Cannito, emergenza Barletta
Cannito, emergenza Barletta
Politica

Cannito, cinema e dimissioni: "Smetto quando voglio"

Come in un film già visto, le ostilità interne alla maggioranza gravano sulla città

Tra un'ora circa sapremo se le voci che da ieri si rincorrono tra social network, pagine di giornale e ambienti politici troveranno conferma per bocca del primo cittadino Cosimo Cannito. Rispetto ai fatti di venerdì, data del primo consiglio comunale dell'era cannitiana, per molti destinata a estinguersi con la stessa velocità con la quale è nata, pare che non ci siano sostanziali novità. I dissidenti continuano a tenere la rotta dell'ammutinamento rispetto alla decisione di Cannito di conferire a Sabino Dicataldo il ruolo di presidente del consiglio comunale. La sola Rosa Tupputi ha chiarito la sua posizione di fiducia nei confronti del sindaco attraverso un comunicato stampa divulgato nel pomeriggio.

E come in un film già visto, questi dissidi tutti interni alla maggioranza trasportano la città nell'inerzia, sorretta da costanti polemiche e nulla di realmente innovativo. Sembra quasi profetica la scelta del capolavoro "Il Gattopardo" come pellicola che avrebbe dovuto inaugurare l'edizione 2018 della rassegna "Castello Cinema" (per i più attenti, fu poi proiettato in sostituzione "Amarcord"). Questa sera nella piazza d'armi del Castello è in programma "Smetto quando voglio (ad honorem)". Un'altra profezia? E se Cannito minaccia "Smetto quando voglio" le opzioni sono due: abbandonare questo teatro di maschere e lasciare ad altri l'onere di gestire la città, oppure più plausibilmente guadagnare altri 20 giorni di tempo dal momento delle sue dimissioni per trovare una quadra, e poi ritirarle dopo Ferragosto. Questa sera assisteremo allo spettacolo.
  • Dimissioni
  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
Sull'agguato in via Dicuonzo interviene il sindaco di Barletta: «Più controlli» Sull'agguato in via Dicuonzo interviene il sindaco di Barletta: «Più controlli» Cannito: «Quanto accaduto rappresenta un grande pericolo per l’incolumità pubblica»
Scuola “D’Azeglio” di Barletta, a maggio la conclusione dei lavori Scuola “D’Azeglio” di Barletta, a maggio la conclusione dei lavori Cannito: «Abbiamo investito il denaro pubblico senza attendere i finanziamenti ministeriali che, per quanto ben più congrui, non sono ancora arrivati»
Natale a Barletta, pronto il calendario degli eventi Natale a Barletta, pronto il calendario degli eventi Venerdì pomeriggio si terrà la conferenza stampa con tutti gli organizzatori coinvolti
Incontro amministrazione-sindacati sulle Linee Programmatiche a Barletta Incontro amministrazione-sindacati sulle Linee Programmatiche a Barletta Il sindaco Cannito: «Nostra intenzione quella di essere concreti, grande attenzione all'ambiente»
Danneggiato mezzo Caritas Barletta, le parole del sindaco Cannito Danneggiato mezzo Caritas Barletta, le parole del sindaco Cannito «Questo è un atto vile e deprecabile, la mia solidarietà agli operatori»
In sosta a Barletta oltre 80 camperisti per visitare la città In sosta a Barletta oltre 80 camperisti per visitare la città I numerosi visitatori dopo aver ammirato i monumenti hanno incontrato il sindaco Cannito
2 Piazza Di Vittorio a Barletta, sgomberato il bagno adibito abusivamente a deposito Piazza Di Vittorio a Barletta, sgomberato il bagno adibito abusivamente a deposito Saranno necessari ulteriori interventi per il ripristino di quel servizio igienico perché torni agibile e funzionante
Scuola incompiuta in zona 167, Cannito incontra Decaro Scuola incompiuta in zona 167, Cannito incontra Decaro Il primo cittadino di Barletta: «Questione risolvibile se ognuno farà la propria parte»
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.