Malattie rare Giornata
Malattie rare Giornata
Servizi sociali

'Giornata delle malattie rare', per conoscere e prevenire

Anche la provincia BT partecipa all’iniziativa nazionale. Presentato l’evento presso la sede della provincia ad Andria

Una malattia è considerata rara quando ha una prevalenza nella popolazione generale inferiore ad una data soglia, cioè quando ne sono colpite poche persone. L'Unione Europea definisce tale soglia allo 0,05% della popolazione, ossia 1 caso su 2000 abitanti. Questa è la definizione che fornisce il web per spiegare il concetto di "malattia rara".

Si celebrerà domenica 28 febbraio la "Giornata delle Malattie Rare", il più importante appuntamento nel mondo per i malati rari, familiari, operatori medici e sociali del settore, che si svolgerà in tutta Italia. Anche la sesta provincia pugliese aderisce all'iniziativa: l'evento è stato presentato ieri pomeriggio in una conferenza stampa presso la sede della provincia ad Andria, alla presenza dell'assessore alle Politiche Sociali, della Famiglia e Pari Opportunità Carmelinda Lombardi, del direttore generale della Asl BT Rocco Canosa ed il referente dell'Aich-Uniamo Maria Michele Bevilacqua.

«Dal 1999 in Europa le malattie rare hanno cominciato ad accrescere la loro importanza nella normativa comunitaria – si legge sul sito della federazione UNIAMO - normativa che ha un peso spesso vincolante o comunque di forte indirizzo per le scelte politiche dei Paesi dell'Unione Europea, come per l'Italia. Ma questo risultato, seppur molto importante e storico, non era sufficiente per i pazienti, familiari e organizzazioni di volontariato: c'era il rischio che le malattie rare rimanessero un argomento troppo fragile e nascosto nelle pieghe degli articoli di legge, un tema di discussione politica riservato ad una ristretta cerchia di decisori che avrebbero potuto anche, e senza vincoli, cancellare tutto. L'European Organization for Rare Diseases (Eurordis), l'organizzazione europea di pazienti che ha avuto un ruolo di primo piano nella pressione verso i massimi organismi politici comunitari al fine di inserire le malattie rare nelle normative europee, ha ascoltato a lungo i bisogni e le idee che dalla stessa base di pazienti singoli e associazioni disseminate in tutta europa, e oltre, arrivavano fino alla sua sede a Parigi».

«"Informazione" è senza dubbio la parola chiave per una doverosa sensibilizzazione nei confronti di una tematica tanto importante quale quella delle Malattie Rare - ha spiegato l'Assessore Carmelinda Lombardi -. Concentrare una giornata su questo argomento aiuta a parlarne, a diffondere informazioni, ad approfondire, ad ascoltare gli interessati ed a studiare le soluzioni migliori, nonché a trovare nuovi fondi per la ricerca, di cui si ha sempre più bisogno. A prescindere dal tema, questo evento sarà sempre necessario in quanto esiste una necessità costante di aumentare la consapevolezza sulle Malattie Rare e di rinforzare la loro importanza come una priorità di sanità pubblica. Inoltre, è fondamentale agire simultaneamente in molti luoghi ed in molti Paesi, in modo tale che la voce delle persone affette possa essere sempre più ascoltata. Questa Giornata può portare speranza ed informazione a quanti convivano con tali malattie, nonché a coloro che se ne prendano carico ed ai loro familiari. Pur non trattandosi di una materia strettamente di competenza della Provincia - ha poi concluso l'Assessore provinciale alle Politiche Sociali, della Famiglia e Pari Opportunità - la problematica delle Malattie Rare è una tematica sociale di fronte alla quale non possiamo essere indifferenti».

La Giornata della Malattie Rare si prefigge come obiettivo quello di sensibilizzare le più ampie fasce di popolazione, dai giovani ai medici, dagli operatori delle associazioni di volontariato alle sfere politiche, per approfondire la conoscenza del problema e sostenere la prevenzione. Un'importante momento di presa di coscienza dunque, sia dal punto di vista sanitario, sia da quello sociale, ma soprattutto dal punto di vista umano.

In ogni Comune si prevedono iniziative che si articoleranno dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle ore 16,00 alle ore 20,00, e che a Barletta si concretizzeranno in un camper per screening oftalmologico alla presenza di operatori sanitari e volontari, e un gazebo con la distribuzione di materiale informativo.
13 fotoPresentazione giornata delle malattie rare
Presentazione giornata delle malattie rarePresentazione giornata delle malattie rarePresentazione giornata delle malattie rarePresentazione giornata delle malattie rarePresentazione giornata delle malattie rarePresentazione giornata delle malattie rarePresentazione giornata delle malattie rarePresentazione giornata delle malattie rarePresentazione giornata delle malattie rarePresentazione giornata delle malattie rarePresentazione giornata delle malattie rarePresentazione giornata delle malattie rarePresentazione giornata delle malattie rare
  • Provincia Barletta-Andria-Trani
  • Sensibilizzazione
  • Malattie rare
Altri contenuti a tema
Centrodestra Bat: «Consiglio Provinciale ancora “deserto”, cosa succede alla maggioranza Lodispoto?» Centrodestra Bat: «Consiglio Provinciale ancora “deserto”, cosa succede alla maggioranza Lodispoto?» La nota dei consiglieri di opposizione
I consiglieri provinciali di centrodestra: «Lodispoto non ha la maggioranza, per lui sconfitta politica» I consiglieri provinciali di centrodestra: «Lodispoto non ha la maggioranza, per lui sconfitta politica» Non approvato per mancanza di numero legale il Rendiconto di Bilancio
Le consigliere di parità della provincia Bat: «Solidarietà a Raffaella Piccolo» Le consigliere di parità della provincia Bat: «Solidarietà a Raffaella Piccolo» La nota di Rosa D'Alterio e Maddalena Petronelli
Consiglio provinciale, assegnate le deleghe di supporto a Lodispoto Consiglio provinciale, assegnate le deleghe di supporto a Lodispoto L'andriese Lorenzo Marchio Rossi e lo spinazzolese Di Noia i vice-presidenti
Calabrese e Tupputi eletti al consiglio provinciale, gli auguri di Cannito Calabrese e Tupputi eletti al consiglio provinciale, gli auguri di Cannito «Saranno loro a rappresentare Barletta tra i banchi della nostra Provincia»
Eletto il nuovo consiglio provinciale della Bat Eletto il nuovo consiglio provinciale della Bat Ci sono anche i barlettani Rosa Tupputi e Gennaro Calabrese
Elezioni provinciali Bat, consegnate le liste: si rinnova il consiglio Elezioni provinciali Bat, consegnate le liste: si rinnova il consiglio Tra i candidati alla carica di consigliere provinciale i barlettani Gennaro Calabrese e Rosa Tupputi
15 Barletta capoluogo unico di provincia, «Noi non ci ritiriamo» Barletta capoluogo unico di provincia, «Noi non ci ritiriamo» Il Consiglio di Stato ha rigettato il ricorso per la "Provincia di Barletta". Interviene la Base del Comitato di Lotta Barletta Provincia
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.