Angarano e Cannito
Angarano e Cannito
Politica

Elezioni provinciali, sarà sfida tra Cannito e Angarano?

Il 31 ottobre saranno chiamati al voto sindaci e consiglieri comunali della Bat

Mercoledì 31 ottobre si svolgeranno le elezioni di secondo livello per il rinnovo del consiglio provinciale della Bat. Per questa consultazione sono chiamati al voto solamente i sindaci e i componenti dei consigli comunali delle dieci città del territorio (Andria, Barletta, Trani, Bisceglie, Canosa, Trinitapoli, San Ferdinando, Margherita di Savoia, Minervino Murge, Spinazzola), secondo quanto previsto dalla contestatissima legge Del Rio.

La discussa composizione del consiglio eletto nell'ottobre 2016 (presidente il sindaco di Andria Nicola Giorgino, membri dell'assemblea gli altri nove primi cittadini), frutto di un compromesso che si è rivelato improduttivo ha causato, col trascorrere del tempo, un indebolimento del consiglio provinciale, non foss'altro che rispetto a due anni fa sono rimasti in carica, oltre a Giorgino, i soli Amedeo Bottaro di Trani, Francesco Di Feo di Trinitapoli, Michele Patruno di Spinazzola e Lalla Mancini di Minervino. Decaduto Francesco Spina a Bisceglie, usciti di scena Pasquale Cascella a Barletta ed Ernesto La Salvia a Canosa, sconfitti alle amministrative Michele Lamacchia (San Ferdinando) e Pantaleo Marrano (Margherita di Savoia), a prescindere dalla scadenza naturale è evidente la necessità di una nuove elezioni.

I seggi saranno aperti dalle 8:00 alle 20:00 presso la sede della provincia di piazza San Pio X, in Andria. Il valore del voto del singolo elettore è determinato da un coefficiente in base all'indice demografico della fascia in cui il comune di cui è sindaco o consigliere comunale rientra: in soldoni, le preferenze espresse da biscegliesi, tranesi, andriesi e barlettani hanno un peso superiore a quello dei loro colleghi di altri comuni. La normativa prevede che l'assise sia formata da un presidente e dodici consiglieri. Sarà piuttosto interessante analizzare i comportamenti dei vari gruppi politici.

Intanto, secondo qualche primissima indiscrezione, tenuto conto che si andrebbe per una naturale esclusione sia per Giorgino che per Bottaro, essendo entrambi verso la fine del mandato sindacale, spunta l'ipotesi che a giocarsi la partita potrebbero essere il Sindaco di Barletta Cosimo Cannito e quello di Bisceglie Angelantonio Angarano. Outsider potrebbe essere il pentastellato sindaco di Canosa di Puglia Roberto Morra, che potrebbe sparigliare le carte pescando tra consiglieri indecisi e delusi, oltre naturalmente dai consiglieri del M5S.
  • Consiglio provinciale
  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
5 Festa dei Santi Patroni, il messaggio del sindaco Cannito alla città Festa dei Santi Patroni, il messaggio del sindaco Cannito alla città La nota del primo cittadino
Il sindaco Cannito ringrazia i donatori di sangue Il sindaco Cannito ringrazia i donatori di sangue La nota del primo cittadino
Strage ferroviaria del 12 luglio 2016, una riflessione del sindaco Cannito Strage ferroviaria del 12 luglio 2016, una riflessione del sindaco Cannito La nota del primo cittadino
Carenza sangue, il sindaco Cannito invita alla donazione Carenza sangue, il sindaco Cannito invita alla donazione La nota del primo cittadino
Disagi RDS summer festival, Cannito: «Invitati gli organizzatori a superare le criticità» Disagi RDS summer festival, Cannito: «Invitati gli organizzatori a superare le criticità» La nota del primo cittadino
7 Il sindaco Cannito richiama i barlettani: «Lasciate la città pulita, come casa vostra» Il sindaco Cannito richiama i barlettani: «Lasciate la città pulita, come casa vostra» La nota del primo cittadino
L'annuncio del sindaco Cannito: «La Tari non aumenterà» L'annuncio del sindaco Cannito: «La Tari non aumenterà» La comunicazione del primo cittadino
Elezioni europee 2024, l'appello del sindaco Cosimo Cannito Elezioni europee 2024, l'appello del sindaco Cosimo Cannito L'invito del primo cittadino a recarsi alle urne
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.