Conferenza stampa del centrodestra a sostegno di Cannito. <span>Foto Ida Vinella</span>
Conferenza stampa del centrodestra a sostegno di Cannito. Foto Ida Vinella
Politica

"Barletta libera", il centrodestra unito punta sul Cannito bis

Primo appuntamento elettorale della coalizione. «Da oggi tutti assieme indossiamo la maglia della nostra città»

"Barletta forte, libera e nazionale", questo è lo slogan scelto dal centrodestra di Barletta, compatto insieme al nome dell'ex sindaco Cosimo Cannito. Forza Italia, Fratelli d'Italia e Lega si sono presentate questa mattina insieme per il primo appuntamento elettorale della coalizione: sosterranno convintamente Cannito, che dichiara di non essere il «candidato del centrodestra», ma rivendica la sua storica appartenenza politica, mettendo comunque al primo posto il bene della città.

«Da oggi tutti assieme, il centrodestra unito, indossiamo la maglia della nostra città». A fare gli onori di casa è stato il senatore di Forza Italia Dario Damiani: la campagna elettorale punterà sui colori di appartenenza della città, il bianco e il rosso, rappresentati in una maglietta con la scritta "Barletta" consegnata simbolicamente a Cannito, che probabilmente convocherà un primo incontro pubblico con la cittadinanza la prossima settimana.
50 fotoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di Cannito
Conferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di CannitoConferenza stampa del centrodestra a sostegno di Cannito
«Dialogo e confronto» sono i punti fermi per Stella Mele, già consigliera nella maggioranza di Cannito, fedele fino all'ultimo. «Sono certa che aderiranno a questa coalizione tutti quelli che si sentono anni luce lontani da quella sinistra che ritiene di essere padrona delle istituzioni» ha dichiarato l'esponente di Fratelli d'Italia.

«Non abbiamo paura di metterci la faccia. Questo faremo - sono state le parole di Ruggiero Grimaldi, segretario provinciale Lega BAT - Coraggio di idee e azioni nell'esclusivo interesse di Barletta». Pensiero condiviso da Giovanni Ceto, referente di Forza Italia: «Aderiamo per dare continuità all'azione di Cannito che ha subito tanti ricatti politici. Ma Cannito è una persona onesta e ha tanta voglia di fare per la città».

In ballo non ci sono solo le sorti politiche, ma anche la ravvicinata scadenza dei finanziamenti legati al PNRR. «Tutto quello che è stato lasciato a metà andrà portato fino alla fine e il PNRR è alle porte», è intervenuto così Gigi Antonucci di Fratelli d'Italia.

Leonardo Rana della Lega ha parlato di «due fattori fondamentali: l'unità del centrodestra e una scelta con Cannito che sarà una svolta per Barletta». E ha poi aggiunto: «I personalismi sono andati contro l'interesse dei cittadini».

Torna al fianco di Cannito l'ex vicesindaco Marcello Lanotte, che già nelle scorse ore aveva condiviso una riflessione personale via social. Oggi ha ribadito il suo sostegno a questa coalizione, in diretta opposizione al centrosinistra a guida PD: «Qualcuno vuole comandare Barletta, noi vogliamo governare Barletta. La città ha i suoi diritti. Con Cannito c'è stato un confronto aspro ma leale», ha dichiarato l'esponente di Forza Italia riferendosi ai duri scontri che ebbe a suo tempo con l'ex primo cittadino.

Presente in conferenza anche il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Francesco Ventola, che ha espresso il suo endorsement per Cannito: «Partiamo col piede giusto. Ci aspetta un compito complicato ma esaltante».

Ultimo in ordine ad intervenire è stato proprio Cosimo Cannito, ufficialmente primo e per ora unico candidato sindaco: ripercorrendo i motivi che hanno determinato la caduta anticipata della sua amministrazione, ha sottolineato il rispetto e la fiducia che pone in questa squadra. «Non ho mai ricevuto da questa coalizione condizionamenti quanto invece ho sofferto per i ricatti ricevuti da molti altri soggetti». Ha continuato: «Tre sindaci che vengono cacciati perché lo ha deciso un signore, è anomalo. Non è democratico».

«L'errore di aver lasciato metaforicamente le chiavi di casa mia, di essermi fidato di chi poi mi ha tradito non lo farò più» ha concluso.
  • Cosimo Cannito
Speciale Elezioni Amministrative Barletta 2022

Elezioni amministrative 2022

Barletta al voto per il nuovo sindaco: tutte le notizie su BarlettaViva

208 contenuti
Altri contenuti a tema
1 Saracinesche abbassate per un'ora, la proposta del sindaco Cannito Saracinesche abbassate per un'ora, la proposta del sindaco Cannito Un modo per dimostrare solidarietà al settore agricolo
Chiariello: «Dati non pubblicati su sito Arpa Puglia, Cannito e D'Alba chiariscano» Chiariello: «Dati non pubblicati su sito Arpa Puglia, Cannito e D'Alba chiariscano» «Polveri sottili in una zona dove insediamento industriale e residenziale sono un’unica cosa»
Barletta 1922, scende in campo il sindaco Cannito: «Si eviti la retrocessione» Barletta 1922, scende in campo il sindaco Cannito: «Si eviti la retrocessione» Il messaggio del primo cittadino a Mario Dimiccoli
Rinnovo AIA cementeria, il Comune di Barletta si oppone Rinnovo AIA cementeria, il Comune di Barletta si oppone Parere contrario anche all'ampliamento della discarica in località San Procopio
14 Il plauso del sindaco al coiffeur barlettano Vincenzo Dipalma Il plauso del sindaco al coiffeur barlettano Vincenzo Dipalma Consegnato attestato per i 15 anni di attività
Gli auguri del sindaco Cannito alla prima nata del 2024 Gli auguri del sindaco Cannito alla prima nata del 2024 «Benevenuta nella nostra città»
Polemiche, fibrillazioni, colpi di scena: il 2023 della politica barlettana Polemiche, fibrillazioni, colpi di scena: il 2023 della politica barlettana Cronaca di un anno trascorso tra rimpasti, riposizionamenti e anime della maggioranza (ma l’opposizione non scherza) a guardarsi in cagnesco
Arriva il 2024, gli auguri del sindaco Cosimo Cannito alla cittadinanza Arriva il 2024, gli auguri del sindaco Cosimo Cannito alla cittadinanza La nota del primo cittadino
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.