Colosso di Barletta
Colosso di Barletta
La città

Aree dismesse per iniziative di interesse pubblico

La delibera approvata dal commissario Alecci

In data odierna, con i poteri del Consiglio comunale, il Commissario Straordinario Francesco Alecci ha approvato la delibera concernente le linee d'indirizzo per l'attivazione degli usi temporanei nel territorio comunale. Per uso temporaneo si intende l'utilizzo di aree dismesse (spazi aperti, terreni, edifici, di proprietà pubblica o privata, non utilizzati in quanto non più funzionali all'attività precedentemente insediata) per un periodo di tempo limitato e la realizzazione di iniziative di interesse pubblico. L'uso temporaneo non comporta il mutamento della destinazione d'uso dei suoli e delle unità immobiliari interessate. Le linee d'indirizzo prevedono che:

- l'uso temporaneo potrà essere consentito per un periodo di tempo non superiore a tre anni prorogabili fino a cinque anni complessivi a seguito di verifica delle attività e dell'ottemperanza dei contenuti della convenzione;
- la Giunta comunale è competente per l'approvazione della convenzione di regolamentazione di dettaglio dell'uso temporaneo a seguito di specifica proposta dei proprietari o dei soggetti aventi titolo;
- il nuovo uso temporaneo potrà insediarsi esclusivamente nel rispetto delle normative in materia di sicurezza negli ambienti di lavoro, di tutela della salute e della incolumità pubblica, delle norme igienico-sanitarie e dell'ordine pubblico, delle norme in materia di abbattimento delle barriere architettoniche, nel rispetto dei vincoli e delle tutele presenti;
- il nuovo uso temporaneo non dovrà creare situazioni di conflitto, tensione o pericolo sociale, o arrecare disturbo agli insediamenti circostanti. In tale caso dovrà essere immediatamente sospesa l'attività insediata;
- le convenzioni e gli atti di approvazione da parte della Giunta dovranno essere pubblicati nella sezione "Amministrazione trasparente", categoria "Pianificazione e governo del territorio";
- l'uso temporaneo dovrà perseguire prioritariamente gli obiettivi di miglioramento dell'offerta turistica e culturale, della coesione e benessere sociale, della crescita professionale dei giovani, di perseguimento della creatività urbana, del ridisegno degli spazi aperti e del potenziamento delle dotazioni territoriali al servizio della città;
- l'uso temporaneo riguardante immobili di proprietà comunale dovrà avvenire previo espletamento di procedure di evidenza pubblica;
- dagli usi temporanei dovranno essere esclusi quelli afferenti la civile abitazione, bed & breakfast, affittacamere, abitazioni collettive, destinazioni ricettive e alberghiere ad eccezione delle strutture di cui all'art. 14, comma 1, lett. b) delle L.R. 11/02/1999, n. 11 e s. m. e i., produzione industriale di beni, magazzini, depositi a cielo aperto, logistica, sale da gioco e agenzie scommesse, commercio in medio-piccole, medio-grandi e grandi strutture, distributori carburante.
  • Comune di Barletta
Altri contenuti a tema
Associazioni: contributi a sostegno a fronte dell'emergenza Covid-19 Associazioni: contributi a sostegno a fronte dell'emergenza Covid-19 Sarà possibile fare domanda dal 27 gennaio 2022
Nuovo regolamento per l'erogazione dei contributi per le attività culturali Nuovo regolamento per l'erogazione dei contributi per le attività culturali La deliberazione del commissario Alecci per una maggiore trasparenza ed efficienza
Obiettivo PNRR: gli organismi comunali stabiliti da Alecci Obiettivo PNRR: gli organismi comunali stabiliti da Alecci «Raggiungere tutte le possibilità che si attaglino alle esigenze della Città nel pieno rispetto dei termini temporali»
3 Oltre 1 milione di euro per la manutenzione delle strade, il Comune è pronto Oltre 1 milione di euro per la manutenzione delle strade, il Comune è pronto Palazzo di città rassicura che il progetto sarà presentato entro i termini previsti
Il Comune di Barletta: «Non sarà sprecato neanche un euro dei 20 milioni in arrivo» Il Comune di Barletta: «Non sarà sprecato neanche un euro dei 20 milioni in arrivo» Nei prossimi giorni Palazzo di città fornirà i dettagli del programma di lavoro
1 I 20milioni di euro del Pnrr per riqualificare il borgo marinaro di Barletta I 20milioni di euro del Pnrr per riqualificare il borgo marinaro di Barletta Dall'ex convento di Sant'Andrea al teatro accanto al fossato: tutti i progetti
Da gennaio obbligo di sigillo elettronico per i servizi di protocollazione Da gennaio obbligo di sigillo elettronico per i servizi di protocollazione Si tratta dell'equivalente della firma elettronica per le persone giuridche
Come partecipare al Patto Educativo? Tutte le indicazioni Come partecipare al Patto Educativo? Tutte le indicazioni Per sensibilizzare la cittadinanza ai temi della legalità, partecipazione attiva e corretta
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.