Pomodori
Pomodori
Scuola e Lavoro

Coronavirus, Riglietti: «L'agroalimentare non si ferma, ma garantire sicurezza ai lavoratori»

Il segretario generale della Flai Cgil Bat chiede alle aziende del settore il rispetto degli accordi presi tra governo e sindacati

Tra i settori che certamente non si stanno fermando e non possono fermarsi c'è quello dell'agro-alimentare che produce generi di prima necessità. Lavoratori che, con spirito di servizio e abnegazione, stanno continuando ogni mattina ad andare in azienda per garantire continuità alla filiera della produzione e trasformazione di viveri in questo momento di emergenza da coronavirus.

"Sentiamo innanzitutto il dovere di ringraziarli perché nella difficoltà stanno operando nel quotidiano in giornate in cui uscire di casa non è semplice per nessuno. Inoltre, rivolgiamo anche un appello agli imprenditori affinché in una situazione tanto complessa si rispettino tutte le misure di sicurezza disposte dal Governo perché la salute dei lavoratori viene prima di tutto e soprattutto prima del profitto. Per questo deve essere garantita dappertutto", spiega Gaetano Riglietti, segretario generale della Flai Cgil Bat.

"Vorremmo ricordare che nell'accordo tra il Governo e i sindacati si prevede che in tutti i luoghi di lavoro devono sussistere le condizioni di sicurezza per lavoratrici e lavoratori. Nelle aziende deve essere costituito un comitato per applicare le regole di sicurezza con la partecipazione dei rappresentanti dei lavori e che le aziende devono prevedere la sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro. Inoltre, tutti devono essere dotati di strumenti di protezione individuale. La sola presenza di adeguati livelli protezione è la condizione per la prosecuzione dell'attività produttiva. Abbiamo deciso di procedere da subito affinché nelle aziende alimentari si sottoscrivano accordi che diminuiscono in maniera controllata i livelli di produzione salvaguardando i lavoratori ma continuando a garantire le forniture per i negozi alimentari", conclude Riglietti.
  • Cgil
  • Coronavirus
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

1121 contenuti
Altri contenuti a tema
1 «Plasma introvabile», l'appello per una mamma di Barletta ricoverata con il Covid «Plasma introvabile», l'appello per una mamma di Barletta ricoverata con il Covid Si richiede l'aiuto di quanti sono guariti dal virus contattando l'indirizzo mail medicinatrasfusionale@policlinico.ba.it
Asl Bat, superamento del precariato: «Assunzioni di Oss e infermieri stabili e durature» Asl Bat, superamento del precariato: «Assunzioni di Oss e infermieri stabili e durature» L'intervento della segreteria provinciale della Funzione pubblica Cgil Bat
1 Covid-19, oggi quasi 10mila tamponi e 1511 positivi in Puglia Covid-19, oggi quasi 10mila tamponi e 1511 positivi in Puglia Nella provincia Bat sono stati registrati 195 nuovi casi e 2 decessi
Urge sangue da pazienti Covid già negativizzati per andriese 50enne Urge sangue da pazienti Covid già negativizzati per andriese 50enne Necessario rivolgersi al più presto presso di servizio trasfusionale della Asl Bt di Barletta allo 0883.577293
25 novembre, Lacerenza (Cgil Bat): «Dove sono le politiche per le donne?» 25 novembre, Lacerenza (Cgil Bat): «Dove sono le politiche per le donne?» «È necessario riflettere sulla condizione delle donne ed impegnarsi per un mondo del lavoro più equo»
Covid, Mennea: «Si ristorino anche i negozi di abbigliamento bimbi» Covid, Mennea: «Si ristorino anche i negozi di abbigliamento bimbi» Il consigliere regionale ha inoltrato una richiesta all'onorevole Alessia Morani
4 Covid, Barletta chiude il Cimitero e ordina la tumulazione immediata delle salme Covid, Barletta chiude il Cimitero e ordina la tumulazione immediata delle salme L’accesso al cimitero sarà consentito solo ai familiari di 1° grado per accompagnare il feretro nel luogo di sepoltura
Covid-19, 52 decessi in Puglia oggi. Due nella Bat Covid-19, 52 decessi in Puglia oggi. Due nella Bat Nella sesta provincia pugliese sono stati registrati 199 nuovi positivi
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.