Cannito, emergenza Barletta
Cannito, emergenza Barletta
Politica

Cannito, cinema e dimissioni: "Smetto quando voglio"

Come in un film già visto, le ostilità interne alla maggioranza gravano sulla città

Tra un'ora circa sapremo se le voci che da ieri si rincorrono tra social network, pagine di giornale e ambienti politici troveranno conferma per bocca del primo cittadino Cosimo Cannito. Rispetto ai fatti di venerdì, data del primo consiglio comunale dell'era cannitiana, per molti destinata a estinguersi con la stessa velocità con la quale è nata, pare che non ci siano sostanziali novità. I dissidenti continuano a tenere la rotta dell'ammutinamento rispetto alla decisione di Cannito di conferire a Sabino Dicataldo il ruolo di presidente del consiglio comunale. La sola Rosa Tupputi ha chiarito la sua posizione di fiducia nei confronti del sindaco attraverso un comunicato stampa divulgato nel pomeriggio.

E come in un film già visto, questi dissidi tutti interni alla maggioranza trasportano la città nell'inerzia, sorretta da costanti polemiche e nulla di realmente innovativo. Sembra quasi profetica la scelta del capolavoro "Il Gattopardo" come pellicola che avrebbe dovuto inaugurare l'edizione 2018 della rassegna "Castello Cinema" (per i più attenti, fu poi proiettato in sostituzione "Amarcord"). Questa sera nella piazza d'armi del Castello è in programma "Smetto quando voglio (ad honorem)". Un'altra profezia? E se Cannito minaccia "Smetto quando voglio" le opzioni sono due: abbandonare questo teatro di maschere e lasciare ad altri l'onere di gestire la città, oppure più plausibilmente guadagnare altri 20 giorni di tempo dal momento delle sue dimissioni per trovare una quadra, e poi ritirarle dopo Ferragosto. Questa sera assisteremo allo spettacolo.
  • Dimissioni
  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
1 Monitoraggio ambientale a Barletta, il punto della situazione Monitoraggio ambientale a Barletta, il punto della situazione Il sindaco Cannito: «La città è controllata costantemente»
5 Lunghe code in via Trani, i più furbi prendono una strada contromano Lunghe code in via Trani, i più furbi prendono una strada contromano Due le proposte della consigliera Rosanna Maffione. Il sindaco promette nuovi sopralluoghi
1 Crisi ambientale e monitoraggio, il nulla dell'amministrazione Cannito Crisi ambientale e monitoraggio, il nulla dell'amministrazione Cannito La dura nota del Collettivo Exit, critica verso il primo cittadino
1 100 anni per il barlettano Michele Bizzoca, gli auguri del sindaco 100 anni per il barlettano Michele Bizzoca, gli auguri del sindaco «Sono questi i modelli da cui i giovani devono trarre ispirazione»
Strategia Plastic Free, il sindaco Cannito: «Barletta c'è!» Strategia Plastic Free, il sindaco Cannito: «Barletta c'è!» Barletta ha aderito al progetto della Regione Puglia per la raccolta della plastica in mare, con il coinvolgimento dei pescatori
Stadio “Puttilli”, Sindaco Cannito: «Nessun ottimismo per l'agibilità parziale» Stadio “Puttilli”, Sindaco Cannito: «Nessun ottimismo per l'agibilità parziale» Il sindaco di Barletta ha effettuato un sopralluogo per fare il punto sui lavori di demolizione delle tribune
Global strike for future, Sindaco Cannito: «Siamo tutti responsabili delle sorti del pianeta» Global strike for future, Sindaco Cannito: «Siamo tutti responsabili delle sorti del pianeta» A Barletta sono scesi in piazza centinaia di ragazzi per lo sciopero studentesco mondiale contro i mutamenti climatici
“Question time”, nuovo appuntamento ogni primo lunedì del mese “Question time”, nuovo appuntamento ogni primo lunedì del mese Le sedute saranno dedicate allo svolgimento di interrogazioni a risposta immediata
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.