Polfer
Polfer
Cronaca

Arrestato per furto aggravato cittadino straniero irregolare nella stazione di Barletta

In azione gli agenti della Polfer dopo il furto subito da una viaggiatrice

Nell'ambito di mirati servizi volti a contrastare il fenomeno dei reati predatori in ambito ferroviario nonché attività illecite e di degrado nelle adiacenti aree della stazione di Barletta in aggiunta anche a specifici servizi predisposti dalla Questura di Barletta – Andria - Trani, personale del Posto di Polizia Ferroviaria di Barletta nei giorni scorsi, al termine di una immediata attività d'indagine ha tratto in arresto lo straniero che poco prima si era reso responsabile del reato di furto aggravato.

Tutto ha avuto inizio allorquando una donna che viaggiava a bordo di un treno a lunga percorrenza denunciava tempestivamente presso gli Uffici Polfer di aver subito il furto del proprio bagaglio al cui interno vi erano tra le altre cose, medicinali salvavita ed un tablet.

Dalla visione immediata delle immagini di videosorveglianza della stazione di Barletta, gli agenti riuscivano ad individuare fra i numerosi utenti presenti, il presunto autore del furto proprio mentre scendeva dal treno in questione tenuto conto che l'uomo aveva con sé un bagaglio perfettamente simile a quello descritto dalla viaggiatrice.

I poliziotti riuscivano a ricostruire tutti i movimenti dell'uomo notando che lo stesso dopo essere sceso dal treno assumeva un atteggiamento guardingo muovendosi con fare circospetto nelle aree della stazione nel tentativo di eludere una pattuglia della Polizia Ferroviaria che proprio in quel momento era impegnata nei controlli di prevenzione e vigilanza. Successivamente si allontanava dalla stazione in direzione dei giardini De Nittis, luogo che nell'ultimo periodo è stato vigilato con più incisività.

Con tempestività gli agenti della Polfer riuscivano ad individuare e successivamente a bloccare in sicurezza lo straniero a carico del quale venivano compiuti i necessari accertamenti che si concludevano con il rinvenimento della refurtiva.

Dopo le formalità di rito il cittadino extracomunitario veniva tratto in arresto ed associato presso la Casa Circondariale di Trani a disposizione dell'Autorità Giudiziaria procedente.
  • Stazione ferroviaria
  • Polizia ferroviaria
Altri contenuti a tema
Piccoli alunni di Barletta incontrano gli agenti della Polizia Ferroviaria Piccoli alunni di Barletta incontrano gli agenti della Polizia Ferroviaria Un incontro sulla legalità e sulla sicurezza nell'istituto "Musti-Dimiccoli"
Polfer Barletta, identificato il giovane aggredito alla stazione di Trani Polfer Barletta, identificato il giovane aggredito alla stazione di Trani Si tratta di uno studente 19enne
La Polfer di Barletta incontra gli alunni dell’istituto “Fraggianni” La Polfer di Barletta incontra gli alunni dell’istituto “Fraggianni” Grande entusiasmo da parte dei ragazzi
1 La lunga corsa sui binari per salvare una vita La lunga corsa sui binari per salvare una vita Il racconto degli agenti di Polizia Leonardo De Manno e Roberta Varesano, intervenuti nella stazione di Barletta per un tentativo di suicidio
Dal 3 aprile riapre la tratta Andria-Corato, per Barletta c’è ancora da attendere Dal 3 aprile riapre la tratta Andria-Corato, per Barletta c’è ancora da attendere I collegamenti di Ferrotramviaria resteranno via bus: la riattivazione dei treni è prevista entro il 2026
Guasto alla linea ferroviaria a Barletta, treni in ritardo Guasto alla linea ferroviaria a Barletta, treni in ritardo La circolazione è rallentata in entrambe le direzioni sulla tratta Bari-Pescara
24 Chiude da oggi il passaggio pedonale della stazione di Barletta Chiude da oggi il passaggio pedonale della stazione di Barletta Sono stati attivati i percorsi pedonali alternativi
1 Alberi in via Vittorio Veneto, la nota di Legambiente Barletta Alberi in via Vittorio Veneto, la nota di Legambiente Barletta «Confronto fruttuoso con Ferrotramviaria, saranno ripiantati 150 nuovi alberi»
© 2001-2023 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.