppero fare la scelta giusta e riuscirono nell'incredibile impresa di "spegnere il mostro" come ebbe a dire Bertolt Brecht. L'accordo servirà a dare impulso alla ricerca, alla conoscenza e alla diffusione delle storie delle tante donne e dei tanti uomini nati nella nostra Provincia che diedero un grande contributo alla Storia della Resistenza e della Lotta di Liberazione dal nazifascismo. Altro importante obiettivo del protocollo d'intesa, è sostenere la formazione dei giovani nell'ottica di un modello di cittadinanza attiva fondato sui valori costituzionali, ispirato all'antifascismo e costruito sulla conoscenza e sullo studio di un periodo buio della Storia del Novecento.

La conoscenza, infatti, è il miglior antidoto contro l'odio, il pregiudizio e l'intolleranza; non si può, infatti, sottovalutare o restare indifferenti di fronte agli episodi che riempiono le cronache di questi giorni anche delle nostre città: svastiche disegnate sui muri, scritte inneggianti a un regime sconfitto dalla Storia, parole offensive rivolte a reduci dei campi di sterminio tedeschi, cori razzisti negli stadi.
  • ANPI
Altri contenuti a tema
2 Barletta antifascista, Tarantino: «Siamo liberi perché qualcuno ha Resistito» Barletta antifascista, Tarantino: «Siamo liberi perché qualcuno ha Resistito» Dopo le polemiche per l'approvazione della mozione, ecco l'intervista al presidente dell'ANPI Bat
“La pelle in cui abito”: Kader Diabate ospite a Barletta per la presentazione “La pelle in cui abito”: Kader Diabate ospite a Barletta per la presentazione L'ANPI di Barletta si farà tramite del messaggio di speranza lanciato dal giovane Diabate
Chiusura Piazza Caduti, Tarantino (ANPI): «Nessun complotto con l'Amministrazione di Barletta» Chiusura Piazza Caduti, Tarantino (ANPI): «Nessun complotto con l'Amministrazione di Barletta» «La memoria di quelle persone, la tutela dei luoghi a esse legati sono un dovere non solo di noi dell’ANPI»
In edicola il calendario di Mussolini, l'ANPI BAT smentisce l'azione collettiva a Barletta In edicola il calendario di Mussolini, l'ANPI BAT smentisce l'azione collettiva a Barletta La notizia è stata riportata dall'Ansa. Tarantino: «Non c'è nessuna relazione tra ANPI e l'associazione Giustitalia»
"Anna Mascherini e Francesco Gammarota": nuova intitolazione per l'ANPI BAT "Anna Mascherini e Francesco Gammarota": nuova intitolazione per l'ANPI BAT La staffetta Anna salvò la vita del partigiano Brancaleone
Settembre 1943: Barletta viene travolta dalla Storia, il racconto dell'ANPI Settembre 1943: Barletta viene travolta dalla Storia, il racconto dell'ANPI Questa mattina sarà posta una ghirlanda al bassorilievo in memoria dei vigili urbani e netturbini
Inaugurazione sede comunale A.N.P.I., presente la partigiana Luciana Romoli Inaugurazione sede comunale A.N.P.I., presente la partigiana Luciana Romoli La sezione di Barletta sarà intitolata al partigiano Dante Di Nanni
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.