La città

Intitolate due strade della zona 167 ad Antonucci e Capossele, poliziotti eroi

Scoperte le targhe dedicate ai due agenti di Polizia alla presenza delle scolaresche

Qualche ora fa si è tenuta la cerimonia di intitolazione delle vie dedicate agli agenti di Polizia Tommaso Capossele e Savino Antonucci. Presenti i familiari delle vittime dei due agenti, il sindaco Pasquale Cascella, il capo della Polizia e Direttore Generale di Pubblica Sicurezza, prefetto Franco Gabrielli, il Questore della Provincia di Bari Carmine Esposito, il Prefetto Maria Antonietta Cerniglia, gli studenti e i residenti della zona. Completate le opere di urbanizzazione della nuova 167, zona cittadina in continua espansione, è giunto il momento di procedere con la toponomastica. Non vi sono dubbi sui due concittadini a cui è doveroso rendere omaggio, Savino Antonucci e Tommaso Capossele. «La memoria dei caduti nell'adempimento del dovere può contribuire alla crescita di una nuova zona di espansione della città»: questo il commento del primo cittadino Pasquale Cascella in vista della cerimonia.

Il primo, Savino Antonucci, di famiglia di origine barlettana, perse la vita a soli ventiquattro anni a seguito di un incidente avvenuto vicino Cuneo mentre tornava al proprio reparto, dopo aver prestato servizio di scorta di un "trasporto eccezionale". L'allora capo della Polizia gli conferì la medaglia d'argento. L'agente Capossele, deceduto nel 2000 invece perse la vita giovanissimo lasciando la moglie e due bambini in tenera età. Era in servizio presso la locale Sottosezione della Polizia Stradale e fu travolto da una vettura mentre segnalava il contingente pericolo verificatosi sulla A/14. Nell'anno seguente, oltre alla promozione per merito straordinario alla qualifica di Assistente della Polizia di Stato, il Presidente della Repubblica gli ha conferito la medaglia al Valor civile.

Due uomini, eroi dei nostri giorni, la cui memoria non va dimenticata: questo il significato della presenza delle scolaresche, uomini e donne del futuro. Affinché si conservi sempre viva la memoria di chi ha perso la vita nell'adempimento del proprio dovere, sono stati collocati due alberi lungo il percorso che congiunge le due strade.
  • Polizia di Stato
  • Zona 167
  • Prefetto
  • Pasquale Cascella
Altri contenuti a tema
ANPS, un anno al fianco di Barletta tra emergenza e controlli ANPS, un anno al fianco di Barletta tra emergenza e controlli Il bilancio delle attività 2020 da parte dell'Associazione Nazionale Polizia di Stato
Droga nascosta in una scatola di scarpe, arrestato a Barletta Droga nascosta in una scatola di scarpe, arrestato a Barletta La Polizia di Stato ha anche denunciato un 60enne per detenzione abusiva di armi e munizioni
2 A Barletta nasce il Comitato di quartiere zona 167: «No al centro di raccolta» A Barletta nasce il Comitato di quartiere zona 167: «No al centro di raccolta» Pronta un'azione per contrastare la realizzazione di un nuovo centro di raccolta rifiuti
1 Assembramenti in luoghi chiusi, droga e rapina: in azione a Barletta la Polizia di Stato Assembramenti in luoghi chiusi, droga e rapina: in azione a Barletta la Polizia di Stato Quattro interventi nei giorni scorsi da parte degli agenti
La dottoressa Mennea è la nuova Dirigente al Commissariato di Trani La dottoressa Mennea è la nuova Dirigente al Commissariato di Trani Nominata dal Questore Roberto Pellicone, prende il posto del dott. Triggiani
Attenti alle truffe online e ai profili fake, soprattutto in tempo di Covid Attenti alle truffe online e ai profili fake, soprattutto in tempo di Covid Le raccomandazioni diramate dalla Polizia di Stato
1 Ignota l'identità del ragazzo trovato morto tra Barletta e Margherita Ignota l'identità del ragazzo trovato morto tra Barletta e Margherita Il cadavere è stato rinvenuto ieri alla foce dell'Ofanto
4 Voleva togliersi la vita ma viene salvato dalla Polizia di Barletta Voleva togliersi la vita ma viene salvato dalla Polizia di Barletta Grazie all'elicottero è stato possibile individuare il luogo in cui si trovava l'uomo
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.