Ndure Abdou
Ndure Abdou
La città

Il sindaco di Barletta Cannito incontra il giovane atleta Ndure Abdou

«Ammiro la sua forza di volontà che spero lo conduca ad essere presto protagonista dell'atletica internazionale»

"Nel segno della fratellanza sportiva auspicandogli un prestigioso avvenire e significativi traguardi". Questo il testo della targa che il sindaco Cosimo Damiano Cannito ha consegnato, a nome dell'Amministrazione Comunale di Barletta, a Ndure Abdou 18enne atleta della "Futurathletic Team Apulia" del barlettano Michele Dipace.

Del tutto attuale la vicenda del ragazzo che, giunto in Italia dal Gambia seguendo la triste rotta dei barconi, risiede oggi nella sede dello SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) a Bisceglie gestito dalla Coop Oasi 2 S. Francesco onlus. La storia di 'Ndure cambia radicalmente quando incontra l'allenatore Dipace che subito ne intuisce le enormi possibilità atletiche in particolare nella velocità. In pochi mesi il ragazzo vince il meeting nazionale Città di Agropoli e giunge 2° al meeting di Matera. L'obiettivo del Team è portare il giovane atleta a livelli internazionali e, per rafforzare la sua posizione giuridica, gli è stata organizzata una indipendenza economica che gli consenta di perfezionare la pratica giudiziaria finalizzata ad ottenere il permesso di soggiorno per rimanere in Italia.

«Ho voluto incontrare 'Ndure – ha affermato il sindaco Cannito - per dichiarargli ufficialmente la mia stima e garantirgli il mio appoggio affinché la sua posizione giuridica si risolva positivamente in tempi brevissimi. Ammiro il suo coraggio e la sua forza di volontà che, spero, lo conduca ad essere presto protagonistadell'atletica internazionale. Il mio augurio è che la nostra giovane promessa dia una ideale continuità alle imprese di Pietro Mennea portando, come lui, il nome della nostra città in tutto il mondo».
  • Atletica leggera
  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
3 Nuovo prato verde fra la Cattedrale e i giardini del Castello di Barletta Nuovo prato verde fra la Cattedrale e i giardini del Castello di Barletta Il sindaco Cannito: «Costantemente impegnati nella cura e nel decoro della città»
1 Scenari possibili per il faro napoleonico di Barletta, struttura dell'800 Scenari possibili per il faro napoleonico di Barletta, struttura dell'800 L'obiettivo sarà quello di restituire in tempi celeri il monumento alla città
Il sindaco Cannito incontra gli alunni della scuola "G. Modugno" Il sindaco Cannito incontra gli alunni della scuola "G. Modugno" Le parole del primo cittadino: «I bambini sono il futuro della città, importante soddisfare le loro esigenze»
Caos aule al "Cassandro-Fermi-Nervi", il sindaco Cannito scrive a Nicola Giorgino Caos aule al "Cassandro-Fermi-Nervi", il sindaco Cannito scrive a Nicola Giorgino Le parole del primo cittadino: «Intervenire al più presto per assicurare serenità all'intero corpo scolastico»
1 I cento anni di nonna Renata, un ciak per lo straordinario traguardo I cento anni di nonna Renata, un ciak per lo straordinario traguardo La vedova di Paolillo ha tagliato il traguardo del secolo tra l'affetto dei suoi tre figli, nipoti e pronipoti
Lavori di soppressione passaggio a livello via Milano, chiusura parziale di via Turbine Lavori di soppressione passaggio a livello via Milano, chiusura parziale di via Turbine Domani e dopodomani sarà chiusa al traffico veicolare per consentire la rimozione dei cavi elettrici dell’Enel
1 Commemorazione dei defunti, la cerimonia presso il cimitero di Barletta Commemorazione dei defunti, la cerimonia presso il cimitero di Barletta Alla celebrazione presenti anche il sindaco Cannito ed il Prefetto Dario Sensi
L'Amministrazione comunale approva i progetti di mensa sociale e dormitorio Caritas L'Amministrazione comunale approva i progetti di mensa sociale e dormitorio Caritas Il sindaco Cannito e l'assessore Lasala: «Contributo prezioso per l'integrazione sociale»
© 2001-2018 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.