Giuseppe De Nittis
Giuseppe De Nittis
Associazioni

De Nittis 1846-2021, Barletta si prepara al 175° anniversario della nascita

Ecco le iniziative dell’associazionismo culturale

"Sono nato nel 1846 a Barletta, nelle Puglie…" Con queste parole, le prime scritte del suo celebre Taccuino, Giuseppe De Nittis iniziava a raccontare la propria vita di uomo del Sud e di artista dal respiro europeo.

E queste stesse parole annunciano dal balcone della sua casa in corso Vittorio Emanuele, Strada della Cordoneria al tempo borbonico, il 175° anniversario della nascita da quel lontano 25 febbraio 1846 sul nuovo banner esposto dal balcone dove da bambino Peppino De Nittis chissà quante volte si sarà affacciato…

Il banner, riportante l'immagine del pittore nel busto bronzeo inaugurato nel 1934 per la grande mostra retrospettiva organizzata per il 50° della morte nell'edificio scolastico d'Azeglio, è frutto della congiunta iniziativa ed autofinanziata da Comitato Italiano Pro Canne della Battaglia ODV ed Archeoclub d'Italia APS Canne della Battaglia Barletta quali realtà operanti nel volontariato culturale cittadino. In sinergia d'intenti con l'attuale proprietà di quell'immobile, autentica "casa della memoria", oggetto di accurati interventi di restauro ma già contraddistinta per la lapide scoperta nel 1954 quale inconfondibile e riconoscibile segno distintivo.

A completare le suggestioni denittisiane nella giornata celebrativa del 175° anniversario: come vestivamo ai tempi del grande pittore?

La risposta dalla vetrina di Applausi, l'elegante boutique situata in corso Vittorio Emanuele, proprio di fronte a quella celebre casa, come segno di omaggio in occasione dell'anniversario della nascita di quel Peppino che avrebbe fatto parlare di sé e di Barletta nel mondo artistico legato all'Impressionismo.

L'eleganza femminile di metà ottocento è stata un costante riferimento nella pittura denittisiana, dove i volti, le figure ma soprattutto i capi di abbigliamento indossati dalle signore borghesi hanno contraddistinto i suoi più celebri capolavori.

Maria Bernadette Casale, custode di alcuni di questi abiti d'epoca, ne ha concesso ai promotori la disponibilità per l'esposizione nella vetrina: un capo sartoriale indossato da una giovanetta, una fanciulla che graziosamente lo indossava. In elegante chiffon e seta, con fodera di cotone grezzo. Autenticamente d'epoca.
  • Giuseppe De Nittis
Altri contenuti a tema
7 Quadri di De Nittis sui palazzi della periferia di Barletta, arriva la proposta Quadri di De Nittis sui palazzi della periferia di Barletta, arriva la proposta L'iniziativa del Laboratorio di immaginazione urbana
175 anni dalla nascita di De Nittis, le sue origini negli atti dell'epoca 175 anni dalla nascita di De Nittis, le sue origini negli atti dell'epoca Il contributo del Direttore dell'Archivio di Stato di Bari, Barletta e Trani, Michele Grimaldi
De Nittis, ingresso gratuito nella Pinacoteca per il 175° anniversario dalla nascita De Nittis, ingresso gratuito nella Pinacoteca per il 175° anniversario dalla nascita L'accesso a Palazzo della Marra sarà consentito dalle ore 9 alle 19
1 Checco Zalone a Barletta per ammirare le opere di De Nittis Checco Zalone a Barletta per ammirare le opere di De Nittis Cannito: «Fate come Checco, venite anche voi ad ammirare la mostra»
1 Una veste nuova per le opere d’arte di De Nittis Una veste nuova per le opere d’arte di De Nittis Presentato il nuovo allestimento nelle sale di Palazzo della Marra
Nuovo allestimento per la collezione De Nittis a Palazzo Della Marra Nuovo allestimento per la collezione De Nittis a Palazzo Della Marra “Rileggere De Nittis, oggi”, il nuovo allestimento della Pinacoteca. Oggi la presentazione e da domani l’apertura al pubblico
1 A Pasqua spunta un altro murale ispirato a De Nittis tra le strade di Barletta A Pasqua spunta un altro murale ispirato a De Nittis tra le strade di Barletta Borgiac: «I miei auguri per Pasqua: aspettare con pazienza una Prima Vera Uscita nel mondo normale»
De Nittis, 174° anniversario: ecco il suo atto di nascita De Nittis, 174° anniversario: ecco il suo atto di nascita Lo studio del responsabile dell'Archivio di Stato di Barletta, Michele Grimaldi
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.