chiara ferragni
chiara ferragni
La città

Chiara Ferragni a “Che tempo che fa” : «Il successo? Basta essere se stessi e avere entusiasmo»

La fashion blogger nel salotto di Fazio parla anche del nuovo brand made in Barletta

Inserita tra i tre grandi nomi femminili della generazione del lusso digitale da Finantial Times - con più di otto milioni di followers - è annoverata tra le influencer più importanti al mondo. Chiara Ferragni è questo e molto altro ancora, un vero fenomeno social, capace di districarsi con disinvoltura tra le pagine di un'agenda colma di impegni riuscendo persino a non tralasciare gli affetti e la vita privata (postata puntualmente sui vari social network).

Ospite nella scorsa puntata di "Che tempo che fa" Chiara Ferragni si è raccontata nel salotto di Fazio cecando di spiegare l'articolarsi delle sue giornate. La sua, è la storia di chi ci ha creduto e ce l'ha fatta. Imprenditrice di se stessa, è riuscita a costruire un impero a partire dal suo armadio e circa sette anni fa ha lanciato il blog che l'ha resa celebre "The Blond Salad" dopo aver studiato i più grandi fashion blogger americani. Non è stato tutto così semplice - ha confessato - e se oggi le più importanti case di moda fanno a gara per averla in prima fila, agli esordi non sembra siano stati così clementi con la nuova arrivata nel fashion system, destinandole i posti in piedi.

Divisa tra l'Italia e Los Angeles, il suo successo planetario è stato persino oggetto di studio presso l'università di Harvard. L'Harvard Business School infatti, dopo aver studiato il fenomeno del sul suo blog di moda l'ha chiamata in cattedra, a tener lezione. "Non è semplice essere Chiara Ferragni" e a chi si chiede come riesca a coniugare il tutto, viaggiando da un capo all'altro del mondo senza resa lei risponde «Ho sempre fatto tutto con entusiasmo e poi se vuoi comunicare qualcosa al mondo, oggi hai le piattaforme per farlo». Nato anche in virtù della propensione della Ferragni alla condivisione e partito come un blog, The Blond Salad è divenuto un vero e proprio magazine di life-style e nel suo team annovera 25 giovani tutti under trenta.

Ai giovani insegna a reinventarsi, a tagliarsi un piccolo spazio perché in questo "mondo social" le possibilità vi sono, basta crearsele e poi «la condivisione è potere». Insomma, non le manda certe a dire la it-girl internazionale che a soli 29 anni ha coltivato esperienze come fashion blogger, influencer e imprenditrice con un fatturato di più di dieci milioni di euro annui. Da tempo ha lanciato persino un brand rigorosamente made in Barletta, prodotto in un laboratorio che fregia la città della Disfida di un ulteriore riconoscimento.

Divide le schiere tra favorevoli e contrari "l'insalatina bionda più famosa al mondo", ma di una cosa bisogna esser certi: che piaccia o meno, che la si critichi o adori, il suo successo stellare non lascia indifferenti ed insegna che credere nei propri sogni può valerne la pena, perché qualche volta si avverano (come nel suo caso).
  • moda
Altri contenuti a tema
2 Nugnes1920, 100 anni di tradizione e lusso Nugnes1920, 100 anni di tradizione e lusso Quando una boutique si trasforma in un luogo d’aggregazione, d’arte, d’innovazione e d’eccellenze
In abito bianco per uno shooting di moda, c'è anche la barlettana Vincenza Dinoia In abito bianco per uno shooting di moda, c'è anche la barlettana Vincenza Dinoia La testimonianza di due modelle in carrozzina. «C'è tanto da fare per l'inclusione sociale della donna con qualsiasi diversità o meglio particolarità»
Creatività e Bellezza, fusione di arti immortalate da Joseph Cardo Creatività e Bellezza, fusione di arti immortalate da Joseph Cardo Il libero sfogo artistico dei professionisti del fashion diventa un capolavoro
Chiara Ferragni, addio Barletta: la sua collezione sarà realizzata a Milano Chiara Ferragni, addio Barletta: la sua collezione sarà realizzata a Milano La decisione è avvenuta in seguito al divorzio tra la Ferragni e il socio barlettano Morgese
Jadea Academy, spazio al talento di giovani aspiranti fashion designer Jadea Academy, spazio al talento di giovani aspiranti fashion designer Intimo Artù, azienda di Andria, racconta il successo del marchio Jadea
Dior a Lecce, con il placet del vescovo barlettano Michele Seccia Dior a Lecce, con il placet del vescovo barlettano Michele Seccia Evento online da sessanta milioni di follower: «La bellezza è un dono di Dio»
Alessandra Dimiccoli, una promessa barlettana della moda italiana all'estero Alessandra Dimiccoli, una promessa barlettana della moda italiana all'estero Tenacia e talento sono le chiavi del successo, necessarie per far parte di una realtà dinamica e innovativa
2 "Pitti Immagine", a Firenze approda il fashion made in Barletta "Pitti Immagine", a Firenze approda il fashion made in Barletta Le collezioni curate dallo stilista Francesco Rasola saranno in vetrina per quattro giorni
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.