Fabbrica
Fabbrica
Territorio

Ancora puzza sgradevole nel centro di Barletta

Una nota del prof. Ruggiero Quarto. «Ma i nostri governanti non hanno naso?»

«Ci risiamo! Semplicemente pazzesco». Il docente universitario Ruggiero Quarto scrive ancora a Barlettalife, per rompere il silenzio che domina sulle tematiche ambientali a Barletta. «Martedì 20, sempre di sera, una puzza sgradevole si è abbattuta sul centro di Barletta. Ero in compagnia di almeno una dozzina di amici, vicino alla stazione FFSS, e consultandoci l'abbiamo definita a naso come puzza di rifiuti bruciati e/o discarica. Era davvero nauseante. Al ritorno a casa, verso le 22.30, mi sono premurato di telefonare ai Vigili del Fuoco, per chiedere se ci fossero stati incendi. Mi hanno risposto che non avevano avuto nessuna segnalazione in merito. Tutto tranquillo. Mi sono collegato ai siti meteo e ho constatato che i venti provenivano dai versanti meridionali. Ancora una volta con questo regime di venti monta la puzza. C'è da pensare che tale problema forse è presente più spesso di quanto avvertito a naso. Mi viene il terrore che le emissioni puzzolenti persistono in altri momenti, solo che, siccome la città non si trova sottovento, non l'avvertiamo. Ma si può capire qual è la sorgente inquinante? E che tipo d'inquinante inaliamo?

Può mai essere possibile che un qualsiasi cittadino debba fare lo Sherlock Holmes per risolvere l'enigma? Ma i nostri governanti non hanno naso? E, qualora non l'avessero, hanno comunque il dovere di attivarsi per tale problema, che potrebbe implicare gravi conseguenze per la salute dei cittadini. Attivarsi significa monitorare e controllare il territorio sia con centraline mobili per l'analisi della qualità dell'aria (per intenderci, come quella ferma in via Callano alla Barsa) e sia con un vero e proprio pattugliamento nel territorio. Ma in che città viviamo, se c'è silenzio assordante? Come cittadini abbiamo il sacrosanto diritto di avere attenzioni e risposte ai nostri bisogni e un bisogno fondamentale è quello della salute! Ritengo che queste puzze misteriose siano un gravissimo problema che non può e non deve essere sottaciuto. Perché sia messa in testa all'agenda politica del momento, invito tutti i cittadini di Barletta ad associarsi a questa mia denuncia. Basta un click in internet per rivolgersi al nostro Sindaco e invitarlo ad agire. Facciamolo! Per il nostro bene e per quello dei nostri figli. Penso che gli ecologisti abbiano il compito di sollevare i problemi ambientali, ma se sono lasciati soli rischiano di essere ignorati e sbeffeggiati.

Il 22 dicembre in Consiglio Comunale si discuteranno le Linee Programmatiche di Mandato 2011-2016 della città di Barletta. È il "libro dei sogni". C'è di tutto e di più. 50 punti qualificanti, di cui 15 dedicati al macrotema dell'Ambiente. È noto che per non far niente la migliore strategia è voler far tutto! Onde non rendere farsesca la discussione propongo che siano stabilite poche priorità. E quella della qualità dell'aria che respiriamo deve essere un'assoluta priorità. Ci sarà qualche consigliere comunale disposto a farsi paladino di questo semplice concetto? Ma in che città viviamo? Mi sembra la città di Truman Show: tutto bello, tutto finto. Se non ci fossero i morti e gli ammalati da inquinamento a ricondurci alla cruda realtà. Facciamoci coraggio. Tutti assieme siamo una forza travolgente che può determinare virtuose politiche ambientali! Facciamoci sentire con forza! Se siamo in tanti ci ascolteranno!».


  • Ambiente
  • Salvaguardia ambientale
  • Ruggiero Quarto
Altri contenuti a tema
Uniti x l’Ambiente Barletta: «Approvata la delibera sulle questioni ambientali, ora incontro con la provincia» Uniti x l’Ambiente Barletta: «Approvata la delibera sulle questioni ambientali, ora incontro con la provincia» La nota dell'associazione ambientalista
"I veri amici si vedono nel momento del bisogno", un'iniziativa del nucleo guardia ambientale di Barletta "I veri amici si vedono nel momento del bisogno", un'iniziativa del nucleo guardia ambientale di Barletta Giornata di Sensibilizzazione contro le deiezioni canine e rispetto dell'ambiente
Uniti x l'ambiente: «Bene il consiglio comunale monotematico, pronte altre iniziative» Uniti x l'ambiente: «Bene il consiglio comunale monotematico, pronte altre iniziative» La nota degli attivisti
«Sulla questione ambientale a Barletta serve condivisione unanime di intenti» «Sulla questione ambientale a Barletta serve condivisione unanime di intenti» La nota della consigliera comunale di Con, Rosa Tupputi
19 «Introdurre a Barletta il bilancio ambientale» «Introdurre a Barletta il bilancio ambientale» Rociola e Damato favorevoli alla proposta di consiglio comunale monotematico
3 Il nucleo guardie ambientali in campo per prevenire le deiezioni canine Il nucleo guardie ambientali in campo per prevenire le deiezioni canine L'impegno dei volontari per sensiblizzare la comunità
Rinnovo AIA Buzzi Unicem, “Uniti x l’ambiente” chiede consiglio comunale monotematico Rinnovo AIA Buzzi Unicem, “Uniti x l’ambiente” chiede consiglio comunale monotematico La nota degli ambientalisti
PUMS, Barletta a che punto è? La dichiarazione di Savio Rociola PUMS, Barletta a che punto è? La dichiarazione di Savio Rociola «Sarebbe fondamentale portare alla discussione il PUMS, non solo presentarlo e studiarlo, ma attuandolo»
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.