Esercito italiano
Esercito italiano
La città

Barletta palcoscenico del cambio di Comando della Brigata Pinerolo

La cerimonia si svolgerà presso la caserma 'Stella'. Subentrerà il generale Carlo Lamanna

Questa mattina alle ore 09.30 presso la caserma Ruggiero Stella, sita in Via Andria 105, sede 82° Reggimento Fanteria Torino, alla presenza del Comandante del 2° Comando delle Forze Operative di Difesa Generale di Corpo d'Armata Vincenzo Lops, il Generale di Brigata Mario Ruggiero cederà il Comando della prestigiosa Unità al Generale di Brigata Carlo Lamanna. Il Comandante cedente e il subentrante hanno deposto ieri 30 giugno alle ore 09.30 una corona d'alloro al Sacrario dei Caduti d'Oltremare di Bari.

Sono trascorsi 10 mesi dall'assunzione del Comando da parte del Generale Ruggiero durante i quali la Brigata ha raggiunto importanti ed esclusivi traguardi operativi – addestrativi e nel concorso nelle pubbliche calamità.

La grande Unità rappresenta per il territorio Pugliese e non solo un'importante risorsa in termini di sicurezza. Le molteplici attività svolte dagli uomini e dalle donne della Pinerolo spaziano dall'interventi per pubbliche calamità (frana di Monteaguto) alle attività di concorso alle Forze di Polizia (operazione strade sicure). I 4500 militari della Brigata, per il 95% Pugliesi, e relative famiglie rappresentano un'importante realtà del tessuto socio economico della nostra Regione.

Per la prima volta nella storia della Pinerolo la cerimonia di cambio del comando sarà celebrata presso 82° Reggimento di Barletta. Il Reggimento è infatti fiore all'occhiello dell'Esercito Italiano. Primo reparto sul territorio Italiano ad essere dotato dell'innovativo automezzo VBM 8X8 denominato FRECCIA. L'intera sperimentazione e impiego all'estero sono stati condotti dai militari del Reggimento di Barletta.

Il Gen. B. Carlo Lamanna è nato il 05 giugno 1962 a Montecorice (Salerno). Ha frequentato il 163° Corso dell' Accademia è laureato in Scienze Strategiche. Spetterà al Generale Lamanna guidare la Pinerolo attraverso il progetto di digitalizzazione di tutti i Reggimenti. L'Unità sarà, infatti, la prima Brigata "media" del nostro paese su veicolo VBM 8X8 Freccia interamente su piattaforma digitale.

La cerimonia di cambio tra i due Comandanti si svolgerà al cospetto della Bandiera di Guerra del 9° Reggimento Fanteria "Bari" che ha sede a Trani.
Il Generale di Brigata Carlo LAMANNA è nato a Montecorice (Salerno) il 5 Giugno del 1962. Dopo avere conseguito la maturità classica nel 1981, ha frequentato il 163° corso dell'Accademia militare nel biennio 1981-1983, al termine del quale è stato nominato sottotenente. In seguito ha frequentato la Scuola di Applicazione di Torino dove nel 1985 è stato promosso al grado di tenente. La sua educazione militare comprende corsi basici di artiglieria terrestre e contraerei e il corso di lingua inglese presso la Scuola Lingue Estere dell'Esercito. Ha frequentato il 120° Corso di Stato Maggiore, il 120° Corso Superiore di Stato Maggiore, il 4° Corso ISSMI, corsi per Ufficiali di Staff della NATO e il Royal College of Defence Sudies (RCDS).

I suoi incarichi di comando includono periodi di comando di sezione e di batteria presso il 35° Gruppo di Artiglieria Campale e il 121° Reggimento di Artiglieria Contraerei, nonché il comando del gruppo presso il 132° Reggimento di Artiglieria Corazzata "Ariete"e il comando del 17° Reggimento di Artiglieria Controaerei "Sforzesca". Dal 31 luglio 2010 al 21 novembre 2010 è stato Vice Comandante del Comando Artiglieria Controaerei in Sabaudia (Latina). Inoltre, ha ricoperto incarichi di staff presso lo Stato Maggiore dell'Esercito nel settore dell'Impiego del Personale, in qualità di ufficiale addetto e capo sezione. Promosso al grado di Colonnello nel gennaio 2005, ha svolto l'incarico di capo ufficio Coordinamento del Fuoco presso il Quartiere Generale del Corpo d'Armata di Reazione Rapida (ARRC) con sede in Germania, nel triennio 2005-2008. Durante tale periodo ha anche partecipato alla missione ISAF IX in Afghanistan. Dal 22 novembre 2010 è Vice Comandante della Brigata Corazzata "Pinerolo". E' laureato in Ingegneria Mineraria presso l'Università degli Studi di Bologna, in Scienze Strategiche presso l'Università di Torino e in Scienze Internazionali e Diplomatiche presso l'Università di Trieste. Ha conseguito il Master di 1° livello in Geopolitica del Mediterraneo presso l'Università di Cassino e l'abilitazione alla professione di ingegnere presso l'Università di Bologna.

È sposato con la signora Laura e ha quattro figli: Enrico, Angelica, Benedetta e Vittorio.
  • Caserma "R. Stella"
  • Esercito italiano
Altri contenuti a tema
Vita, ricerca e futuro: la prevenzione e la sfida contro il cancro Vita, ricerca e futuro: la prevenzione e la sfida contro il cancro La Caserma R. Stella ha ospitato un convegno sulla ricerca in oncologia pediatrica e sulla lotta contro i tumori
A Barletta il convegno “Ragazzi in Rete. Opportunità e pericoli del web” A Barletta il convegno “Ragazzi in Rete. Opportunità e pericoli del web” Saranno coinvolti gli studenti degliiIstituti “Musti-Dimiccoli” di Barletta, “Vaccina” e “Carafa” di Andria e “Vecchi” di Trani
Nel fossato del castello si è svolta l'esercitazione "Bardulos 2023" Nel fossato del castello si è svolta l'esercitazione "Bardulos 2023" Il Corpo Militare della Croce Rossa Italiana e l’Esercito testano le procedure tattiche e di soccorso del personale
200 anni dalla nascita della Scuola di Cavalleria, Barletta tra le tappe del viaggio - FOTO/VIDEO 200 anni dalla nascita della Scuola di Cavalleria, Barletta tra le tappe del viaggio - FOTO/VIDEO Oggi la squadriglia dell'Esercito Italiano protagonista della cerimonia al Castello
Cavalcata per il bicentenario della scuola di cavalleria, il 10 ottobre tappa a Barletta Cavalcata per il bicentenario della scuola di cavalleria, il 10 ottobre tappa a Barletta La nota del giornalista Nino Vinella
Farà tappa a Barletta la Cavalcata del Bicentenario della Scuola di Cavalleria dell'Esercito Farà tappa a Barletta la Cavalcata del Bicentenario della Scuola di Cavalleria dell'Esercito I festeggiamenti si concluderanno a Roma il 27 ottobre
L’esercito italiano aderisce alla “Run4Hope“ L’esercito italiano aderisce alla “Run4Hope“ Ieri la tappa da Barletta a Trani
Esercito e liceo "Cafiero" insieme per il "Cammino della memoria" Esercito e liceo "Cafiero" insieme per il "Cammino della memoria" A Barletta la prima tappa dell'iniziativa promossa dalla Brigata Pinerolo
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.