Sposi
Sposi
Servizi sociali

A Barletta il primo "matrimonio popolare" d'Italia

Per la festa tutto offerto grazie alla solidarietà di aziende, amici e sconosciuti

«Vi avevamo già dato notizia del primo matrimonio popolare d'Italia che verrà celebrato a Barletta il prossimo 22 agosto, del successivo battesimo e della festa che seguirà questi due importantissimi eventi. L'organizzazione si è conclusa e adesso tutto è pronto: alle ore 16:30 presso l'ufficio di stato civile del comune di Barletta in Viale G. Marconi, 35 il presidente dell'Ambulatorio popolare di Barletta Cosimo D. Matteucci, dietro delega del Sindaco Cosimo D. Cannito, celebrerà il matrimonio di Katia e Giuseppe. Alle 18:30 si terrà poi il battesimo della loro bimba presso la chiesa di Santa Maria della Vittoria (San Pasquale), battesimo che verrà celebrato da don Nardino che ringraziamo così come ringraziamo di cuore il Sindaco di Barletta Mino Cannito per la grande disponibilità e sensibilità mostrata. Seguiranno i festeggiamenti che dalle 19:30 si terranno in Via Cialdini n. 67/a».-A comunicare i dettagli in un comunicato è proprio il presidente Cosimo D. Matteucci.

«Questi straordinari eventi sarebbero stati impossibili da realizzare senza il coinvolgimento e la solidarietà di tantissime persone che davvero da ogni parti d'Italia hanno voluto parteciparvi e aiutarci. Grazie a ognuna di loro abbiamo l'abito per lo sposo, la sposa e la loro piccola, abbiamo le fedi nuziali, le bomboniere, le decorazioni, il bouquet, gli inviti, le parrucchiere, le estetiste, i musicisti, i fotografi, la torta nuziale ma anche le bibite, patatine, rustici, focacce, salatini e panini per un bellissimo buffet e per una bellissima festa a cui tutta la comunità è invitata.

Grazie, grazie di cuore da parte dei futuri coniugi e da tutta la comunità mutualistica dell'Ambulatorio popolare di Barletta.

Le persone buone esistono e sono tante, basta solo metterle insieme e succedono cose bellissime come queste. Tutti invitati al matrimonio e alla grande festa popolare».
  • Matrimonio
  • Ambulatorio popolare
Altri contenuti a tema
Coronavirus: ufficiale lo stop a Prime Comunioni, Battesimi e Cresime Coronavirus: ufficiale lo stop a Prime Comunioni, Battesimi e Cresime Lo comunica l'arcivescovo: i Matrimoni sono ammessi ma con restrizioni
Campo spiaggia di Barletta: risolta la situazione dei senzatetto Campo spiaggia di Barletta: risolta la situazione dei senzatetto L'Ambulatorio popolare: «Da oggi Barletta è più bella»
2 Emergenza senzatetto, l'Ambulatorio popolare: «Servono tende e coperte» Emergenza senzatetto, l'Ambulatorio popolare: «Servono tende e coperte» «Nessuno deve rimanere indietro specialmente in questo momento di emergenza sanitaria nazionale»
Ripulito il "campo spiaggia": i ringraziamenti dei senzatetto di Barletta Ripulito il "campo spiaggia": i ringraziamenti dei senzatetto di Barletta «Grazie di cuore da parte di tutta la comunità mutualistica dell'Ambulatorio popolare di Barletta»
Ambulatorio popolare di Barletta, sospensione attività didattiche Ambulatorio popolare di Barletta, sospensione attività didattiche «Per tutto il periodo della sospensione cercheremo di attivare dei corsi a distanza, o tramite dirette Facebook»
ilmatrimonioinpuglia.it: eccellenze del wedding Made in Puglia ilmatrimonioinpuglia.it: eccellenze del wedding Made in Puglia Il portale dei professionisti del Wedding pugliese compie 2 anni
Ambulatorio popolare di Barletta, sabato l’inaugurazione della nuova sede Ambulatorio popolare di Barletta, sabato l’inaugurazione della nuova sede «Un grazie al signor Prezioso che ha messo a disposizione gratuitamente il proprio immobile»
5 Sulla spiaggia di Barletta, una vita ignorata da tutti Sulla spiaggia di Barletta, una vita ignorata da tutti Alcune persone vivono in tende, in condizioni estreme: scatta l'appello dell'Ambulatorio popolare
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.