Cannito, emergenza Barletta
Cannito, emergenza Barletta
Politica

Cannito, cinema e dimissioni: "Smetto quando voglio"

Come in un film già visto, le ostilità interne alla maggioranza gravano sulla città

Tra un'ora circa sapremo se le voci che da ieri si rincorrono tra social network, pagine di giornale e ambienti politici troveranno conferma per bocca del primo cittadino Cosimo Cannito. Rispetto ai fatti di venerdì, data del primo consiglio comunale dell'era cannitiana, per molti destinata a estinguersi con la stessa velocità con la quale è nata, pare che non ci siano sostanziali novità. I dissidenti continuano a tenere la rotta dell'ammutinamento rispetto alla decisione di Cannito di conferire a Sabino Dicataldo il ruolo di presidente del consiglio comunale. La sola Rosa Tupputi ha chiarito la sua posizione di fiducia nei confronti del sindaco attraverso un comunicato stampa divulgato nel pomeriggio.

E come in un film già visto, questi dissidi tutti interni alla maggioranza trasportano la città nell'inerzia, sorretta da costanti polemiche e nulla di realmente innovativo. Sembra quasi profetica la scelta del capolavoro "Il Gattopardo" come pellicola che avrebbe dovuto inaugurare l'edizione 2018 della rassegna "Castello Cinema" (per i più attenti, fu poi proiettato in sostituzione "Amarcord"). Questa sera nella piazza d'armi del Castello è in programma "Smetto quando voglio (ad honorem)". Un'altra profezia? E se Cannito minaccia "Smetto quando voglio" le opzioni sono due: abbandonare questo teatro di maschere e lasciare ad altri l'onere di gestire la città, oppure più plausibilmente guadagnare altri 20 giorni di tempo dal momento delle sue dimissioni per trovare una quadra, e poi ritirarle dopo Ferragosto. Questa sera assisteremo allo spettacolo.
  • Dimissioni
  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
1 Ripristinata la panchina divelta nel parco "Pietro Mennea" di Barletta Ripristinata la panchina divelta nel parco "Pietro Mennea" di Barletta Tornano a funzionare anche le fontane e i giochi d'acqua dell'area spesso vandalizzata
Auguri del sindaco Cannito a Domenica Seccia, sostituto procuratore della Cassazione Auguri del sindaco Cannito a Domenica Seccia, sostituto procuratore della Cassazione «Incarico che premia un lavoro coraggioso svolto con elevata professionalità»
Quasi ultimati i lavori presso la scuola dell'infanzia "Collodi" Quasi ultimati i lavori presso la scuola dell'infanzia "Collodi" Ad annunciarlo alla città il sindaco Cannito e l'assessore Ricatti
3 «Basta lotte di quartiere»: la parola al consigliere di Barletta Riccardo Memeo «Basta lotte di quartiere»: la parola al consigliere di Barletta Riccardo Memeo «Le tensioni all’interno del PD si sono riversate sull’amministrazione comunale»
2 Basile sulle dimissioni di Cannito: «È un teatrino già visto» Basile sulle dimissioni di Cannito: «È un teatrino già visto» Il consigliere della Lega: «Il sindaco recuperi la maggioranza o non torni suoi suoi passi»
7 Dimissioni del sindaco Cannito, 20 giorni per trovare un'intesa Dimissioni del sindaco Cannito, 20 giorni per trovare un'intesa «Qualora non si dovesse trovare un accordo entro 20 giorni è giusto che si vada tutti a casa»
6 «Non sono ostaggio di nessuno», il sindaco Cannito si dimette «Non sono ostaggio di nessuno», il sindaco Cannito si dimette Pesanti screzi in aula con il consigliere Antonello Damato
3 Seconda convocazione del consiglio comunale, le decisioni del sindaco Cannito Seconda convocazione del consiglio comunale, le decisioni del sindaco Cannito Cosimo Cannito: «Comunicherò la mia decisione circa le dimissioni al termine delle votazioni del presidente del consiglio»
© 2001-2018 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.