Africa
Africa
Religioni

In memoria di Padre Raffaele, missionario nel mondo

Decimo anniversario del suo martirio in Uganda. Sarà presentato un libro a lui dedicato

Nel 10° anniversario del suo martirio avvenuto in Uganda il 1 ottobre 2000, in memoria di Padre Raffaele, missionario comboniano di Barletta, si terranno le seguenti iniziative:

Barletta, giovedì 30 ottobre 2010, Teatro Curci, ore 201.15, Serata in ricordo di Padre Raffaele Di Bari e presentazione del libro in sua memoria:

Interverranno:
· S.E. Mons. Giovan Battista Pichierri, Arcivescovo di Trani-Barletta-Bisceglie e Nazareth
· S.E. Mons. Michele Seccia, Vescovo di Teramo-Atri
· Don Ruggiero Caporusso, autore del libro, Loribamoi. Padre Raffaele Di Bari una vita per l'Africa, Editrice Rotas, Barletta 2010
· Seguiranno testimonianza di parenti e amici ugandesi di Padre Raffaele
Presenta Floriana Tolve, giornalista

Barletta, venerdì 1 ottobre 2010, Basilica S. Maria Maggiore, ore 20.00, celebrazione eucaristica in suffragio di Padre Raffaele presieduta dall'Arcivescovo e con la partecipazione del clero diocesano

Più volte era sfuggito agli agguati dei ribelli antigovernativi che da più di un decennio terrorizzano l'Uganda del Nord, particolarmente tra le popolazioni dei distretti di Gulu e Kigtum. Padre Raffaele Di Bari stesso era stato oggetto di diversi agguati, anzi si potrebbe dire che la sua condanna a morte fosse stata decretata. E perché? Lo ha riferito telefonicamente alla MISNA (Agenzia informativa missionaria) proprio qualche giorno prima di essere ucciso: "In tanti anni d'Africa, la missione più grande che abbia mai ricevuto dal Signore è stata quella di dare voce a questa gente, denunciando le atrocità che i ribelli commettono, quasi quotidianamente, vecchi e bambini". Padre Raffaele Di Bari è nato a Barletta nel 1929. Da adolescente conobbe i padri comboniani che si recavano nella città pugliese per la predicazione. Fu in incontro decisivo per sempre. Decise infatti di entrare nella Congregazione fondata da Padre Comboni. Il 26 maggio 1956 è stato ordinato sacerdote. E, subito, espresso ai superiori il desiderio di essere inviato in Africa. Ci vollero tre anni prima di essere esaudito. Infatti nel 1959 fu trasferito in Uganda, dove seppe coniugare mirabilmente le esigenze della evangelizzazione con la promozione umana. Curò la formazione professionale di tanti indigeni, fu lui ad introdurre la cultura del "riso senza paludi" e del granoturco. E seppe prendere posizione anche contro le razzie di bande armate molto crudeli. Domenica 1 ottobre 2000, mentre andava a celebrare la messa e i battesimi a Acholi Bur, un piccolo centro a 20 chilometri a sud di Kigtum, nonostante gli fosse stato detto che la strada era libera, alle 10.30, è caduto in una fatale imboscata. Colpito da una serie di proiettili è morto subito. All'auto sulla quale P. Raffaele viaggiava fu appiccato il fuoco, per cui anche il sacerdote bruciò. Di lui rimasero pochi resti. In un'intervista del 1998, durante il suo ultimo soggiorno in Italia, rilasciata al nostro mensile, alla domanda se avesse un sogno da realizzare, rispose subito con poche e significative parole: "Avrei due grandi desideri. Vorrei essere salvato dal Signore quando vorrà chiamarmi e la pace in Uganda".
  • Presentazione libro
  • Chiesa cattolica
  • Arcivescovo Giambattista Pichierri
  • Santa Messa
Altri contenuti a tema
Olfatto, cultura e ambiente: presentato a Barletta il libro "La Rosa della Lince" Olfatto, cultura e ambiente: presentato a Barletta il libro "La Rosa della Lince" In sala rossa un incontro a cui hanno preso parte varie realtà associative cittadine
Mercoledì 13 marzo apertura straordinaria per la chiesa di San Gaetano Mercoledì 13 marzo apertura straordinaria per la chiesa di San Gaetano Evento promosso dal centro studi "Barletta in rosa"
"Walter Chiari 100 e lode", a Barletta la presentazione del libro "Walter Chiari 100 e lode", a Barletta la presentazione del libro Il pubblico potrà incontrare l'autore Domenico Palattella
Tommy Dibari presenta il suo nuovo romanzo “Preferisco le stelle” Tommy Dibari presenta il suo nuovo romanzo “Preferisco le stelle” Appuntamento domenica alle 18.30 al Circolo Tennis “Hugo Simmen”
A Barletta la presentazione del libro “La ragazza che sognava di sconfiggere la Mafia” A Barletta la presentazione del libro “La ragazza che sognava di sconfiggere la Mafia” All'incontro sarà presente l'autrice, il sostituto procuratore D.D. Antimafia Annamaria Frustaci
Domani alla biblioteca "Il Granaio" presentazione del libro su Pietro Mennea Domani alla biblioteca "Il Granaio" presentazione del libro su Pietro Mennea Il racconto del campione attraverso le cronache giornalistiche
“Mordere la nebbia”: così si racconta Alessio Boni a Barletta “Mordere la nebbia”: così si racconta Alessio Boni a Barletta L'attore, impegnato al Teatro Curci con lo spettacolo "Iliade", ha presentato il suo libro ieri sera alla libreria “Einaudi”
Il magistrato Luca Buonvino presenta il suo libro "L'ingiustizia a colori. Appunti e dipinti sulla pena di morte" Il magistrato Luca Buonvino presenta il suo libro "L'ingiustizia a colori. Appunti e dipinti sulla pena di morte" Evento prmosso dall'associazione "Donne giuriste" e dal comitato feste patronali
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.