Ragazzi mare
Ragazzi mare
La città

«Mi piace tutto di Barletta, tranne la gente»

Il braccio di Levante, raccontato dai barlettani. Generazioni a confronto

Generazioni a confronto sul braccio di Levante, dove sembra che la vita e l'estate passino più lentamente. Adolescenti, giovani e adulti scelgono da sempre questo posto per trovare tranquillità, sebbene i problemi non manchino:sporcizia, strada dissestata,il trabucco che si erge su tutti, bruciato e abbandonato a se stesso, accerchiato da una palizzata. Il braccio è sotto la giurisdizione della Capitaneria di porto, nessuno potrebbe avere accesso in questo luogo, nemmeno io, che pongo alcune domande ad alcuni cittadini barlettani.

Quinto Benito, 26 anni (foto 3).
Quando inizi a venire qui? Cosa ti piace e cosa non ti piace di questo posto?
«La mia stagione inizia verso aprile-maggio, fino ad ottobre. Mi piace il mare, non mi piace l'immondizia abbandonata».

Nessuno viene a pulire questa zona?
«No, siamo costretti a raccogliere l'immondizia e bruciarla in cumuli».

Cosa pensi, vedendo il trabucco abbandonato a se stesso?
«Penso sia un vero peccato, quand'ero piccolo, ci andavo per tuffarmi».

Secondo te, il braccio potrebbe divenire una attrazione turistica?
«Si, magari asfaltando la strada e costruendo un porticciolo turistico».

Se tu fossi un turista, verresti a Barletta?
«No, Barletta non è un luogo per turisti. A parte i monumenti, non c'è altro».

Perché non c'è altro?
«Bisognerebbe chiederlo a chi comanda. Si potrebbe costruire un porticciolo turistico, discoteche, facoltà universitarie. Bisognerebbe chiedere al sindaco dove vanno a finire i soldi».

Pasquale, 50 anni.
Da quanti anni lei viene al braccio?

«Da almeno quaranta anni. La mia stagione balneare inizia ad aprile e termina a d ottobre, lavoro permettendo».

Cosa le piace di questo posto?
«Mi piace la lontananza dalla città e dallo smog, dalle automobili. Qui il mare è un pò più pulito».

Quali sono i problemi del braccio di Levante?
I problemi li causiamo noi stessi. Il posto è un po' abbandonato, non è curato, né pulito. Tutto dipende dalla civiltà delle persone».

Nei giorni scorsi, il vice-sindaco ha affermato che i barlettani sono porci. Lei che ne pensa?
«In parte, sono d'accordo, ma un'istituzione come lui dovrebbe stare attento a certe dichiarazioni».

Cosa prova, quando vede il trabucco bruciato e abbandonato?
«Provo un po' di rabbia, dato che è un simbolo di Barletta. Da bambino, ci venivo a mangiare i "sardollini" con i miei genitori. Questo è l'ultimo trabucco della costa adriatica, non è stato valorizzato. A sud di Barletta non esistono trabucchi».

Questa zona ha potenzialità turistiche?
«Non credo, il braccio è sotto il comando della Capitaneria di porto, c'è il divieto di accesso per noi bagnanti».

Se lei fosse un turista, verrebbe a Barletta?
No, poichè Barletta non è una città rilassante. Non ci sono strutture turistiche adatte , non c'è ricettività, il mare non è un granchè».

Infine, incontro una comitiva di ragazzi, tra i quali c'è Carmen, 16 anni.
Quando inizi a frequentare il braccio? Cosa ti piace e cosa non ti piace del posto?
«Inizio a giugno, fino a settembre. Mi piace il mare, che sembra più pulito, ma non mi piace stancarmi per venire fino qui. Inoltre non mi piace la sporcizia, ma noi qui manteniamo pulito il posto».

Davide, 19 anni.
Il braccio potrebbe divenire un luogo turistico?

«Si, trasformandolo in lido, con tesserini, e asfaltando la strada, che ora è inagibile. Si potrebbe fare del bene per questo posto, con po' di quei soldi spesi per tante cose inutili».

Se fossi un turista, verresti a Barletta?
«Certo, Barletta è troppo bella, è una delle città più belle della Puglia».

Cosa ti piace di Barletta?
«Mi piace tutto di Barletta, tranne la gente».




9 fotoIl braccio di Levante
Braccio di LevanteBraccio di LevanteBraccio di LevanteBraccio di LevanteBraccio di LevanteBraccio di LevanteBraccio di LevanteBraccio di LevanteBraccio di Levante
  • Lungomare di Levante
  • Trabucco
  • Intervista
  • Tommaso Francavilla
Altri contenuti a tema
Fatalità in spiaggia a Barletta, muore un anziano Fatalità in spiaggia a Barletta, muore un anziano Sarebbe stato colpito da infarto: sul posto i soccorsi, personale della Capitaneria di Porto e Polizia locale
15 Da Barletta a Houston per fare ricerca: l'esperienza di Vincenzo Paolillo Da Barletta a Houston per fare ricerca: l'esperienza di Vincenzo Paolillo L'intervista al ricercatore barlettano, emigrato nel lontano Texas
16 ottobre 1983, Barletta-Bari 2-1: la decide Andrea Telesio 16 ottobre 1983, Barletta-Bari 2-1: la decide Andrea Telesio Intervista esclusiva al protagonista assoluto di una delle pagine storiche del Barletta Calcio
«I cefali rinvenuti a Levante non sono morti per inquinamento marittimo» «I cefali rinvenuti a Levante non sono morti per inquinamento marittimo» La nota diramata dall'amministrazione comunale in seguito alle analisi di ARPA
Pesci spiaggiati a Levante, la ASL avvia indagini sulle acque Pesci spiaggiati a Levante, la ASL avvia indagini sulle acque Campionamenti anche sugli animali trovati morti
1 Dramma in spiaggia: va in arresto cardiaco, anziano salvato dal personale dello stabilimento balneare Levante dell'82° Reggimento fanteria "Torino" Dramma in spiaggia: va in arresto cardiaco, anziano salvato dal personale dello stabilimento balneare Levante dell'82° Reggimento fanteria "Torino" L'uomo è ricoverato al "Dimiccoli" per ulteriori accertamenti
1 Da oggi a Barletta l'evento gratuito "Bilboa Vertical Summer Tour" Da oggi a Barletta l'evento gratuito "Bilboa Vertical Summer Tour" Fino a giovedì musica, intrattenimento e sport sulla spiaggia libera di Levante
11 L'occhio di un barlettano per immortalare le celebrità L'occhio di un barlettano per immortalare le celebrità Joseph Cardo è stato ospite sabato per l'evento del Rotaract Barletta. Ha firmato prestigiosi servizi fotografici con grandi star
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.