Industria calzaturiera
Industria calzaturiera
Territorio

Cresce l'export della provincia Barletta-Andria-Trani

I dati per paese e settore delle esportazioni nel 2011. Positivo il risultato del report economico

Il Settore "Sviluppo Produttivo, Agricoltura e Aziende agricole, Promozione" della Provincia di Barletta - Andria - Trani ha pubblicato nei giorni scorsi il report economico sul Commercio estero delle imprese della Provincia di Barletta - Andria - Trani, relativo al 2011.

Dai dati emerge come nello scorso anno l'export della Provincia di Barletta - Andria - Trani ha registrato una crescita complessiva del 17,93% rispetto al 2010. Un risultato positivo che consente alle esportazioni della Provincia di attestarsi attorno al 5% del totale pugliese. La variazione annuale dell'import si attesta invece al 19,59%. Il valore delle merci esportate fino a dicembre 2011 è stato 403.608.898 euro, a fronte di merci importate pari euro 388.542.218 con un saldo positivo per auro 15.066.680.

SETTORI
Fra i settori dell'export provinciale quello manifatturiero assorbe la fetta più consistente con oltre l'85% sul totale delle esportazioni, seguito dall'agricoltura con quasi il 13%. Rispetto al 2010 il manifatturiero perde oltre due punti percentuali, mentre l'agricoltura ne recupera quasi due. Per quanto concerne le importazioni, manifattura (95%) ed agricoltura (3%) mantengono rispetto al 2010. All'interno del settore manifatturiero, il comparto Tac conserva il peso maggiore con circa il 78% delle esportazioni sul totale, seguito a distanza dal comparto della trasformazione agroalimentare. Alla fine del 2011 va segnalato l'aumento delle esportazioni del Tac (+16,46%) con un saldo positivo di 16.123.101 euro. Sempre rispetto alle esportazioni, piuttosto dinamico è il comparto "Computer, apparecchi elettronici e ottici", che ha registrato una variazione positiva molto rilevante (+1.304,39%), analogamente a quello dei "mezzi di trasporto" con il +479,68%. Scende l'export dei prodotti farmaceutici e chimici con un -2,91%. Consistente l'aumento della trasformazione agroalimentare (+11,44%) che presenta però un saldo negativo di 25.502.644 euro. Infine il settore Agricoltura registra un saldo positivo pari a 39.436.668 euro, mentre quello di Cave e Miniere è positivo per 1.121.183 euro. Da notare che lo stesso settore delle Cave e Miniere aveva registrato, solo un anno prima, un passivo di 583.125 euro. Rispetto al 2010 si segnala un cospicuo aumento delle importazioni di semilavorati e macchinari: prodotti petroliferi raffinati (+514,99%), articoli in gomma e materie plastiche, prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi (+272,21%), metalli di base e prodotti in metallo (+36,23%) e mezzi di trasporto (+218,59%).

PAESI
Nel corso del 2011 circa il 90% delle merci prodotte nella Provincia di Barletta - Andria - Trani è stato esportato in Europa complessivamente per 363.305.788 euro (circa il 61% dei quali è destinato ai Paesi Ue). Rispetto ai singoli Paesi, si osserva che l'Albania continua ad essere il principale importatore con il 23%; seguono Francia (18%) e Germania (16%). Rispetto al 2010 vanno segnalate le variazioni in aumento versi i Paesi dell'Est Europeo: Russia +46,11%, Romania +52,01% e Turchia +53,45%. Positive anche la variazioni verso Francia (+32,64%) e Germania (+30,33%), mentre calano le esportazioni verso il Regno Unito (-12,75%) e Spagna (-6,08%). Solo il 6,47% dei prodotti viene esportato in Asia, mentre è scarso il peso delle esportazioni destinate ai restanti continenti: America 1,98%, Africa 1,39% e Oceania 0,15%. Va comunque segnalato un forte aumento dell'export verso l'Asia (+56,23%) che invece possiede una fetta importante per quel che riguarda le importazioni (17,35%). Dall'Europa proviene il 76,21% dei prodotti, con l'Albania a farla da padrona con il 37% del totale europeo. Seguono Turchia (24%) e Spagna (10%). La variazioni più importanti le registrano la Grecia (+115,35%), Romania (+114,21%) e Regno Unito (+73,20%). Unica variazione in negativo è quella della Russia (-83,64%).

«Il nostro territorio vanta peculiarità che fanno gola in tutto il mondo, per questo la continua crescita delle esportazioni dei nostri prodotti non mi sorprende affatto - ha affermato l'Assessore alle Attività Produttive della Provincia di Barletta - Andria - Trani, Antonia Spina -. Assieme alla Provincia di Lecce siamo l'unica Provincia con un saldo commerciale positivo, a dimostrazione della capacità degli imprenditori locali di collocare i prodotti sui mercati internazionale, nonostante una moneta forte come l'euro. Gli stessi dati in nostro possesso - ha poi proseguito l'Assessore Spina - ci dicono che siamo una delle Province della Puglia con la più bassa propensione all'internazionalizzazione, considerando il 3% dell'import ed il 5% dell'export. La iniziative che stiamo attuando, su tutte la internazionalizzazione delle imprese, possono dunque diventare fondamentali in tal senso, consentendoci di ragionare nella logica dei nuovi mercati, per essere più forti e competitivi sul mercato superando il limite dimensionale che è la caratteristica principale delle nostre piccole aziende».
  • Provincia Barletta-Andria-Trani
  • Soldi
Altri contenuti a tema
Provincia Bat, i consiglieri del centrodestra: «Terzo consiglio deserto, Lodispoto si dimetta» Provincia Bat, i consiglieri del centrodestra: «Terzo consiglio deserto, Lodispoto si dimetta» La nota dell'opposizione
Lorenzo Marchio Rossi: «La provincia la festeggiamo ogni giorno con il nostro lavoro al servizio della comunità» Lorenzo Marchio Rossi: «La provincia la festeggiamo ogni giorno con il nostro lavoro al servizio della comunità» La nota del vicepresidente della provincia
Oggi nasceva la Provincia BAT, «Lodispoto dimentica» Oggi nasceva la Provincia BAT, «Lodispoto dimentica» Intervengono i consiglieri provinciali di opposizione
59 15 giugno 2024: 20 anni della nascita della provincia di Barletta-Andria-Trani 15 giugno 2024: 20 anni della nascita della provincia di Barletta-Andria-Trani La nota del già segretario del “Comitato di lotta Barletta Provincia” Nardo Binetti
Centrodestra Bat: «Consiglio Provinciale ancora “deserto”, cosa succede alla maggioranza Lodispoto?» Centrodestra Bat: «Consiglio Provinciale ancora “deserto”, cosa succede alla maggioranza Lodispoto?» La nota dei consiglieri di opposizione
I consiglieri provinciali di centrodestra: «Lodispoto non ha la maggioranza, per lui sconfitta politica» I consiglieri provinciali di centrodestra: «Lodispoto non ha la maggioranza, per lui sconfitta politica» Non approvato per mancanza di numero legale il Rendiconto di Bilancio
Le consigliere di parità della provincia Bat: «Solidarietà a Raffaella Piccolo» Le consigliere di parità della provincia Bat: «Solidarietà a Raffaella Piccolo» La nota di Rosa D'Alterio e Maddalena Petronelli
Consiglio provinciale, assegnate le deleghe di supporto a Lodispoto Consiglio provinciale, assegnate le deleghe di supporto a Lodispoto L'andriese Lorenzo Marchio Rossi e lo spinazzolese Di Noia i vice-presidenti
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.