Wedding
Wedding
Istituzionale

Caos matrimoni con il nuovo DPCM, Assoeventi chiede deroga per cerimonie già programmate

Interviene anche il presidente Emiliano: «Duro colpo, si poteva evitare»

Il nuovo Dpcm firmato il 13 ottobre 2020 impone nuove restrizioni in materia di sicurezza anti contagio da Coronavirus e limita a 30 persone il numero di partecipanti alle cerimonie come matrimoni, battesimi, cresime e comunioni.

Intervenuto nella stessa serata al programma di Rai1 "Porta a porta", il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, prova la strada per "salvare" i matrimoni da tali nuove restrizioni: «Si può fare a meno di festeggiare una cresima. Per qualcuno potrebbe essere comunque un dolore, ma un matrimonio che non ha un festeggiamento non è una cosa superflua».

Per Emiliano la festa di matrimonio è «elemento fondamentale di un momento decisivo della vita. Due persone si uniscono e hanno bisogno di avere vicino tutte le persone a loro care. Impedirlo è un colpo duro e si poteva evitare con un po' di prudenza».

Dalla sua, Assoeventi di Confindustria rincara la dose e attacca il Governo: «Al fine di scongiurare pesantissime conseguenze per le imprese e per le famiglie chiediamo al premier Giuseppe Conte e al ministro Roberto Speranza di fare urgentemente una deroga al Dpcm, affinché sia garantito lo svolgimento regolare degli eventi già programmati fino al 31 ottobre. Proponiamo di aumentare il distanziamento interpersonale, eliminare il ballo durante gli eventi al fine di evitare assembramenti ed imporre l'uso della mascherina a tutti i partecipanti; ma il limite delle 30 persone per ciascun evento, fissato dal Dpcm, va eliminato perché del tutto arbitrario e scientificamente inidoneo a impedire la diffusione del Covid19.

Il Dpcm impone nuove e insostenibili limitazioni allo svolgimento di feste connesse a matrimoni, battesimi, cresime e comunioni, contrariamente a quanto invece è previsto per altri settori economici» - affermano, in una nota congiunta, Michele Boccardi, presidente di Assoeventi (Associazione nazionale events luxury wedding - Confindustria) e Serena Ranieri, presidente di Federmep (Federazione matrimoni ed eventi privati)
  • Matrimonio
Altri contenuti a tema
Il Ministero chiarisce l'ordinanza, salvi i matrimoni e le comunioni in Puglia Il Ministero chiarisce l'ordinanza, salvi i matrimoni e le comunioni in Puglia Il testo parlava di "locali assimilati" e questa dicitura aveva messo in allarme il settore. Ecco il chiarimento
1 Nozze sospese, l'amore tra Barletta e Brasile: la storia di Luca ed Erika Nozze sospese, l'amore tra Barletta e Brasile: la storia di Luca ed Erika «Dovevamo sposarci con rito civile a Barletta ma non possiamo nemmeno "raggiungerci"»
Coronavirus: ufficiale lo stop a Prime Comunioni, Battesimi e Cresime Coronavirus: ufficiale lo stop a Prime Comunioni, Battesimi e Cresime Lo comunica l'arcivescovo: i Matrimoni sono ammessi ma con restrizioni
ilmatrimonioinpuglia.it: eccellenze del wedding Made in Puglia ilmatrimonioinpuglia.it: eccellenze del wedding Made in Puglia Il portale dei professionisti del Wedding pugliese compie 2 anni
A Barletta il primo "matrimonio popolare" d'Italia A Barletta il primo "matrimonio popolare" d'Italia Per la festa tutto offerto grazie alla solidarietà di aziende, amici e sconosciuti
Giardino del Mago, una storia d’amore da raccontare Giardino del Mago, una storia d’amore da raccontare Alla scoperta della suggestiva sala ricevimenti a Canosa di Puglia
Sposarsi in spiaggia? Un sogno possibile al Bahia Beach di Molfetta Sposarsi in spiaggia? Un sogno possibile al Bahia Beach di Molfetta Le proposte della struttura per l’imminente stagione balneare
Conviviale Sposi, il primo passo verso la perfetta cerimonia di nozze Conviviale Sposi, il primo passo verso la perfetta cerimonia di nozze Villa Sant’Elia accoglie i futuri sposi per una giornata tutta dedicata a loro
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.