Crollo di via Roma
Crollo di via Roma
Cronaca

Crollo di via Roma, no della Corte di appello di Bari alla nuova perizia

I giudici rigettano la richiesta degli avvocati difensori

Era atteso nella giornata di ieri il responso della Corte d'Appello di Bari sulla richiesta di una nuova perizia, avanzata dagli avvocati difensori dell'architetto barlettano Giovanni Paparella, ritenuto dalla Procura e dal Tribunale di Trani direttore dei lavori dell'area Giannini in cui si stavano eseguendo le opere ritenute causa del crollo che provocò anche undici feriti.

I giudici hanno però rigettato la richiesta, e quindi non ci saranno ulteriori accertamenti su cause e responsabilità del crollo.

Stando all'ipotesi accusatoria e alle perizie eseguite nel processo di primo grado, il crollo fu causato dai lavori di demolizione della palazzina adiacente a quella dove c'era l'opificio nel quale morirono quattro operaie e la figlia del titolare. Per i reati, a vario titolo contestati, di disastro colposo, omicidio colposo e lesioni colpose plurimi, omissione di atti d'ufficio e violazione di norme antinfortunistiche, sono imputate 14 persone fisiche e una società. In primo grado, nel dicembre 2015, i quindici imputati erano stati condannati a pene comprese fra i 5 anni e 6 mesi di reclusione e i 4 mesi.

Nella prossima udienza, in calendario il 5 febbraio prossimo, la Procura generale concluderà la discussione e poi la parola passerà alle 50 parti civili, 43 familiari delle vittime e sette fra enti, associazioni e sindacati, fra i quali Regione Puglia e Comune di Barletta, il quale è anche costituito come responsabile civile.
  • Tribunale
  • Crollo
Altri contenuti a tema
Amministrazione di sostegno, le pratiche e i ricorsi si presenteranno in comune Amministrazione di sostegno, le pratiche e i ricorsi si presenteranno in comune Il protocollo di cooperazione fra Comune di Barletta e Tribunale di Trani avrà durata di tre anni ed è rinnovabile tacitamente
Crollo di via Roma a Barletta, Cassazione conferma cinque condanne Crollo di via Roma a Barletta, Cassazione conferma cinque condanne Diversi i reati prescritti. Nel crollo morirono cinque donne
Omicidio Lattanzio, chiesto l'ergastolo per il presunto killer Omicidio Lattanzio, chiesto l'ergastolo per il presunto killer La vittima fu trucidata a Barletta il 15 gennaio del 2019
I legali della ditta Edil Sa.Mi. tranquillizzano: «È un'azienda sana» I legali della ditta Edil Sa.Mi. tranquillizzano: «È un'azienda sana» Le precisazioni dello studio legale della ditta, dopo la misura adottata dal Tribunale di Bari
Mercato della droga a Barletta, richiesti fino a 20 anni di reclusione Mercato della droga a Barletta, richiesti fino a 20 anni di reclusione Queste le pene richieste dal pm antimafia Maralfa per i 24 imputati dell'inchiesta "Nabucodonosor"
Furto sul luogo del crollo di Barletta, «gesto indegno e oltraggioso» Furto sul luogo del crollo di Barletta, «gesto indegno e oltraggioso» Le parole del sindaco Cannito dopo la scomparsa della maglia con i nomi delle vittime
Crollo in via Roma, scompare la felpa nera con i nomi delle vittime Crollo in via Roma, scompare la felpa nera con i nomi delle vittime La sorella di una delle vittime scrive su Facebook: «È vergognoso! Rimettetela al posto!»
Crollo di Barletta, «questa triste ricorrenza deve essere un momento di riflessione» Crollo di Barletta, «questa triste ricorrenza deve essere un momento di riflessione» Interviene anche il senatore Ruggiero Quarto
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.