Carabinieri
Carabinieri
Cronaca

Guerra tra clan a Trinitapoli, tra gli arrestati un uomo di Barletta

Maxi operazione dei Carabinieri: riconosciuta per tutti l'aggravante del metodo mafioso

Alle prime ore di oggi, a Trinitapoli, Trani e Milano i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Foggia hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP di Bari su richiesta della Procura della Repubblica - Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di otto elementi di spicco dell'organizzazione criminale "Carbone-Gallone", ritenuti responsabili dei reati di detenzione e porto illegale di numerose armi da fuoco, che secondo le risultanze investigative erano destinate ad essere utilizzate contro esponenti delle fazioni "Miccoli-De Rosa" e "Valerio-Visaggio" che si contendono, in contrapposizione al gruppo "Carbone-Gallone" il controllo del territorio quanto al compimento delle attività illecite nei comuni di Trinitapoli e San Ferdinando di Puglia.

In esecuzione di tale ordinanza sono stati arrestati e tradotti in carcere: Giuseppe Gallone, Vincenzo Carbone (classe 1982, nato a Barletta), Ruggiero Del Negro, Cosimo Damiano Gallone, Raffaele Piazzolla, Armando Resta, Emanuele Sebastiani e Giuseppe Sisto.

Per tutti gli indagati è stata riconosciuta l'aggravante del metodo mafioso e della finalità di agevolare attraverso l'utilizzo delle armi la compagine di stampo mafioso riconducibile a Gallone Giuseppe il cui intento, quale emerge dalle indagini, era quello di scatenare una faida con gli altri gruppi criminali attraverso il compimento di numerosi omicidi: "questo ci serve per far capire che la guerra è tra loro e loro.... è morto uno a Trinitapoli, ora muore uno a San Ferdinando, e noi poi subito dopo un altro a Trinitapoli, di quelli che ci interessa a noi, e quelli dicono che la guerra è tra di loro".

L'intento degli indagati, che pianificavano mirate azioni di fuoco in numerosi comuni pugliesi, non giungeva alle estreme conseguenze solo grazie ai pressanti controlli del territorio organizzati, in accordo con la Direzione Distrettuale Antimafia di Bari, dai Carabinieri di Foggia e dai Comandi di Cerignola, Trani e Bisceglie. L'eccezionale attività di controllo delle forze dell'ordine ha consentito infatti di vanificare le numerose missioni di morte organizzate dagli indagati, così riaffermando la presenza dello Stato e interrompendo la lunga scia di sangue che ha tragicamente caratterizzato gli anni più recenti
  • Carabinieri
  • Mafia
Altri contenuti a tema
Sequestrano l'autista per rubare la merce del tir sull'asse Modugno-Bisceglie-Barletta Sequestrano l'autista per rubare la merce del tir sull'asse Modugno-Bisceglie-Barletta Il commando armato ha rubato la merce, poi ritrovata dai Carabinieri in un deposito a Barletta
1 Coronavirus, a Barletta denunce per pesca abusiva e attività ludica Coronavirus, a Barletta denunce per pesca abusiva e attività ludica Le operazioni di controllo effettuate dai Carabinieri
2 Movida senza controllo nel centro di Barletta, intervengono i Carabinieri Movida senza controllo nel centro di Barletta, intervengono i Carabinieri Le operazioni si concludono con un arresto, denunce, due patenti ritirate e 50mila euro di sanzioni amministrative
Il panorama criminale su Barletta nel report della Direzione Investigativa Antimafia Il panorama criminale su Barletta nel report della Direzione Investigativa Antimafia Importante l'influenza della mafia cerignolana insieme al permanere degli storici clan barlettani
Furgone rubato a Barletta nella centrale del riciclaggio di Cerignola Furgone rubato a Barletta nella centrale del riciclaggio di Cerignola Tre le persone in manette: il mezzo era stato cannibalizzato per i pezzi di ricambio
Rischio di infiltrazione mafiosa in una ditta di costruzioni di Barletta Rischio di infiltrazione mafiosa in una ditta di costruzioni di Barletta Le indagini dei Carabinieri hanno riscontrato legami con elementi di spicco del clan “Cannito-Lattanzio”
Rapine ai tir con metodi «violenti»: partite da Barletta le indagini Rapine ai tir con metodi «violenti»: partite da Barletta le indagini I dettagli della corposa operazione dei Carabinieri che si è conclusa oggi con otto arresti
Armi e rapine, sgominato a Barletta un gruppo criminale Armi e rapine, sgominato a Barletta un gruppo criminale In azione Carabinieri, Nucleo Cinofili e l'Elinucleo di Bari
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.