Organico
Organico
La città

Centro di raccolta Settefrati, arriva a Barletta il finanziamento da Ager per attrezzature

Il centro di via Pertini sarà il terzo presente in città, dopo l’isola ecologica di Bar.s.a. e quello della 167

Elezioni Regionali 2020
L'Ager, Agenzia territoriale della regione Puglia per il servizio di gestione dei rifiuti, ha assegnato al comune di Barletta un finanziamento di 120.000 euro per la fornitura delle attrezzature necessarie al funzionamento del centro di raccolta comunale che sorgerà a Settefrati, nella zona compresa fra via Pertini e via Togliatti. Il centro di via Pertini sarà il terzo presente in città, dopo l'isola ecologica di Bar.s.a. e quello della 167. Anche questo nuovo centro sarà gestito dalla Barletta servizi ambientali che si occupa della gestione dei rifiuti in città.

Si tratta di un impianto, il cui progetto di fattibilità è stato approvato dalla giunta comunale il 29 marzo scorso e che consentirà la realizzazione di un'opera fondamentale per la città, innanzitutto dal punto di vista della gestione dei rifiuti, perché rientra in qui servizi strategici per l'incremento della raccolta differenziata, per il contrasto al fenomeno dell'abbandono dei rifiuti, agevolando, anzi, i cittadini nel loro corretto conferimento. Ma si tratta anche di un'opera al contempo utile alla riqualificazione di un'area abbandonata al degrado che sarà riqualificata con la sistemazione anche di un'area attIgua destinata a verde, con giostrine per i bambini e arredi urbani.

Questo è il terzo finanziamento, nel giro dell'ultimo mese e mezzo, di cui è destinatario il comune di Barletta, da parte di Ager, in ordine di tempo:
  • 387.367 euro di contributo straordinario per i maggiori oneri sostenuti dall'ente per il conferimento e il trattamento della porzione organica dei rifiuti solidi urbani che il comune di Barletta ha dovuto portare fuori regione fra giugno e ottobre 2019, a causa della chiusura degli impianti di Ginosa e Lucera;
  • 277.563 euro di incentivi derivanti dal Fondo d'Ambito di incentivazione alla prevenzione e riduzione dei rifiuti, che premia, in sostanza, i comuni con le migliori performance in termini di raccolta differenziata. Barletta risulta essere il primo comune in Puglia in questa graduatoria che fa riferimento ai dati della differenziata del 2018.
  • 120.000 euro per la fornitura di attrezzature per il nuovo centro di raccolta
Ora l'Amministrazione comunale, con una delibera di giunta, dovrà recepire l'atto dell'Ager che ha disposto il finanziamento e procedere alle fasi che porteranno nel più breve tempo possibile, alla realizzazione del Centro di raccolta, che sarà realizzato con tecnologia smart con la finalità di rendere agibile il conferimento dei rifiuti per i cittadini. "Quest'ultimo finanziamento – hanno detto il sindaco Cosimo Cannito e l'assessore all'Ambiente Ruggiero Passero – è particolarmente importante perché consentirà di portare a compimento un'opera di grande impatto. Un altro centro raccolta in una zona della città molto popolosa che ne è sprovvista vuol dire dare un segnale importante alla popolazione, nella direzione della incentivazione delle buone pratiche. Barletta, giorno dopo giorno, sta diventando una città sempre più sostenibile e questo ci consentirà di innescare un ciclo virtuoso che porterà benefici anche economici per i cittadini, che ci consentiranno a loro volta di migliorare le performance, per esempio sulle percentuali di differenziata, quindi ulteriori risparmi sull'ecotassa".
  • Emergenza rifiuti
Altri contenuti a tema
1 Binetti: «Guanti e mascherine abbandonati sulle spiagge di Barletta» Binetti: «Guanti e mascherine abbandonati sulle spiagge di Barletta» L’appello per salvare il mare di Barletta: dopo il COVID-19 rischio emergenza rifiuti
4 Contagi COVID-19 a Barletta, Comune contrario alle autodichiarazioni Contagi COVID-19 a Barletta, Comune contrario alle autodichiarazioni L'amministrazione si dissocia dalla nota di Bar.S.A.
Spazzamento meccanizzato, torna domenica 1 marzo in cinque zone della città Spazzamento meccanizzato, torna domenica 1 marzo in cinque zone della città Il comune apporrà una ulteriore segnaletica cartacea in concomitanza con l’espletamento del servizio, ma questo avverrà ancora per pochi mesi
Francia, la truffa delle stoviglie in plastica: monouso vendute come riutilizzabili Francia, la truffa delle stoviglie in plastica: monouso vendute come riutilizzabili Monitoraggio effettuato da Zero Waste France
Pulizia e sicurezza strade extraurbane, un accordo tra Anas e Comune di Barletta Pulizia e sicurezza strade extraurbane, un accordo tra Anas e Comune di Barletta Anas provvederà a raccogliere i rifiuti mentre Bar.s.a. si farà carico di ritirarli e smaltirli
1 Bellezza ma anche sporcizia: rifiuti edili e pneumatici sulla costa sud di Barletta Bellezza ma anche sporcizia: rifiuti edili e pneumatici sulla costa sud di Barletta Il resoconto dell'escursione promossa da Legambiente nell'area umida di Ariscianne-Boccadoro
Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, la sfida di ScartOff Barletta Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, la sfida di ScartOff Barletta Sabato un laboratorio gratuito per creare un posacenere tascabile con il riutilizzo del tetrapack
2 Plastica bruciata, materassi, anche un water: via Vecchia Canosa o cloaca massima? Plastica bruciata, materassi, anche un water: via Vecchia Canosa o cloaca massima? Dall’agro di Barletta, cronache di ordinario degrado
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.