Pronto Soccorso
Pronto Soccorso
La città

Interventi per il pronto soccorso del nosocomio di Barletta

Approvazione del consiglio provinciale. In linea con le aspettative di una provincia europea

Su proposta del Gruppo consiliare dell'Unione di Centro (primo firmatario il Consigliere Francesco Di Feo), il Consiglio Provinciale ha approvato ad unanimità un punto all'ordine del giorno riguardante il Pronto Soccorso del Nosocomio di Barletta.

Con tale documento si richiede al Presidente della Giunta Provinciale Francesco Ventola di farsi promotore presso l'Assessorato alla Sanità della Regione Puglia, di ogni iniziativa volta a consentire il funzionamento del Pronto Soccorso del nosocomio barlettano, in linea con le aspettative di una Provincia europea.

Il nosocomio di Barletta, infatti, vanta un bacino di utenza di circa 150mila abitanti ma non riesce a far fronte alle numerosissime richieste provenienti dall'utenza. Proprio per questo, molto spesso l'ospedale si trasforma in una sala d'attesa dove svariati pazienti, provenienti da diversi comuni oltre che dalla città di Barletta, restano parcheggiati nei corridoi con il bollino del codice rosso, giallo o verde, in attesa di ottenere le cure. Durante tale attesa, alla sofferenza dei pazienti si aggiunge la tragedia, il dolore e la preoccupazione dei parenti che chiedono l'intervento dei medici ingaggiando alterchi, se non colluttazione, con il personale paramedico (quest'ultimo molto spesso insufficiente per far fronte alle istanze quotidiane che pervengono durante la giornata).

Per far fronte ad una situazione così grave che espone a serio rischio la salute dei cittadini, rendendo ancor più gravoso un lavoro, quale quello del personale medico e paramedico, di per sé già carico di difficoltà, il Presidente della Giunta interverrà presso la Regione Puglia con l'intento di ottenere un miglior funzionamento dell'ospedale barlettano.


  • Provincia Barletta-Andria-Trani
  • Consiglio provinciale
  • Pronto soccorso
Altri contenuti a tema
Centrodestra Bat: «Consiglio Provinciale ancora “deserto”, cosa succede alla maggioranza Lodispoto?» Centrodestra Bat: «Consiglio Provinciale ancora “deserto”, cosa succede alla maggioranza Lodispoto?» La nota dei consiglieri di opposizione
I consiglieri provinciali di centrodestra: «Lodispoto non ha la maggioranza, per lui sconfitta politica» I consiglieri provinciali di centrodestra: «Lodispoto non ha la maggioranza, per lui sconfitta politica» Non approvato per mancanza di numero legale il Rendiconto di Bilancio
Le consigliere di parità della provincia Bat: «Solidarietà a Raffaella Piccolo» Le consigliere di parità della provincia Bat: «Solidarietà a Raffaella Piccolo» La nota di Rosa D'Alterio e Maddalena Petronelli
“Giro Mediterraneo in Rosa”, appello a Lodispoto: «Sistemiamo le strade provinciali» “Giro Mediterraneo in Rosa”, appello a Lodispoto: «Sistemiamo le strade provinciali» Intervengono i consiglieri provinciale di centro-destra
Consiglio provinciale, assegnate le deleghe di supporto a Lodispoto Consiglio provinciale, assegnate le deleghe di supporto a Lodispoto L'andriese Lorenzo Marchio Rossi e lo spinazzolese Di Noia i vice-presidenti
Consiglio provinciale BAT su strade: le richieste dei consiglieri di centrodestra Consiglio provinciale BAT su strade: le richieste dei consiglieri di centrodestra «Occorrono una relazione su quanto prodotto dal 2019 a oggi, la presenza di consiglieri e una diretta streaming»
Strade provinciali BAT, il centrodestra chiede consiglio provinciale urgente Strade provinciali BAT, il centrodestra chiede consiglio provinciale urgente «L’incidente mortale sulla S.P. 231 impone chiarezza in materia di “strade provinciali” dalla Provincia BAT. Chiediamo al presidente Lodispoto subito le carte»
Centrodestra BAT: «Opposizione seria e costruttiva per far rinascere la Provincia» Centrodestra BAT: «Opposizione seria e costruttiva per far rinascere la Provincia» «Vogliamo lavorare in maniera propositiva e costruttiva»
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.