Cassonnetti alternativi
Cassonnetti alternativi
Associazioni

FIADEL: «Disparità di trattamento per i residenti di Serie B»

«la Bar.S.A. è proprietà solo dei cittadini». «Puntualità 7 giorni su 7 nei dintorni del Palazzo di Città»

Ancora una denuncia, ancora un malessere. Barlettalife raccoglie il grido dell'organizzazione sindacale FIADEL, il cui documento a firma dei tre dirigenti pubblichiamo integralmente e che alla nostra redazione è stato destinato. Attenzione viene elevata dagli scriventi ad una percepita situazione, di cui essi chiedono parere alla cittadinanza.

La Scrivente Organizzazione Sindacale si rivolge ai Cittadini di Barletta e a tutte le forze politiche denunciando quando segue:
Un mondo era, un mondo è, un mondo sarà! Bhè si è proprio vero! È quello che diceva sempre un anziano vicino casa mia.

Quello a cui mi riferisco è la disparità di trattamento che esiste tra noi cittadini. Noi cittadini di Barletta che paghiamo le tasse allo stesso modo, che rispettiamo i doveri allo stesso modo, ma che veniamo serviti e considerati in modo diverso. Mi riferisco ai servizi di Igiene Ambientale, che vengono eseguiti con attenzione e puntualità 7 giorni su sette nei dintorni di palazzo di città, mentre già dalla nascita della multiservizi Bar.S.A. spa per i quartieri borgovilla-patalini e Settefrati, solo 6 giorni su 7. Inoltre cari cittadini dovete sapere visto che finora nessuno vi ha messo al corrente che dal 1 Aprile 2012, la situazione è cambiata ulteriormente e cioè nelle zone Borgovilla-Patalini e Settefrati, il servizio di spazzamento viene effettuato con ancora maggiore superficialità per far fronte ai tagli che a dire della Direzione di Bar.S.A spa sono stati decisi dal Comune di Barletta, (situazione quest'ultima non documentata e provata dall'Azienda), il tutto evidentemente per colpire i residenti di SERIE B che abitano nelle zone su citate e che evidentemente secondo chi ha preso questa decisione non paga la TARSU.

Noi sottoscritti Dirigenti di questa Organizzazione Sindacale, vi possiamo assicurare che da parte della Direzione Aziendale c'è una piena disponibilità di far fronte ai tagli subiti dalla committenza comunale, andandosi a rivalere semplicemente su dipendenti (ossia i parenti più stretti di quei cittadini di serie B), incentivando questi ultimi all'esodo, (senza che vengano rimpiazzati), ovviando alla mancanza di personale con ore straordinario che vanno al di fuori delle regole contrattuali, pur di non fare nuove assunzioni.

Al contrario La Direzione Aziendale ed alcuni Dirigenti da parte loro non badano a spese, ad esempio utilizzando le auto aziendali per i propri usi e consumi che vanno al di fuori delle proprie funzioni aziendali,cercando di elemosinare risparmi sui lavoratori senza mai tagliare i propri compensi. Ricordiamo che la città è dei cittadini, la Bar.S.A. è proprietà solo dei cittadini, ma qualcuno crede di poter far quadrare i conti danneggiando i più deboli, senza contribuire in prima persona, e senza considerare che và salvaguardata l'immagine di una città viva e di una Azienda che potrebbe e doveva diventare il fiore all'occhiello della BAT.

Infine a voi cittadini chiediamo il vostro parere a tale situazione.

Per la FIADEL in fede
PAPEO EMANUELE
PORCELLA FRANCESCO
CORVASCE GIANLUCA
  • Associazioni
  • Disagio per i cittadini
  • Bar.S.A.
Altri contenuti a tema
Di cosa si occupa la Bar.S.A. Di cosa si occupa la Bar.S.A. La società al servizio della città di Barletta, dall’igiene alle manutenzioni
Servoscala sottovia Imbriani, «ancora inutilizzabile» Servoscala sottovia Imbriani, «ancora inutilizzabile» La segnalazione di un disabile, che lancia un appello: «Perché non mettere delle telecamere funzionanti affinché questi individui vengano segnalati e far pagare loro le spese per i danni commessi?»
1 Bar.S.A. interviene in via Vista, risolto problema di illuminazione pubblica Bar.S.A. interviene in via Vista, risolto problema di illuminazione pubblica Mangione: «Le segnalazioni dei cittadini garantiscono un efficiente lavoro di controllo»
9 Abbandono di rifiuti e deiezioni canine, a Barletta arrivano le multe Abbandono di rifiuti e deiezioni canine, a Barletta arrivano le multe Mangione: «Vorremmo una città pulita, educata, senza sacchetti appesi ai cestini»
Buon anno da Bar.S.A., «ma è il momento che le coscienze virtuose aiutino l'azienda» Buon anno da Bar.S.A., «ma è il momento che le coscienze virtuose aiutino l'azienda» Mangione: «Nulla può giustificare questo scempio»
15 Bar.S.A., Un 2023 complesso e appagante con tanti risultati raggiunti a Barletta Bar.S.A., Un 2023 complesso e appagante con tanti risultati raggiunti a Barletta Mangione: «Collaborazione fattiva e costante di tutti i cittadini virtuosi»
1 Dal primo gennaio 2024 15 nuovi lavoratori entrano in Bar.S.A. Dal primo gennaio 2024 15 nuovi lavoratori entrano in Bar.S.A. Si tratta dell'acquisizione dei servizi di custodia e pulizia bagni nei giardini comunali: ieri la firma dei contratti
Domani una Santa Messa per il Natale nella sede di Bar.S.A. Domani una Santa Messa per il Natale nella sede di Bar.S.A. Il presidente del cda Mangione: «Momento di ritrovo di tutta la comunità aziendale»
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.