Verde
Verde
Istituzionale

Barletta avrà un regolamento su manomissioni e ripristini di suolo e sottosuolo

Commissioni consiliari a lavoro sul documento che passerà dal consiglio comunale

Il comune di Barletta si doterà di un Regolamento sulle manomissioni e i ripristini di suolo e sottosuolo. Due commissioni consiliari, quella dei Lavori pubblici e quella dei Affari istituzionali, su espressa richiesta e volontà del sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, stanno lavorando da tre mesi, da novembre 2018, alla elaborazione del suddetto Regolamento, attualmente all'esame degli uffici competenti presso i quali sta scontando i necessari passaggi e verifiche da parte dei dirigenti. Entro il mese di aprile prossimo il provvedimento approderà in Consiglio comunale per la sua approvazione e per poter così entrare in vigore. "Le amministrazioni cambiano, è vero, e la nostra sarà quella che finalmente doterà la città di questo strumento fondamentale – ha detto il sindaco Cannito – perché non potrà più accadere che alcuno, per i propri profitti, faccia uso e consumo del nostro suolo e sottosuolo deturpando le strade e creando situazioni di pericolo".

"Quella attuale è una situazione che abbiamo ereditato – hanno dichiarato i presidenti delle commissioni Lavori pubblici e Affari istituzionali, rispettivamente Ruggiero Dicorato e Adelaide Spinazzola – ma presto, con il Regolamento che stiamo redigendo, metteremo fine all'anarchia sui ripristini successivi alle manomissioni. Abbiamo lavorato sodo nelle commissioni per poter offrire alla città uno strumento che tuteli il territorio, i cittadini e il patrimonio pubblico".

Fra le previsioni del Regolamento elaborato, oltre all'obbligo del ripristino, pena sanzioni regolamentate dal Testo unico degli Enti locali e da altri riferimenti normativi, vi sarà quello di compiere indagini preventive del sottosuolo, i cui risultati saranno forniti al comune che dovrà rilasciare apposita autorizzazione per poter consentire gli interventi; oneri a carico degli enti terzi che andranno a intervenire; una fideiussione a tutela e garanzia del bene pubblico. Sarà inoltre istituito un ufficio competente, denominato Servizio Manomissioni, che eserciterà d'intesa col Comando di Polizia locale, anche l'attività di vigilanza e controllo.
  • Salvaguardia ambientale
Altri contenuti a tema
Nucleo IFAE di Barletta, un anno di intensa attività sul territorio Nucleo IFAE di Barletta, un anno di intensa attività sul territorio Aumentati gli illeciti ambientali, come bracconaggio e abbandono selvaggio dei rifiuti
Ulivi estirpati a Trani, Piarulli: «Gli alberi sani vanno sempre tutelati» Ulivi estirpati a Trani, Piarulli: «Gli alberi sani vanno sempre tutelati» Il fatto è accaduto in un terreno privato tra Barletta e Trani, lungo la vecchia statale 16
Palloncini bianchi a mezzanotte, meglio di no Palloncini bianchi a mezzanotte, meglio di no Le associazioni ambientaliste contro l'invito che da giorni è diffuso sui social e su Whatsapp
9 Gli alberi muoiono e i bimbi chiedono aiuto alle industrie di Barletta Gli alberi muoiono e i bimbi chiedono aiuto alle industrie di Barletta Letterine "speciali" degli alunni della "Musti-Dimiccoli", «questo regalo Babbo Natale non può portarlo nel suo sacco»
2 A Barletta il regalo sotto l'albero è un albero abbattuto A Barletta il regalo sotto l'albero è un albero abbattuto C'era tempo fino al 7 dicembre per opporsi alla decisione
8 Ecco il colorato paradiso nascosto sui fondali di Barletta Ecco il colorato paradiso nascosto sui fondali di Barletta Le immagini, condivise sui social da Legambiente, mostrano lo splendore della vita sott'acqua
Da Parigi a Barletta, la storia della professoressa francese Gniccky Ben Da Parigi a Barletta, la storia della professoressa francese Gniccky Ben Ogni giorno raccoglie i rifiuti in via Mura del Carmine, il plauso del sindaco
Sport e salvaguardia dell'ambiente a Barletta, cos'é il "plogging"? Sport e salvaguardia dell'ambiente a Barletta, cos'é il "plogging"? L'iniziativa spontanea di alcune appassionate sportive barlettane
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.