Farmacia
Farmacia
Servizi sociali

«Dona un farmaco a chi ne ha bisogno»

Si celebra la XIII Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco. Si potrà aderire nelle farmacie che espongono la locandina dell'evento

Oggi si svolge in tutta Italia la Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco. Recandosi nelle farmacie che espongono la locandina del Banco Farmaceutico, si potrà acquistare e donare un farmaco da automedicazione a chi oggi vive ai limiti della sussistenza (8 milioni 173 mila individui poveri, dati ISTAT 2011).

L'iniziativa, organizzata dalla Fondazione Banco Farmaceutico Onlus in collaborazione con Federfarma e Compagnia delle Opere Sociali si terrà in oltre 3200 farmacie distribuite in 85 province e in più di 1.200 comuni. Nelle farmacie che esporranno la locandina della Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco, circa 12.200 volontari spiegheranno l'iniziativa ai cittadini. Gli stessi farmacisti, rispetto alla domanda degli enti assistiti, consiglieranno il tipo di medicinale di automedicazione, contrassegnato dal bollino rosso, di cui è maggiormente avvertita la necessità. A beneficiare dell'iniziativa saranno le oltre 500.000 persone che quotidianamente vengono assistite dai 1.449 enti caritatevoli convenzionati con il Banco Farmaceutico in tutta Italia. In 12 anni sono stati raccolti oltre 2.700.000 confezioni di farmaci per un valore di circa 17 milioni di euro.

La Fondazione Banco Farmaceutico Onlus ha lo scopo di aiutare le persone indigenti rispondendo al loro bisogno farmaceutico, attraverso la collaborazione con le realtà assistenziali che operano localmente. I farmaci rappresentano in molti casi l'unica via di salvezza e diventano ancora più essenziali quando non ci si può permettere le cure necessarie. Ecco, allora, che il semplice dono di un medicinale è un atto d'amore e di civiltà verso quella fascia di popolazione meno fortunata. Si tratta di un importante gesto di gratuità e condivisione che, in questo periodo di crisi economica, aiuta i più poveri e che ridesta chi vi partecipa, generando un soggetto nuovo.

La Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco si svolge sotto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e grazie al sostegno di ANIFA Associazione nazionale delle industrie farmaceutiche dell'automedicazione) e dei farmacisti che aderiscono all'iniziativa.
  • Giornata Raccolta Farmaco
  • solidarietà
Altri contenuti a tema
"Aiutiamo Chiara", una lezione di yoga per raccogliere fondi "Aiutiamo Chiara", una lezione di yoga per raccogliere fondi Il club "Il suono della risata" e il gruppo "Gli amici di Chiara" aspettano tutti giovedì 5 settembre
1 Un gesto di solidarietà per la bambina ustionata a Barletta Un gesto di solidarietà per la bambina ustionata a Barletta Il subacqueo Binetti: «Sarò lieto di offrirgli una giornata all inclusive in un lido attrezzato e regalargli una maschera sub»
Integrazione diventa lavoro, l’esperienza del mastro pastaio Savino Maffei per il progetto “A mano libera” Integrazione diventa lavoro, l’esperienza del mastro pastaio Savino Maffei per il progetto “A mano libera” L'azienda ha donato i macchinari per la preparazione della pasta
IV Piano sociale di Zona, un incontro a Barletta per fissare gli interventi  IV Piano sociale di Zona, un incontro a Barletta per fissare gli interventi  L'assemblea è aperta alla cittadinanza, ai rappresentanti degli enti pubblici, privati e al terzo settore
“RestituiAMO il Sociale”: una tavola rotonda per L’Albero della Vita “RestituiAMO il Sociale”: una tavola rotonda per L’Albero della Vita Il Consigliere regionale Mennea: «Per la città di Barletta rappresentano un esempio di grande umiltà»
Cena gourmet di solidarietà alla mensa Caritas di Barletta Cena gourmet di solidarietà alla mensa Caritas di Barletta «Condividiamo un bellissimo ideale: la compassione e l’amore incondizionato»
Calcio e solidarietà, Barletta scende in campo per Chiara Calcio e solidarietà, Barletta scende in campo per Chiara Partite tra i vari corpi rappresentativi della città, tutti insieme per Chiara
Emma Marrone: «Chiara, devi combattere, tieni duro!» Emma Marrone: «Chiara, devi combattere, tieni duro!» Dopo tanti mesi continua la lotta della giovane studentessa di Barletta
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.