Alloggi nell'ex distilleria
Alloggi nell'ex distilleria
La città

Consegnati gli alloggi nell'ex distilleria ai legittimi assegnatari

Alla cerimonia presente anche il commissario prefettizio Gaetano Tufariello

Con la consegna delle chiavi di casa ai legittimi assegnatari dei sei alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica ancora disponibili realizzati nell'ambito delle azioni previste dal Programma di Recupero Urbano, l'Amministrazione comunale ha compiuto ieri un ulteriore passo verso la totale riqualificazione dell'area dell'ex Distilleria di Barletta. Gli aventi diritto figurano in posizione utile nella graduatoria speciale dei richiedenti di età superiore ai sessantacinque anni.

Alla cerimonia sono intervenuti, con il Commissario Straordinario dott. Gaetano Tufariello e la Sub Commissario dott.ssa Assunta Russo, il rappresentante della Regione Puglia Ruggiero Mennea, il Segretario Generale del Comune di Barletta dott.ssa Anna Maria Guglielmi e i dirigenti dei settori comunali competenti che hanno condotto le attività indispensabili per ripristinare la funzionalità delle abitazioni riconsegnate al Comune dall'Autorità Giudiziaria che pose fine all'occupazione abusiva avvenuta nel 2009. Dopo l'intervento di sgombero, compiuto dalle Forze dell'Ordine nel 2015, il Comune ha provveduto alla manutenzione necessaria e alla procedura di assegnazione, effettuata in due distinti momenti: nel luglio 2016 e, appunto, ieri mattina.

«È un momento che esprime efficienza istituzionale ma anche un alto valore simbolico – ha dichiarato Il Commissario Straordinario Tufariello – sia perché premia il lavoro compiuto per ripristinare le condizioni di legalità che compromettevano l'investimento destinato al recupero di un'area industriale dismessa, sia perché ha garantito a soggetti in condizioni di fragilità sociale di avere finalmente un tetto di cui la legge ne riconosce la legittima assegnazione. È una pagina di buona amministrazione per la città di Barletta anche perché richiama i valori della giustizia e dimostra l'impegno istituzionale per sottrarre alla marginalità l'area urbana immediatamente a ridosso della ferrovia valorizzandola in un appropriato quadro sociale, culturale ed economico».
  • Ex Distilleria
  • Prefetto
Altri contenuti a tema
3 Degrado nel centro storico di Barletta, il sindaco scrive al prefetto Degrado nel centro storico di Barletta, il sindaco scrive al prefetto Dal primo cittadino richiesta urgente per discutere su episodi di spaccio e violenza
9 Silos di Barletta, Grimaldi: «Alzano la voce per gli enormi bidoni, muti per i monumenti» Silos di Barletta, Grimaldi: «Alzano la voce per gli enormi bidoni, muti per i monumenti» «La lista di monumenti storici maltrattati, lasciati in balia del degrado e della rovina, è lunga e si srotola per tutta la città»
Continuano i controlli e le sanzioni nella provincia Barletta-Andria-Trani Continuano i controlli e le sanzioni nella provincia Barletta-Andria-Trani Nella giornata di ieri, mercoledì 1 aprile, sono stati fermati 1241 cittadini
Il Prefetto Valiante in visita nelle città della provincia Bat Il Prefetto Valiante in visita nelle città della provincia Bat «Con grande spirito di collaborazione lavoreremo per risolvere i problemi»
1 Ecco il nuovo Prefetto di Barletta-Andria-Trani, Maurizio Valiante Ecco il nuovo Prefetto di Barletta-Andria-Trani, Maurizio Valiante «Onorato di lavorare in una provincia ricca di storia, di nobili tradizioni e di bellezze naturali»
Occupazione abusiva di immobili, confronto in prefettura a Barletta Occupazione abusiva di immobili, confronto in prefettura a Barletta Si è riunito il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica
Scomparsa dell'ex prefetto Cerniglia, il cordoglio di Mons. D'Ascenzo Scomparsa dell'ex prefetto Cerniglia, il cordoglio di Mons. D'Ascenzo Le parole dell'Arcivescovo: «Colpito dalla sua capacità di ascolto e volontà di mettersi al servizio della comunità»
Il cordoglio di Barletta per la scomparsa di Maria Antonietta Cerniglia Il cordoglio di Barletta per la scomparsa di Maria Antonietta Cerniglia Si susseguono i messaggi per la scomparsa dell'ex prefetto
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.