Furto in casa
Furto in casa
Cronaca

Furti in appartamento con una tecnica strepitosa, finiscono arrestati dai Carabinieri

Da Bari e Modugno come dei novelli Lupin agivano nella Bat

Prima sparivano le chiavi di casa, poi come benefattori le facevano ritrovare, infine dalla targa risalivano all'abitazione del malcapitato e così il furto è servito. Per molto tempo l'hanno fatta franca utilizzando questa tecnica ma oggi i Carabinieri di Trani hanno sgominato una vera e propria "multinazionale" del furto in appartamento, da Bari e Modugno fino alla provincia di Barletta-Andria-Trani.

Proprio i Carabinieri fin dalle prime luci dell'alba hanno eseguito diversi arresti in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere e agli arresti domiciliari emessa su richiesta della Procura della Repubblica di Trani dal locale Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari.

I reati contestati riguardano la commissione di numerosi furti in appartamento e per una parte della banda viene contestato anche il grave reato di associazione a delinquere. Metodi da Arsenio Lupin per sottrarre e duplicare le chiavi degli appartamenti delle povere vittime, che venivano avvicinate con le scuse più varie, tra cui fornire aiuto per cambiare un pneumatico forato dagli stessi ladri. Sempre con l'accortezza di far ritrovare le chiavi alle vittime per evitare che cambiassero la serratura. Venivano effettuati persino accertamenti all'A.C.I. sulle targhe delle autovetture delle vittime, per risalire agli indirizzi delle abitazioni.

Il gruppo criminale era composto da soggetti di Bari e Modugno che erano in grado di operare su tutto il territorio delle Province di Barletta-Andria-Trani e nel barese. Pubblichiamo infine una serie di consigli inviati alla redazione di BarlettaViva dal comando provinciale di Bari che troverete in allegato. Un utile vademecum, una serie di buoni consigli dato che talvolta una lieve accortezza in più può prevenire problemi peggiori.
  • Carabinieri
  • Arresto
  • Provincia Barletta-Andria-Trani
  • Furto
  • Provincia di Bari
Altri contenuti a tema
Scoperta piantagione di marijuana alla foce dell'Ofanto Scoperta piantagione di marijuana alla foce dell'Ofanto Arrestati due giovani di Canosa di Puglia
12 Ricorso per la Barletta capoluogo unico: c'è la nuova istanza di fissazione dell'udienza Ricorso per la Barletta capoluogo unico: c'è la nuova istanza di fissazione dell'udienza Arriva la firma del sindaco Cannito, lo annuncia la Base del Comitato di Lotta Barletta Provincia
Furto di piante in Piazza Plebiscito, «non ci fermeremo mai di coltivare la bellezza» Furto di piante in Piazza Plebiscito, «non ci fermeremo mai di coltivare la bellezza» Rubati anche 150 pesci in provincia di Avellino, destinati a raggiungere lo stagno biologico a cura dell'Ambulatorio popolare
1 Omicidio a Margherita di Savoia, indagato un minorenne di Barletta Omicidio a Margherita di Savoia, indagato un minorenne di Barletta Il coltello utilizzato è stato sequestrato dai Carabinieri
22 Tentata rapina, arrestato sotto gli occhi dei passanti Tentata rapina, arrestato sotto gli occhi dei passanti A fermarlo sono stati i Carabinieri di Barletta
Sventato un furto tra Barletta e Andria, tempestivo l'intervento della Vegapol Sventato un furto tra Barletta e Andria, tempestivo l'intervento della Vegapol È accaduto alle 2 di notte del 31 agosto
Barletta capoluogo unico, le reazioni dei sindaci di Andria e Trani Barletta capoluogo unico, le reazioni dei sindaci di Andria e Trani Bruno: «Provocazione anacronistica». Bottaro: «Solo stando uniti tra noi possiamo crescere come territorio»
Barletta capoluogo di provincia? Trani non ci sta al ricorso Barletta capoluogo di provincia? Trani non ci sta al ricorso Raimondo Lima replica alla nota della Base del comitato di lotta "Barletta provincia"
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.