Territorio

Difendi con il FAI l'Italia del cuore

Raccolta fondi per la tutela dell'ambiente. Basta un sms per sostenere la campagna

Dal 4 al 31 ottobre invia un SMS al 45504 per sostenere la campagna nazionale di raccolta fondi del FAI "Difendi l'Italia del tuo cuore". Oppure dona 5 o 10 euro con una chiamata da rete fissa Telecom Italia e attraverso le opportunità offerte dai numerosi partner. Difendi insieme a noi l'Italia del tuo cuore!

"L'Italia è il Paese più bello del mondo". Quante volte abbiamo sentito urlare al mondo questa frase da persone e in occasioni diverse? Eppure ogni giorno assistiamo a esempi clamorosi di speculazione edilizia, abusivismo edilizio, tagli ai fondi destinati alla tutela dell'ambiente e dei beni culturali, casi di cementificazione selvaggia, e molto altro ancora.
E questo me lo chiami amore?

Dimostra nel concreto di amare il tuo Paese, sostieni la nostra campagna nazionale di raccolta fondi. Difendi insieme a noi l'Italia del tuo cuore. Dal 4 al 31 ottobre 2010 invia un SMS del valore di 2 euro al numero 45504 da ogni cellulare personale Tim, Vodafone, Wind e 3, oppure chiama da rete fissa Telecom Italia per donare 5 o 10 euro, o ancora fai una donazione direttamente online con carta di credito. Inoltre, puoi sostenere il FAI attraverso le numerose opportunità offerte dai partner che hanno deciso di sostenere il FAI: Supermercati Iper, negozi Leroy Merlin e Alberghi Accor. I fondi raccolti saranno destinati a rendere possibile la continuità della tutela e della difesa da parte del FAI del paesaggio italiano e, in particolare, lo sviluppo e la realizzazione di quattro progetti: Punta Don Diego a Palau nel nord della Sardegna; Torre Campatelli a San Gimignano; la Baia di Ieranto a Massa Lubrense (Napoli); Villa Fogazzaro Roi a Oria, Valsolda (Como).

Con i fondi raccolti via SMS con la campagna dello scorso anno, il FAI ha dato il via al recupero del Bosco di San Francesco ad Assisi, dove sono già iniziati importanti lavori di restauro e di valorizzazione che devono essere portati a termine. Attraverso la raccolta fondi lanciata dal FAI per l'emergenza dell'Aquila, invece, la Fondazione ha aperto nella città abruzzese il primo cantiere di restauro del centro storico: si tratta del progetto di recupero del monumento-simbolo della città, la Fontana delle 99 Cannelle, nato dalla convinzione che L'Aquila era e deve tornare a essere una città meravigliosa con la sua storia e i suoi monumenti.
  • Ambiente
  • Salvaguardia ambientale
  • FAI
Altri contenuti a tema
Il comitato di quartiere “Medaglie d’oro” chiede incontro al sindaco Cannito Il comitato di quartiere “Medaglie d’oro” chiede incontro al sindaco Cannito Sul tavolo la manutenzione del verde pubblico
Ministro dell'Ambiente in visita a Barletta, «disappunto per la gestione dell'invito all'incontro» Ministro dell'Ambiente in visita a Barletta, «disappunto per la gestione dell'invito all'incontro» La nota della presidente e dei componenti della Commissione Ambiente
L'associazione 3Place in campo per la pulizia del molo dei pescatori L'associazione 3Place in campo per la pulizia del molo dei pescatori 166 kilogrammi di rifiuti raccolti
11 Le associazioni ambientaliste a Palazzo di città: «Confronto costruttivo con l'amministrazione» Le associazioni ambientaliste a Palazzo di città: «Confronto costruttivo con l'amministrazione» Tanti i temi sul tavolo dell'incontro
Timac incontra i comitati ambientalisti di Barletta Timac incontra i comitati ambientalisti di Barletta L'esito del confronto avvenuto mercoledì nella sede di via Trani
Tavolo per l’ambiente con Timac, enti e comitati Tavolo per l’ambiente con Timac, enti e comitati Invitati all'incontro i rappresentanti del comune di Barletta, della Provincia e della Confindustria
Una passeggiata naturalistica lungo il litorale di Ponente a Barletta Una passeggiata naturalistica lungo il litorale di Ponente a Barletta Il resoconto dell'iniziativa dello scorso 5 maggio
Timac Agro risponde al Comitato OAP e convoca nuovo tavolo per l’ambiente a Barletta Timac Agro risponde al Comitato OAP e convoca nuovo tavolo per l’ambiente a Barletta L'invito verrà esteso a Comune, Provincia e organi di informazione
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.