Polizia locale
Polizia locale
Cronaca

Aggredita una vigilessa durante il mercato settimanale a Barletta

Un pregiudicato senegalese ha malmenato prima la vigilessa e poi altri agenti della Polizia locale giunti in soccorso

Pensava di farla franca, aggredendo una vigilessa e minacciando alcuni operatori della Polizia Locale di Barletta, intervenuti durante un sequestro di merce contraffatta durante il mercato settimanale. E' accaduto nella tarda mattinata di sabato 15 giugno, nei pressi di via Fortunato.

Nel corso dei servizi predisposti dal Comando della Polizia Locale di Barletta, in occasione del consueto mercato settimanale, agenti della squadra Annonaria hanno sorpreso, come ormai diventata prassi ricorrente, individui non meglio identificati che stavano vendendo capi di abbigliamento con marchi contraffatti. E' quindi subito intervenuta per effettuare il previsto sequestro penale della merce e procedere alla identificazione dei responsabili dell'illecita vendita, una vigilessa che si è rivolta ad uno dei venditori. Per tutta risposta è stata prima investita dal venditore da parole offensive e poi è stata malmenata, tanto da procurargli lesioni con prognosi di 15 giorni. Stessa sorte è toccata a degli Agenti della Polizia Locale intervenuti in soccorso della vigilessa.

E' stato necessario agli agenti della Polizia Locale di Barletta, ammanettare il giovane, per poter riuscire a ricondurre la situazione ad una più rispettosa normalità, atteso che nel frattempo si era radunata una folla di persone intorno al luogo dell'aggressione. Il venditore, successivamente identificato, è un senegalese 36enne senza fissa dimora, gravato da alcuni precedenti penali.

Della vicenda è stata quindi data comunicazione al pubblico ministero di turno, dott. Giuseppe Francesco Aiello, che ha quindi disposto l'arresto dell'uomo che è stato associato alla casa circondariale di Trani a disposizione dell'Autorità giudiziaria che procederà nei suoi confronti per i reati di minacce, resistenza, rifiuto generalità, oltraggio, vendita marchi contraffatti e lesioni personali.
  • Polizia municipale
  • Violenza
Altri contenuti a tema
2 Aggrediti verbalmente due vigili urbani Aggrediti verbalmente due vigili urbani La denuncia del vicesindaco Marcello Lanotte
Droni su Barletta per i controlli di Pasqua e Pasquetta - VIDEO Droni su Barletta per i controlli di Pasqua e Pasquetta - VIDEO Sono state 244 le persone controllate fra automobilisti e pedoni e 13 le sanzioni elevante
Coronavirus, Centro Antiviolenza e Comune di Barletta a sostegno delle donne in difficoltà Coronavirus, Centro Antiviolenza e Comune di Barletta a sostegno delle donne in difficoltà Attivi i numeri telefonici a cui chiedere supporto in totale anonimato
YouPol, l'app della Polizia di Stato per segnalare episodi di violenza domestica YouPol, l'app della Polizia di Stato per segnalare episodi di violenza domestica «In un periodo così delicato è possibile anche sentirsi minacciati tra le proprie mura domestiche»
2 Coronavirus, insieme per giocare a carte e bere birra: chiuso circolo privato a Barletta Coronavirus, insieme per giocare a carte e bere birra: chiuso circolo privato a Barletta È stata disposta la chiusura per 5 giorni del circolo e tutti i presenti sono stati identificati e sanzionati in via amministrativa
4 Controlli e sanzioni in piazza Divittorio a Barletta Controlli e sanzioni in piazza Divittorio a Barletta Sanzioni anche per la violazione delle prescrizioni di contenimento del contagio
1.980 i cittadini controllati dalle Forze di Polizia nella Bat 1.980 i cittadini controllati dalle Forze di Polizia nella Bat Si aggiungono i controlli nei confronti di 146 esercizi commerciali
Violenze domestiche, l'app Youpol della Polizia si aggiorna per denunciarle Violenze domestiche, l'app Youpol della Polizia si aggiorna per denunciarle In questo periodo in cui si è costretti alla forzata permanenza in casa, potrebbe registrarsi un incremento
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.