Crollo di Barletta
Crollo di Barletta
La città

Crollo di Barletta, «questa triste ricorrenza deve essere un momento di riflessione»

Interviene anche il senatore Ruggiero Quarto

Elezioni Regionali 2020
«Oggi è un giorno molto triste. Ricorre l'ottavo anniversario del crollo di via Roma, nel quale sono rimaste uccise cinque giovani donne - interviene così il senatore Ruggiero Quarto - A tutti i loro cari rinnovo il mio cordoglio e condivido il loro dolore. La mia tristezza è poi amplificata dal fatto che queste vite in fiore siano state spezzate in un luogo di lavoro. Andar via da casa per guadagnarsi da vivere e non tornare più è una doppia pugnalata al cuore.

Per mia sensibilità, professionalità e ruolo, ogni collasso dell'edificato mi scuote terribilmente, nella consapevolezza che costruire e manutenere garantendo la sicurezza è possibile! E se succedono le catastrofi vuol dire che si deroga alla sacralità della Vita a favore di beceri idoli! Come ben noto, Barletta nella sua storia del dopo guerra ha pagato un tributo molto alto alla "mala edilizia": 8 dicembre 1952, via Magenta, 17 vittime; 16 settembre 1959, via Canosa, 58 vittime; 3 ottobre 2011, via Roma, 5 vittime. Per quel che mi consta, Barletta detiene il triste primato nazionale di crolli mortali in Italia, escludendo terremoti e alluvioni. Frutto solo del caso? In tutti i casi il denominatore comune è stata una grave sottovalutazione delle condizioni di sicurezza nella costruzione e manutenzione degli edifici.

Questa triste ricorrenza deve essere un momento di riflessione per tutti, affinché ognuno per la sua parte si impegni a che non si ripetano tragedie simili. Ancor più chi occupa ruoli pubblici di responsabilità, come nel mio caso. È per questo che in Senato mi sto prodigando con tutte le mie forze a favore della sicurezza del territorio e del costruito, senza mai dimenticare il pianto di disperazione che si leva dopo ogni tragedia».
  • Ruggiero Quarto
  • Crollo
Altri contenuti a tema
Scompare il reporter barlettano Rino De Benedetto Scompare il reporter barlettano Rino De Benedetto Il giornalista Nino Vinella: «Furono sue le prime fotografie del tragico crollo di Via Canosa del 16 settembre 1959»
2 giugno, Ruggiero Quarto: «Dedico la ricorrenza alle vittime del Covid-19» 2 giugno, Ruggiero Quarto: «Dedico la ricorrenza alle vittime del Covid-19» «Una Repubblica è tanto più grande, quanto più si sa stringere attorno ai concittadini “caduti” e sofferenti»
2 Folla per la Madonna dello Sterpeto, Quarto: «Spero che l'episodio rimanga isolato» Folla per la Madonna dello Sterpeto, Quarto: «Spero che l'episodio rimanga isolato» «Non dimentichiamoci le immagini che hanno trafitto il nostro cuore: colonne di camion militari che trasportavano feretri da cremare»
1 Festa dei lavoratori, senatore Quarto: «Festa di Libertà, giustizia e dignità umana» Festa dei lavoratori, senatore Quarto: «Festa di Libertà, giustizia e dignità umana» «Il disagio pandemico, ci fa capire quanto sia importante il Lavoro, in tutte le sue complesse sfaccettature»
1 Treno Bari-Napoli, «manca la fermata nella stazione di Barletta» Treno Bari-Napoli, «manca la fermata nella stazione di Barletta» Quarto: «La decisione è penalizzante per un bacino di circa 1,3 milioni di residenti»
Crollo di via Roma a Barletta, Cassazione conferma cinque condanne Crollo di via Roma a Barletta, Cassazione conferma cinque condanne Diversi i reati prescritti. Nel crollo morirono cinque donne
1 Residenti via Andria esenti solo da TARI, Coalizione Civica: «Non ancora soddisfatti» Residenti via Andria esenti solo da TARI, Coalizione Civica: «Non ancora soddisfatti» I consiglieri proponevano l’esenzione del pagamento dell’addizionale IRPEF: bocciata dalla maggioranza
Disastro a Barletta, Quarto: «Ennesimo incendio di un centro per trattamento rifiuti» Disastro a Barletta, Quarto: «Ennesimo incendio di un centro per trattamento rifiuti» Con grande dispiacere, devo rilevare che si tratta dell'ennesimo incendio di un centro di raccolta e trattamento rifiuti in Italia
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.